Quantcast
Database Italia

LancetGate: L’inchiesta che dimostra che lo studio sull’idrossiclorochina è un falso.

Di Davide Donateo

Dopo i dubbi sollevati dai ricercatori australiani che avevamo pubblicato la scorsa settimana, una nuova inchiesta rende quasi evidente che lo studio pubblicato su The Lancet e sul quale l’OMS si è basato per bloccare la sperimentazione sull’idrossiclorochina come cura e profilassi per il covid-19, è un falso.

Surgisphere è la società responsabile della raccolta dei dati dallo studio del professor Mehra, che è stato oggetto di attenzione planetaria negli ultimi 7 giorni. Dopo una prima intervista con il sig. Mehra, che ci aveva lasciato scettici sulla forma e sul contenuto, ci siamo interessati a questo business. E lì sorgono alcune domande e sorprese.

La società surgisphere ha:

Numerosi indirizzi che assomigliano più a domiciliazioni aziendali.
Diverse società con lo stesso nome furono successivamente registrate in vari stati, dopodichè liquidate o sospese.
Pochi dipendenti con una data di assunzione molto recente e poche menzioni su Google di queste persone e con profili discutibili.
Poca attività fino a marzo 2020 sul sito web. Nessun dipendente ha esperienza nell’analisi dei big data.

Il suo fondatore Sapan Desai MD annuncia in un video che Gildes Remdesivir riduce la durata della degenza in ospedale e afferma che necessita di più “dati di buona qualità”.

Sull’abilità richiesta per uno studio delle dimensioni di quella di Lancet (96.000 partecipanti), questa società, che afferma di essere specializzata in big data e intelligenza artificiale, fino ad oggi non fornisce realmente elementi fattuali della sua realtà o della sua capacità di fare. Al contrario, indici piuttosto sorprendenti appaiono quando si cercano informazioni sull’azienda (molte dichiarazioni e pochi o nessun dato ufficiale come ad esempio la dichiarazione fiscale …).

Per quanto riguarda le qualità, è davvero discutibile che un’azienda, con pochi dipendenti, sia stata in grado di sviluppare un’applicazione e raccogliere dati da 671 ospedali in tutto il mondo senza avere sviluppatori specializzati in Big Data e AI (intelligenza artificiale). Un tale studio richiede anche le competenze di un team internazionale, multilingue e legale per anni. Un sito Web sviluppato su WordPress (applicazione per la gestione dei contenuti su Internet) non offre garanzie di competenza. Se tali esperti esistono, non si trovano nei riferimenti dell’azienda che sono generalmente proposti da attori realmente specializzati in questa attività.

Lo strumento che l’azienda presenta come strumento di raccolta di informazioni https://surgisphere.com/covid-19-triage-tool/, è un semplice modulo di base. L’analisi del file triage.php non mostra alcuna traccia di AI (Artificial Intelligence). L’ordinamento dei dati dipende solo da variabili hardcoded e non mostra prove di interrogazioni di database in tempo reale.

L’Azienda

Surgisphere è stato creata il 1 marzo 2007 (Crunchbase) dal Dr. Sapan Desai, uno dei coautori dello studio di Mr. Mehra su The Lancet. La società sarebbe specializzata in big data e l’uso dell’intelligenza artificiale nell’analisi dei dati. Un’altra società a nome di Sapan Desai, Surgisphere Corporation è stata creata il 28 giugno 2012 e poi sciolta nel gennaio 2016 (https://opencorporates.com/companies/us_tx/0801618466). Un altro con lo stesso nome (https://opencorporates.com/companies/us_nc/1037229) creato l’8 aprile 2008 e sospeso il 22 ottobre 2015.

Per continuare, le società con lo stesso nome sono state create e cancellate più volte in vari stati per mancata produzione di dati fiscali. Un altro indizio:

Chi è il dottor Sapan Desai?

Il dott. Desai sembra essere il fondatore di Surgisphere, che è stato formato nel 2007. Una ricerca PubMed per “Sapan Desai” mostra 39 pubblicazioni mediche negli ultimi cinque anni. Ad eccezione dei due articoli COVID-19 molto recenti, il database Surgisphere non sembra essere stato utilizzato in nessuna delle altre 37 pubblicazioni. Perché il fondatore di Surgisphere avrebbe accesso a uno dei più grandi repository di dati dei pazienti in tempo reale, ma non li avrebbe usati prima della sua pubblicazione su COVID-19?

Negli Stati Uniti, i medici sono spesso elencati su siti Web accessibili solo tramite una VPN. Abbiamo trovato solo un commento molto negativo su questo gentiluomo, che lo descrive più come un uomo d’affari che un medico. Tuttavia troviamo alcuni commenti su linkedin.

Le uniche altre menzioni su di lui che abbiamo potuto trovare sono dei video recenti in cui parla di una catena di medici di intelligenza artificiale e del medico A Chang l’11 maggio 2020 e uno del 14 aprile 2020. Uno dei video ha fatto 191 visualizzazioni e ad oggi altre 953 visualizzazioni, che sono molto basse per un video sull’intelligenza artificiale e il Covid 19. Un punto da notare nel video è che Desai dichiara di aver raccolto cartelle cliniche condivise (EHR) con più 1.200 partner in tutto il mondo. Indica anche che la sua azienda sfrutta 1 petabyte di dati, che è colossale per una piccola struttura come la sua. L’EHR (cartella clinica elettronica) viene costantemente aggiornata. Una domanda fondamentale è come può un’azienda di queste dimensioni giocare in questo ambito? Dovrà necessariamente fare affidamento su una grande azienda IT. Dovremmo cercare un percorso verso un’azienda potente che investe in AI, archiviazione dei dati, biotecnologie e l’ambizione che ognuno di noi abbia un passaporto sanitario digitale (ID2020)?

Chi sono i dipendenti dell’azienda

Su linkedin, l’azienda riporta 5 persone che lavorano lì, 4 delle quali sono arrivate nel marzo 2020 o nell’aprile 2020. Abbiamo fatto ricerche su Google su ciascuna di esse senza molto successo (pochissime menzione o pubblicazioni) e il profilo di Stacy Prigmore ha attirato la nostra attenzione in particolare perché non riusciamo a trovare alcuna informazione su di lui. Uno dei dipendenti era un modello in alcuni siti pornografici.

Le tracce su Internet di questa società risalgono alla registrazione del sito Web il 23 marzo 2007. Tuttavia, questo sito sarebbe realmente attivo solo dal marzo 2020.

Gli articoli pubblicati sul sito web di Surgisphere risalgono a marzo 2020

Il sito Web dell’azienda dà l’impressione di esistere o svolgere attività solo dal marzo 2020 e nulla tra il 2013 e il 2020. Un’attività dormiente.

Analisi del dominio:

TWITTER

L’attività di twitter è iniziata nel 2013 ed è stata quasi nulla fino al 12 marzo 2020.

DOMICILIAZIONE AZIENDALE

Per questa azienda specializzata in big data e intelligenza artificiale con 4 dipendenti, abbiamo trovato quattro indirizzi diversi, il che è strano per un’azienda così piccola, ma che potrebbe essere spiegata dalle varie fasi della sua vita.

Il primo è un ufficio a Chicago presso Regus al numero 875 Ave 31st Floor Chicago IL 60611

Il secondo è un padiglione residenziale a 759 W Meryls Ct Palatine, IL 60074 nella periferia di Chicago. Piuttosto opulento come un padiglione.

Il terzo una casa più piccola a 4706 CARMEN LN DURHAM NC Zip: 27707-5299 nella periferia di Durham, North Carolina

Il quarto è un indirizzo a Washington 3 Hermann Museum Circle D Houston, TX 77004, che è anche un indirizzo residenziale di tipo aparthotel.

ASPETTO ECONOMICO

Il fatturato di questa società è apparentemente di $ 8 milioni, il cui aggiornamento è del marzo 2020 (Fonte: ZoomInfo). Abbiamo anche cercato le dichiarazioni dei redditi di questa società senza successo.

Una domanda importante è quindi chi sono gli altri clienti di questa azienda.

Come può un’ azienda con un fatturato di queste dimensioni assumersi la responsabilità di uno studio delle dimensioni di quello pubblicato su The Lancet?

HOSTING

Surgisphere avrebbe tre siti Web:
https://surgisphere.com/ (non sicuro anche con un certificato valido)
https://www.quartzclinical.com/
https://surgicaloutcomes.com/ (fonte: fonte http://www.whois-raynette.fr/)

Per surgisphere, una peculiarità osservata è che la data di aggiornamento dei nomi di dominio ad esso appartenenti è il 14 maggio, prossima alla data di pubblicazione dell’articolo su The Lancet.

RICERCA STORICO INTERNET

Utilizzando Wayback Machine, un servizio che consente di tracciare la cronologia dei siti Web, è possibile vedere che la cronologia del sito Web non è presente o che è stata esclusa. Informazioni evidenziate su Twitter dal medico americano James Todaro (Medical Degree Columbia University)

Una ricerca sulle pubblicazioni dell’azienda fornisce riferimenti a molte cose ma nessuna sull’AI (intelligenza artificiale o big data)

All’estero

James Todaro ha fatto la stessa analisi.

Un altro articolo completo sul blog di freerangestats conclude che i dati sono stati probabilmente fabbricati.

http://freerangestats.info/blog/2020/05/30/implausible-health-data-firm

Aggiornamento

Mentre The Lancet cerca disperatamente di salvare l’insalvabile sul suo studio contro la clorochina, si scopre che la direttrice di vendita della società fantasma Surgisphere, all’origine dei dati statistici sui quali si appoggia la ricerca, sarebbe una ex squillo e porno attrice. La cosa in sé non sarebbe LA prova che lo studio sia falso, il problema è che fa acqua da tutte le parti nonostante il mainstream se ne serva ancora per cavalcare l’onda vaccinista VS farmaco specifico proposto invece da ospedali che resistono ai dettami dell’OMS.

Articolo aggiornato il 4 giugno 2020 a seguito di ulteriori analisi e contributi esterni che abbiamo convalidato.

Fonte:



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.