Quantcast
Database Italia

L’avvocato di Trump Sidney Powell promette un’azione legale “biblica” nei prossimi giorni

L’avvocato della campagna elettorale di Trump, Sidney Powell , sabato ha detto che gli avvocati del presidente presenteranno una causa di proporzioni “bibliche”, sostenendo che alcuni funzionari elettorali sono stati coinvolti in uno schema pay-to-play con un importante produttore di software di voto.
“Abbiamo tonnellate di prove; è così tanto… è difficile mettere insieme tutto “, ha detto Powell a Newsmax . Non ha fornito o approfondito le prove.

“Si spera che questa settimana prepareremo tutto per l’archiviazione, e sarà biblico”, ha affermato Powell, aggiungendo che “è un progetto enorme per consolidare questa accusa di frode insieme alle prove che voglio inserire”.

Powell ha affermato che gli algoritmi del sistema di voto hanno fornito ai democratici 35.000 voti extra. Ha aggiunto che i voti del candidato democratico Joe Biden sono stati “ponderati” a 1,25 volte mentre i voti del presidente Donald Trump sono stati analizzati a 0,75.

L’avvocato di lunga data ed ex procuratore federale ha anche affermato che ci sono state modifiche ad alcune macchine per il voto.

Powell ha anche affermato che alcuni governatori potrebbero essersi impegnati in uno schema pay-to-play per utilizzare i sistemi di voto del Dominion, uno dei principali obiettivi della campagna di Trump negli ultimi giorni. “La Georgia sarà probabilmente il primo stato che farò saltare in aria”, ha affermato, accusando il governatore Brian Kemp di essersi impegnato in uno schema pay-to-play.

L’ufficio di Kemp non ha risposto a una richiesta di commento, sebbene il segretario di Stato della Georgia Brad Raffensberger abbia spesso affermato che non ci sono stati casi di frode o irregolarità nello stato.

Dominion, in diverse dichiarazioni, ha negato categoricamente le accuse di manomissione elettorale e frode degli elettori negli ultimi giorni, affermando che la squadra di Trump ha spacciato “falsità riguardo a Dominion” nelle recenti conferenze stampa e interviste.

“I dipendenti di Dominion non hanno accesso al sistema di aggiudicazione, né lo gestiscono”, ha affermato in una nota l’azienda con sede a Toronto. Ha aggiunto che “l’accesso al sistema di aggiudicazione risiede presso l’autorità elettorale che lo utilizza” e che “il sistema è controllato tramite account utente sicuri e verificabili, e tutte le regolazioni delle intenzioni degli elettori sono registrate in modo sicuro nel sistema e quindi registrate nell’immagine digitale di la votazione. “

Dominion ha anche citato dichiarazioni rese dai segretari di stato in Michigan, Arizona, Pennsylvania e Georgia, che hanno anche affermato di non aver trovato prove di frodi elettorali abbastanza grandi da ribaltare le elezioni.

Tuttavia, il presidente della Commissione elettorale federale, Trey Trainor, ha ripetutamente affermato che ci sono state frodi elettorali negli stati chiave. “L’enorme quantità di dichiarazioni giurate che vediamo in questi casi mostra che in realtà si è verificata una frode”, ha detto durante un’intervista a ” Just the News AM ” venerdì, mentre ha suggerito una mancanza di trasparenza

Le domande sollevate dalla campagna Trump negli ultimi giorni sono “molto importanti per la legittimità della presidenza”, ha osservato Trainor.

Trump non ha concesso. Non dichiareremo un vincitore delle elezioni presidenziali del 2020 finché tutte le sfide legali non avranno completato il loro corso.

La scorsa settimana, Powell ha detto a Fox Business che dimostrerà il caso di frode degli elettori di Trump entro le prossime due settimane circa.

“Ora abbiamo prove di informazioni provenienti dai sistemi che andavano in tre o quattro diversi paesi stranieri durante il periodo delle elezioni, quei paesi stessi avrebbero potuto guardare le votazioni in diretta e cambiare i numeri”, ha detto Powell. “Ci sono prove significative di interferenze straniere dai peggiori paesi comunisti sulla Terra con le nostre elezioni”.

Ti andrebbe di contribuire?

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
DONA CON PAYPAL



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

3 2 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Ti è piaciuto questo articolo?

Continua a seguirci sui nostri social per restare sempre aggiornato!