Deep StateEight O’Clock in the MorningIntelPolitica

LE POTENZE OCCIDENTALI STANNO SPINGENDO LA RUSSIA E IL MONDO VERSO UN ABISSO CATASTROFICO

I lacchè statunitensi ed europei sono incendiari psicopatici che alimentano il fuoco in Ucraina

Con una mossa che dimostra un palese squilibrio bellico, questa settimana gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO hanno annunciato un ulteriore sostegno militare per sostenere il regime di Kiev. Nel complesso, si stima che gli Stati Uniti e l’Unione Europea abbiano incanalato oltre 5 miliardi di dollari in Ucraina in nome della “difesa”.

Difendere cosa? Un regime corrotto infestato da reggimenti nazisti che hanno compiuto vili atrocità contro il proprio popolo per tentare di diffamare la Russia. I governanti statunitensi e l’establishment dell’UE vengono smascherati per i protofascisti che sono. In questo ambiente malevolo, le etichette politiche occidentali come repubblicano, democratico, centro-sinistra, centro-destra e così via, diventano prive di significato. Le loro finte maschere benevole e “democratiche” vengono strappate via.

Approfondimento: IL NEONAZISMO UCRAINO NON È UN MITO

Articoli correlati

È ormai ampiamente chiaro che l’Ucraina è il luogo di una guerra per procura tra l’alleanza militare della NATO guidata dagli Stati Uniti e la Russia. Ma la guerra sta diventando sempre più quella del confronto diretto tra due potenze nucleari. Sono le potenze occidentali e i loro media bugiardi che hanno la responsabilità di questa direzione criminalmente sconsiderata.

Il presidente Joe Biden ha annunciato giovedì altri 800 milioni di dollari di supporto militare che includeranno artiglieria pesante in grado di colpire il territorio russo. Ciò porta la fornitura militare totale degli Stati Uniti all’Ucraina da quando Biden è entrato in carica all’inizio del 2021 a quasi 4 miliardi di dollari.

Leggi anche: L’ESERCITO UCRAINO È STATO SCONFITTO | Intervista a Larry C. Johnson; veterano della CIA e dell’Ufficio per la lotta al terrorismo del Dipartimento di Stato

La Germania ha escogitato un cinico schema in base al quale le armi pesanti inviate in Ucraina da altri membri della NATO verranno “riempite” dalle proprie scorte militari e dall’industria. Solo otto decenni fa, i carri armati tedeschi arrivarono in Russia provocando la morte di 30 milioni di cittadini sovietici. La puzza del genocidio è ancora troppo fresca perché Berlino possa organizzare un altro attacco di guerra lampo, quindi sta trovando un modo per nascondere la sua vena guerrafondaia attraverso una terza parte.

Leggi anche: DEEP STATE NERVOSO | HILLARY CLINTON: “PENSO SIA ORA DI RADDOPPIARE LA PRESSIONE SULLA RUSSIA”

Ogni membro della NATO, a quanto pare, si sta accomunando in Ucraina in tutto tranne che in un’aperta dichiarazione di guerra contro la Russia.

Mosca ha già avvertito gli Stati Uniti e la sua alleanza militare che la fornitura di armi all’Ucraina è una scivolata verso la guerra. La Russia ha dichiarato questa settimana che qualsiasi equipaggiamento della NATO che entrerà in Ucraina sarà attaccato e cancellato.

Leggi anche: Perché la Russia deve combattere contro il “Nuovo ordine mondiale”

Sembra ovvio che gli Stati Uniti ei loro alleati transatlantici vogliono che la guerra in Ucraina si protragga il più possibile. Biden ha parlato questa settimana del fatto che gli aiuti militari all’Ucraina sono una “finestra critica”. Ha gongolato di “parlare dolcemente mentre trasporta un grande javelin”, un riferimento all’ex presidente Teddy Roosevelt (1901-1909) e ai missili anticarro che gli Stati Uniti hanno utilizzato in Ucraina.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha promesso questa settimana con determinazione rivelatrice che “la Russia non vincerà questa guerra” dopo aver promesso 50 miliardi di dollari in aiuti all’Ucraina dalle nazioni del G7.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, l’ex ministro della Difesa tedesco, ha parlato con entusiasmo del conflitto in Ucraina “che dura da anni”.

L’Unione Europea, attualmente un blocco commerciale economico, ha finora donato circa 1,5 miliardi di dollari in aiuti militari all’Ucraina. Questo rende l’UE a 27 membri sinonimo e replica dell’alleanza NATO a 30 membri.

La Russia ha lanciato il suo intervento militare in Ucraina il 24 febbraio sulla base di un caso di autodifesa da un paese vicino che è stato inesorabilmente trasformato in uno stato NATO de facto che minacciava la Russia. I laboratori di armi biologiche finanziati dal Pentagono in tutta l’Ucraina hanno sottolineato l’inaccettabile minaccia alla sicurezza nazionale russa. Immaginate per un momento uno scenario inverso di Stati Uniti, Russia e Messico. In realtà, non dobbiamo immaginare. Gli Stati Uniti hanno minacciato una guerra nucleare contro l’Unione Sovietica per aver installato missili a Cuba nel 1961.

La presenza aggressiva delle brigate militari naziste in Ucraina che attaccavano la popolazione di lingua russa nel Donbass non era che la punta di diamante dell’ostilità della NATO. La guerra per procura della NATO contro la Russia esisteva da quasi otto anni da quando il colpo di stato sostenuto dalla CIA a Kiev nel 2014 portò al potere il regime russofobo.

Tragicamente, la guerra in Ucraina avrebbe potuto essere evitata se gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO avessero preso in seria considerazione e risposto alle preoccupazioni di sicurezza della Russia di lunga data. Ma Washington e i suoi alleati non hanno ricambiato. Perché lo scopo principale dell’Ucraina era creare una guerra per procura con la Russia per tenere Mosca occupata e preferibilmente destabilizzata e prosciugata.

In altre parole, l’incendio che sta travolgendo l’Ucraina è stato avviato da Washington e dai suoi partner piromani nella NATO. Incanalare sempre più armi nel paese equivale a spegnere un incendio con delle taniche di benzina.

Sfortunatamente, i colloqui politici in corso tra Mosca e Kiev hanno poche possibilità di riuscire a raggiungere una soluzione pacifica. Un simile accordo potrebbe essere ragionevolmente raggiunto se l’Ucraina accettasse la neutralità non NATO, sradicasse le sue brigate naziste e riconoscesse la Crimea per la storica terra russa che è. Ma è improbabile che la ragione prevalga quando gli alleati degli Stati Uniti e della NATO stanno armando furiosamente il conflitto.

La guerra in Ucraina non è che la manifestazione di una guerra geopolitica più grande. Una in cui gli Stati Uniti e i loro sostenitori della NATO sono determinati a sconfiggere qualsiasi rivale politico indipendente, che sia la Russia nel presente o nel futuro con la Cina. Si può essere certi che se gli Stati Uniti e la NATO dovessero in qualche modo sconfiggere la Russia attraverso il conflitto in Ucraina, passeranno al loro prossimo obiettivo di soggiogare la Cina.

Leggi anche: IL DEEP STATE USA PROVOCA LA CINA PER ESTENDERE IL CONFLITTO.

Incautamente, gli Stati Uniti e la loro cerchia di élite al potere nella NATO e in Europa stanno trasformando la guerra in Ucraina in una crisi esistenziale. Le potenze occidentali hanno scelto la via del confronto invece del dialogo. Hanno articolato la mentalità della “guerra totale” che è alla base della loro agenda nei confronti della Russia, che alla fine comporta la sconfitta e il cambio di regime.

Mentre gli Stati Uniti e l’Europa sono afflitti da condizioni sociali sempre peggiori tra le loro stesse popolazioni – una crisi fondamentale nel capitalismo occidentale – le élite dominanti stanno accumulando perversamente armi in Ucraina per un costo di miliardi di dollari. La logica è quella di un sistema psicopatico.

La storia si ripete perché la malattia rimane la stessa. Le potenze occidentali stanno spingendo la Russia e il mondo verso un abisso catastrofico. Se la Russia può resistere all’assalto, l’unica via d’uscita è che gli stati occidentali crollino dalla loro stessa corruzione interna. Il fallimento degli stati occidentali in termini di malessere finanziario, sociale e politico è maturo per sconvolgimenti massicci.

FONTE

[jetpack_subscription_form]

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Vedi anche
Close
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!