CoronavirusSocietàVideo

Manifestanti contro restrizioni e obblighi sanitari distruggono il quartier generale del servizio diplomatico dell’UE. I Video degli scontri

Aspri scontri tra manifestanti e polizia a Bruxelles hanno causato danni all’edificio del Servizio europeo per l’azione esterna

Scene caotiche si sono svolte domenica per le strade della capitale belga, Bruxelles, quando migliaia di manifestanti si sono uniti in una marcia gremitissima contro gli obblighi sanitari Covid-19 e altre restrizioni introdotte dai governi europei in nome della lotta alla pandemia (?).

I video catturati dal giornalista di RT France Charles Baudry mostrano agenti di polizia con elmetti bianchi in equipaggiamento antisommossa bloccare le strade con barricate e schierare cannoni ad acqua per disperdere la folla. Per tutto il tempo, manifestanti mascherati di nero hanno colpito la polizia con vari oggetti.

Si sentivano i manifestanti gridare e applaudire mentre lanciavano sedie di plastica contro la polizia, che cercava di disperderli con i gas lacrimogeni. Ufficiali armati di scudi e manganelli si sono mossi in formazione fitta per allontanare la folla da un parco cittadino,come mostrato dai video di RT.

Articoli correlati

In un incidente particolarmente violento, i manifestanti sono stati visti attaccare l’ingresso della sede del Servizio europeo per l’azione esterna. Hanno tentato di sfondare la porta, lasciando segni visibili sul vetro rinforzato, quindi hanno usato delle assi come lance improvvisate mentre un gruppo di agenti di polizia è rimasto all’interno e ha tentato di scacciarli con i gas lacrimogeni.

La protesta di massa ha fatto seguito alle manifestazioni anti-lockdown in altre città europee sabato. Pare che sia organizzata da più di 600 associazioni locali di tutta Europa, nonché da alcune filiali nazionali di World Wide Demonstration e Europeans United.

“Vogliamo sottolineare che un gruppo numeroso e in continua crescita di persone non si sente più ascoltato nel dibattito sociale” , ha detto all’emittente VRT Tom Meert, il capo di Europeans United.

Secondo AFP, la marcia contro il blocco di domenica a Bruxelles è stata più numerosa che mai. Tra la folla gremita che ha riempito le strade della capitale belga, che ospita anche gli organi di governo dell’UE, si sono viste bandiere olandesi, polacche e rumene.

FONTE

[jetpack_subscription_form]

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!