Home Ambiente MISTIFICAZIONI E PROPAGANDA SUL CLIMA – PREVISIONI PER UN INVERNO FREDDO |...

MISTIFICAZIONI E PROPAGANDA SUL CLIMA – PREVISIONI PER UN INVERNO FREDDO | LE REGOLE SONO IL TESSUTO DELLA REALTÀ

23
0

Attualmente fa molto caldo in alcuni angoli del pianeta, in angoli che vivono quella che un tempo era conosciuta come “estate”. A tutti coloro che si trovano sulla recinzione del “Cambiamento climatico”, vi esorto a non lasciare che la propaganda MSM riesca a farvi temere una stagione.

Quello che sta succedendo era del tutto previsto: l’inverno è seguito dalla primavera e dall’estate, sempre. Allo stesso modo, sono prevedibili anche fenomeni cosmologici più ampi, il che è grazie al fatto che la nostra realtà conosciuta corre su cicli e cicli all’interno di cicli.

I cicli climatici della Terra sono guidati dall’attività sul Sole.

Prendendo ad esempio il Regno Unito, che ha visto due giorni di caldo intenso all’inizio di questa settimana, l’ondata di caldo estivo del paese del 1976 è stata una per secoli, in particolare in termini di longevità, e l’anno 1976 atterra in un periodo di attività solare storicamente debole :

spaceweatherlive.com ]


Il sole scorre su ca. Cicli di 11 anni con un massimo solare e un minimo solare all’interno di ogni ciclo.

Guardando di nuovo il grafico sopra, vediamo che il 1976 cade direttamente dalla parte posteriore del ciclo solare 20, un ciclo debole con una produzione relativamente bassa.

Dopo l’intensa estate del 1976 nel Regno Unito arrivarono i brutali inverni da record del 1977, 1978 e 1979. Anche il Nord America ha subito uno dei peggiori inverni di sempre nel 1978. E non è un caso che questi fenomeni – estati calde/inverni freddi – si è verificato in linea con un sole sonnacchioso.

La bassa produzione solare interrompe le correnti a getto, indebolendo i loro consueti flussi ZONAL “dritti” a quelli MERIDONAL “ondulati”.

Ciò fa sì che i modelli meteorologici del nostro pianeta diventino più estremi: le esplosioni di calore sono più pronunciate, poiché l’aria calda viene aspirata dai tropici; e le iniezioni di freddo sono ugualmente anomale, poiché le masse d’aria polare vengono trascinate giù dall’Artico:

Flusso MERIDIONALE “ondulato” (blu) vs flusso ZONALE “diritto” (grigio).


Passando al 2022, ci troviamo “tra” due cicli storicamente deboli (24 e 25) – i cicli più bassi dal minimo di Dalton (1795-1815), il precedente periodo multidecennale di produzione solare costantemente bassa – e molto più deboli del 1976.

L’estate nel Regno Unito ad esempio è stata nel complesso relativamente fresca quest’anno, ma quando finalmente è arrivato il caldo, è arrivato in modo spettacolare; è stato breve, è durato solo due giorni (quindi tecnicamente non un’ondata di caldo) ma è stato comunque impressionante, da record, in effetti.

Tuttavia, questo scenario è COMPLETAMENTE spiegato, previsto e atteso durante i periodi di bassa attività solare: in poche parole, c’è meno energia per alimentare le correnti a getto della Terra e queste bande d’aria che circolano a 6 miglia sopra le nostre teste tornano a un “meridionale” fluire.

Se il “riscaldamento globale antropogenico” è la causa dell’ondata di caldo dell’Europa occidentale, allora cosa spiegherà il freddo veramente storico e debilitante che sta per devastare l’emisfero nord il prossimo inverno? Questa è una previsione, ovviamente, l’ho capito, ma dopo aver studiato la documentazione storica e aver esaminato ogni grafico e schema rilevante su cui posso mettere le mani, QUESTO È QUELLO CHE STA ARRIVANDO, e invito tutti a prepararsi.

Non fare affidamento sui governi per proteggerti dal freddo. La maggior parte è stata programmata per aspettarsi inverni linearmente caldi con sempre meno nevicate. E mentre questo è ciò che la propaganda predice con sicurezza, è l’esatto opposto di ciò a cui i dati e la logica puntano con veemenza.

Le stagioni nell’emisfero australe sono spesso un precursore di ciò che ci si aspetta dal cugino settentrionale. E l’inverno del 2022 si sta rivelando estremamente gelido nella maggior parte della “metà inferiore del mondo”.

La forte nevicata ha portato l’Australia al miglior inizio di stagione sciistica mai registrato e il continente è attualmente impegnato nel suo inverno più freddo di sempre. Allo stesso modo in Antartide, da aprile si è verificata una notevole anomalia della temperatura dopo un’altra notevole anomalia della temperatura, e in realtà anche prima, con il Polo Sud che ha registrato il suo periodo di 6 mesi più freddo mai registrato nel 2021 . E di recente, ho scritto della pervasiva devastazione dell’Africa meridionale, che ha i coltivatori di cotone dello Zimbabwe che si aspettano una riduzione della resa di almeno il 25%.

Ciò ci porta al Sud America, per quanto riguarda le masse continentali dell’emisfero meridionale, e più specificamente, all’Argentina …


LE IMMAGINI SATELLITARI RIVELANO LE ANDE INNEVATE

Forti tempeste invernali si sono formate a sud dell’equatore nelle ultime settimane. Luglio ha visto sistemi back-to-back allentare i deficit delle precipitazioni in Cile e Argentina e si è aggiunto al manto nevoso in cima alle Ande, una riserva fondamentale per la prossima estate.

La coltre di neve fresca lungo la catena montuosa tra Cile e Argentina è chiaramente visibile nell’immagine qui sotto, che è stata acquisita il 16 luglio dal  Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer  (MODIS) a bordo del  satellite Terra della NASA  .

Ande, neve, 16 luglio 2022 [NASA].


Nell’area sono cadute forti nevicate nonostante il ritorno di La Niña al largo del Pacifico, che in genere offre inverni asciutti.

Gli allarmisti climatici si sono lamentati solo di recente di una siccità decennale in questa regione, solo che il deficit è stato quasi cancellato in un unico scoppio dal cielo: questo è il problema più grande con l’essere guidati da narrazioni predeterminate: uova sulla faccia.

Le tempeste di neve sono state il risultato di un blocco atmosferico anticiclone vicino alla penisola antartica che ha guidato diversi cicloni extratropicali insolitamente a nord. Due sistemi meteorologici, il 9–10 luglio e il 14–15 luglio, hanno scaricato abbondanti quantità di pioggia lungo la costa e storici accumuli di neve sulle quote più elevate.

La neve ha lasciato centinaia di camionisti bloccati su un passo di montagna dove si erano accumulati ben oltre 3 piedi di neve.

“Fino a 10 giorni fa, il Cile centro-settentrionale stava vivendo uno dei suoi inverni più secchi”, ha affermato René Garreaud, dell’Università del Cile. Il passaggio da asciutto a bagnato è stato rapido e visibilmente sorprendente, ed è visualizzato nello scatto “prima e dopo” di seguito per gentile concessione della visibile Infrared Imaging Radiometer Suite  (VIIRS) sul  satellite NOAA-20  :

Le Ande: prima e dopo la recente nevicata.

Per dare un po’ di contesto, la città costiera di La Serena, ad esempio, ha avuto un deficit di precipitazioni da inizio anno di circa l’80%; ma dopo le recenti tempeste, la città ha ora un surplus del 64% . E più nell’entroterra, il deficit di precipitazioni di Santiago è migliorato dal 70% al 27%.

I diluvi nelle regioni aride non sono poi così insoliti: gran parte del loro budget annuale per le precipitazioni viene spesso raggiunto in un breve lasso di tempo. Ma in questi giorni di retorica infondata sulla “crisi climatica”, ora avete “discepoli della propaganda” male informati che passano dall’incolpare la siccità del Cile sul “riscaldamento globale” all’affermare ora che lo stesso colpevole è responsabile dei suoi “torrenti catastrofici”.


LE REGOLE SONO IL TESSUTO DELLA REALTÀ

Continuando da prima, è che i cicli solari 21, 22 e 23 (1990-2000) sono stati, al contrario, i cicli più forti degli ultimi mille anni — sono culminati nel picco del “Modern Solar Maximum” e il calore e il prevedibile effetto che hanno prodotto, intorno al quale noi umani moderni abbiamo costruito la nostra fragile civiltà, ora stanno finendo: i TEMPI FREDDI stanno tornando.

Brevi esplosioni di calore, tuttavia, si verificheranno SEMPRE, anche nelle profondità di un’era glaciale: le prove indicano in realtà che la loro ferocia aumenta con la diminuzione della loro durata. E a tal fine, vi suggerisco di sfruttarli al meglio, allarmisti; assicurati di mungerli per tutto ciò che valgono, ogni volta che arrivano, perché questo flusso di getto “MERIDIONALE” debole e ondulato tornerà e ti morderà alle spalle il prossimo inverno. Ma poi di nuovo, le nevicate record e i minimi storici sono anche dovuti al “cambiamento climatico” – la tua ipotesi non può perdere.

Il tuo problema, tuttavia, arriva quando i politici con problemi di salute, che hanno diligentemente buttato fuori dalla finestra la sicurezza energetica della tua nazione nel tentativo di placare i loro padroni del WEF, non hanno risposte quando sei congelato, affamato e spaventato.

A tua volta, potresti ritrovarti a unirti alla folla inferocita nell’assalto e nel saccheggio della casa del tuo leader e a nuotare nella loro piscina riscaldata. La fame è un ottimo livellatore. E in tal caso, letteralmente nient’altro conta.



Dio aiuti questi politici senz’anima, senza spina dorsale e pugnalati alle spalle nel loro giorno della resa dei conti che si avvicina rapidamente.

L’universo cerca sempre l’equilibrio, l’equilibrio, in tutte le cose, da forze vaste come “i giochi intergalattici del cosmo” alle “fortuna di un individuo”. So che questo è vero. E come ha eloquentemente affermato Jordan Peterson, e rimane uno dei discorsi più profondi che ho sentito negli ultimi anni, “le regole sono il tessuto della realtà… Non ho mai visto nessuno farla franca, nemmeno una volta”:



I  TEMPI FREDDI  stanno tornando, le medie latitudini si stanno  rinfrescando  in linea con  l’attività solare storicamente bassa ,  i raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale  (tra molte altre forzanti, incluso l’imminente rilascio del  Beaufort Gyre ).

Preparati di conseguenza  : impara i fatti, trasferisciti se necessario e  impara ad auto-sostenerti .

Fonte

Sostieni il nostro lavoro, clicca qui.

Clicca Qui
Previous articleIl ministro dell’Interno serbo A. Vulin: “Servizi segreti esteri mi hanno intimato di assumere una posizione anti-russa”
Next articleUN RIASSUNTO REALE DI 5 MESI DI OPERAZIONE MILITARE SPECIALE RUSSA IN UCRAINA