Database Italia

Modifica queste impostazioni di Facebook per proteggere le tue foto dai software di riconoscimento facciale

Non dovrebbe sorprendere il fatto che qualsiasi contenuto che offri sul Web abbia il potenziale per essere “raschiato” e utilizzato in modo improprio da chiunque sia abbastanza intelligente da farlo. E sebbene ciò non renda meno preoccupante questo rapporto del New York Times , è un ottimo promemoria su quanto sia importante esaminare davvero le impostazioni dei vari social network e limitare il modo in cui i tuoi contenuti sono, o possono essere, accessibili da chiunque.

Non mi addentrerò troppo nel rapporto del Times ; vale la pena leggerlo da soli, poiché si tratta di un’azienda (Clearview AI) che raccoglie più di tre miliardi di immagini da milioni di siti Web, incluso Facebook, e crea un’app di riconoscimento facciale che fa un lavoro piuttosto solido nell’identificare le persone utilizzando le immagini da questo database enorme.

Anche se le tecniche di scraping di Clearview violano tecnicamente i termini di servizio su numerosi siti Web, ciò non ha impedito all’azienda di acquisire immagini in massa. E mantiene tutto ciò che trova, il che significa che rendere privati ​​tutti i tuoi dati online non aiuterà se Clearview ha già scansionato e preso le tue foto.

Tuttavia, qualcosa è meglio di niente. Su Facebook , probabilmente la più grande riserva delle tue immagini, ti consigliamo di visitare Impostazioni> Privacy e cercare l’opzione descritta: “Vuoi che i motori di ricerca al di fuori di Facebook si colleghino al tuo profilo?” 

Disattivalo e Clearview non sarà in grado di acquisire le tue immagini. Non è l’impostazione che mi sarei aspettato di utilizzare, lo confesso, il che mi fa venire voglia di passare attraverso tutti i miei social network e ripensare a come le informazioni che condivido con loro fluiscono verso il web più grande.

Rendi ancora più sicuro il tuo Facebook con queste impostazioni

Dato che siamo già qui, vale la pena dedicare qualche minuto a guadare le impostazioni di Facebook e assicurarti che la maggior parte dei tuoi contenuti sia impostata solo per gli amici. Ciò include la modifica di “Chi può vedere i tuoi post futuri” in “amici”, l’utilizzo dell’opzione “Limita i post precedenti” per modificare tutto ciò che hai precedentemente pubblicato solo agli amici e assicurarti che solo tu possa vedere il tuo elenco di amici, per prevenire qualsiasi potenziale scraping e collegamento di terze parti. Allo stesso modo, assicurati che solo i tuoi amici (o amici di amici) possano cercarti tramite il tuo indirizzo e-mail o numero di telefono. (Non si sa mai!)

Dovresti quindi visitare la pagina delle impostazioni ” Sequenza temporale e tag “ e apportare altre modifiche. Ciò include consentire solo agli amici di vedere ciò che le altre persone pubblicano sulla tua cronologia, così come i post in cui sei taggato. E poiché sono un po ‘sensibile a tutte le stronzate in cui mi taggano su Facebook, accenderei Anche le opzioni “Review”. Ciò aiuterà il tuo account a non essere raschiato, ed è un ottimo modo per esercitare un maggiore controllo sulla tua cronologia.

 Dovresti anche limitare chi può commentare o mettere mi piace alle tue informazioni pubbliche, come post o altri dettagli sulla tua vita che condividi apertamente sul servizio.

Leggi Anche:

Ti andrebbe di contribuire?

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.