CoronavirusEventi Avversi V.C.SaluteScienza e Tecnologia

Nel database dell’Organizzazione mondiale della sanità sono 2.201.851 le reazioni avverse al vaccino Covid-19, compresi problemi in gravidanza

Un database lanciato dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel 2015 descrive in dettaglio un elenco preoccupantemente lungo delle 2201851 segnalazioni catalogate come reazioni avverse al vaccino contro il Covid-19.

Il database – VigiAccess – è stato mostrato in un video che è stato condiviso sui social e possiamo confermare che quanto presentato è vero e accurato. VigiAccess elenca tutte le reazioni avverse segnalate al vaccino Covid-19 e ad altri vaccini. Il database dell’OMS è gestito dal Centro di monitoraggio di Uppsala in Svezia ed è uno dei più grandi sistemi globali di segnalazione degli eventi avversi.

Membri del Programma dell’OMS per  monitoraggio internazionale dei farmaci  includono:

Paesi membri a pieno titolo (148):

Afghanistan (2016)
Albania (2020)
Algeria (2021)
Andorra (2008)
Angola (2013)
Argentina (1994)
Armenia (2001)
Australia (1968)
Austria (1991)
Azerbaigian (2018)Bangladesh (2014)
Barbados (2008)
Bielorussia (2006)
Belgio (1977)
Benin (2011)
Bhutan (2014)
Bolivia (Stato plurinazionale di) (2013)
Bosnia ed Erzegovina (2019)
Botswana (2009)
Brasile (2001)
Brunei Darussalam ( 2005)
Bulgaria (1975)
Burkina Faso (2010)

Capo Verde (2012)
Cambogia (2012)
Camerun (2010)
Canada (1968)
Ciad (2018)
Cile (1996)
Cina (1998)
Colombia (2004)
Congo (2021)
Costa Rica (1991)
Costa d’Avorio (2010)
Croazia (1992)
Cuba (1994)
Cipro (2000)
Cechia (1992)

Repubblica Democratica del Congo (2010)
Danimarca (1971)
Repubblica Dominicana (2020)

Ecuador (2017)
Egitto (2001)
El Salvador (2017)
Eritrea (2012)
Estonia (1998)
Eswatini (2015)
Etiopia (2008)Figi (1999)
Finlandia (1974)
Francia (1986)
Gambia (2021)
Georgia (2018)
Germania (1968)
Ghana (2001)
Grecia (1990)
Guatemala (2002)
Guinea (2013)Honduras (2020)
Ungheria (1990)Islanda (1990)
India (1998)
Indonesia (1990)
Iran (Repubblica Islamica di )  (1998)
Iraq (2010)
Irlanda (1968)
Israele (1973)
Italia (1975)

Giamaica (2012)
Giappone (1972)
Giordania (2002)Kazakistan (2008)
Kenia (2010)
Kuwait (2021)
Kirghizistan (2003)Repubblica Democratica Popolare del Laos (2015)
Lettonia (2002)
Libano (2021)
Liberia (2013)
Libia (2021)
Lituania (2005)
Lussemburgo (2020)Madagascar (2009)
Malawi (2019)
Malesia (1990)
Maldive (2016)
Mali (2011)
Malta (2004)
Mauritius (2014)
Messico (1999)
Montenegro (2009)
Marocco (1992)
Mozambico (2005)Namibia (2008)
Nepal (2006)
Paesi Bassi (1968)
Nuova Zelanda (1968)
Nicaragua (2020)
Niger (2012)
Nigeria (2004)
Macedonia del Nord (2000)
Norvegia (1971)
Oman (1995)Pakistan (2018)
Panama (2016)
Papua Nuova Guinea (2018)
Paraguay (2018)
Perù (2002)
Filippine (1995)
Polonia (1972)
Portogallo (1993)Repubblica di Corea (1992)
Repubblica di Moldova (2003)
Romania (1976)
Federazione Russa (1998)
Ruanda (2013)Saint Vincent e Grenadine (2020)
Arabia Saudita (2009)
Senegal (2009)
Serbia (2000)
Sierra Leone (2008)
Singapore (1993)
Slovacchia (1993)
Slovenia (2010)
Sudafrica (1992)
Spagna (1984)
Sri Lanka ( 2000)
Sudan (2008)
Suriname (2007)
Svezia (1968)
Svizzera (1991)
Repubblica Araba Siriana (2018)Thailandia (1984)
Togo (2007)
Tunisia (1993)
Turchia (1987)

Uganda (2007)
Ucraina (2002)
Emirati Arabi Uniti (2013)
Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (1968)
Repubblica Unita di Tanzania (1993)
Stati Uniti d’America (1968)
Uruguay (2001)
Uzbekistan (2006)Venezuela (Repubblica Bolivariana di) (1995)
Vietnam (1999)

Zambia (2010)
Zimbabwe (1998)
Membri associati (23)
Stati membri dell’OMS
Antigua e Barbuda
Bahamas
Bahrain
Belize
Burundi
Dominica
Grenada
Guinea-Bissau
Guyana
HaitiMongolia
Myanmar
Qatar
Saint Kitts e Nevis
Santa Lucia
Sud SudanTagikistan
Timor EstYemen
Territori/Aree
Anguilla
Isole Vergini Britanniche
Montserrat
Zanzibar

Una rapida ricerca di “Vaccino Covid-19” presenta un elenco in sezioni, che elenca reazioni che vanno dai disturbi cardiaci ai disturbi congeniti e genetici. In totale, nel database sono state segnalate 2.201.857 reazioni avverse.

Secondo il database, il vaccino Covid-19 è stato collegato a 108468 disturbi cardiaci tra cui 9368 casi di  miocardite  (infiammazione del muscolo cardiaco), 25518 casi di  tachicardia  (quando la frequenza cardiaca aumenta oltre i 100 bpm) e 6112 segnalazioni di  pericardite  (infiammazione del sacco protettivo intorno al cuore).

Inoltre, il database afferma che ci sono stati 1191 disturbi congeniti (alla nascita) legati al Covid-19. Il maggior numero di segnalazioni rientra in una  mutazione del fattore V Leiden , una malattia genetica che rende più probabile che un individuo sviluppi un coagulo di sangue ad un certo punto durante la vita. Se si sviluppa un coagulo, è probabile che si presenti sotto forma di trombosi venosa profonda o embolia polmonare.

Ciò suggerisce che il vaccino contro il Covid-19 influisce effettivamente sulla fertilità e sullo sviluppo di un feto nell’utero se la madre riceve un vaccino durante la gravidanza. Ciò contraddice ciò che l’OMS e altre autorità sanitarie hanno affermato durante il lancio del vaccino, poiché hanno attivamente incoraggiato le donne incinte a farsi vaccinare. Nel Regno Unito, il Joint Committee on Vaccination and Immunization (JCVI) ha consigliato di  offrire alle donne vaccini Covid-19 , affermando che sono “efficaci e hanno un buon profilo di sicurezza”.

Leggi anche: PROTEINA SPIKE DEL VACCINO A MRNA, SINCITINE UMANE E SOPPRESSIONE DELLA FERTILITÀ…

Tuttavia, non è noto quali possano essere gli effetti delle proteine ​​spike nel vaccino sulle donne in gravidanza e sui loro bambini non ancora nati, considerando che questi sieri non sono stati sottoposti a test di sicurezza significativi. Inoltre, nonostante le autorità sanitarie promettano che il vaccino rimanga nella spalla una volta iniettato, uno studio di biodistribuzione giapponese su  Pfizer ha  rilevato alti livelli di nanoparticelle lipidiche del vaccino accumulate in diverse parti del corpo, inclusi utero, ovaie e linfonodi. Pertanto, dobbiamo chiederci quali potrebbero essere le conseguenze a breve e lungo termine di questi ingredienti del vaccino che si accumulano negli organi intorno al corpo.

Solo alcuni degli altri disturbi alla nascita segnalati includono 64 casi di  difetto del setto interatriale  (foro nel cuore) e 49 segnalazioni di  cardiopatia congenita .


Il database offre una panoramica della posizione geografica dei rapporti, della distribuzione per fasce d’età e per sesso. L’Europa è responsabile del 50 percento dei casi elencati nel database, mentre il 38 percento proviene dal continente americano. Il 6% delle segnalazioni proviene dall’Asia e il 3% proviene rispettivamente dai continenti africano e dall’Oceania

Sembra che il vaccino contro il Covid-19 non discrimini per età o sesso, poiché ha avuto un effetto su tutte le fasce d’età e su entrambi i sessi. La fascia di età più colpita è quella di età compresa tra 18 e 44 anni, con il 39% delle reazioni legate a quelle di questo gruppo. Il secondo gruppo più alto colpito dal jab è quello di età compresa tra 45 e 64 anni, con il 31 per cento dei casi legati a questa categoria. Sorprendentemente, sono stati segnalati 301 eventi avversi nei bambini di età compresa tra 0 e 27 giorni e ulteriori 1327 reazioni segnalate nei bambini di età compresa tra 28 giorni e 23 mesi.

Tuttavia, il 12% delle reazioni elencate in VigiAccess riguarda individui di cui non si conosce l’età.

Per quanto riguarda il genere, il vaccino contro il Covid-19 sembra colpire le donne più degli uomini, con il 69 percento delle reazioni legate alle donne e il 30 percento agli uomini. Tuttavia, l’1% (28440) rientra nei rapporti in cui il genere è sconosciuto.

Leggi: I VACCINI PREFERISCONO LE DONNE!

Ciò che apre gli occhi sono le segnalazioni di reazioni avverse al vaccino all’anno, che mostrano che il 100 percento delle segnalazioni è stato effettuato nel 2021 con ben 2199476 eventi avversi.

Sembra che il vaccino contro il Covid-19 continuerà a causare una quantità impressionante di reazioni avverse ai riceventi in tutto il mondo. Mentre molte di questi avranno luogo a breve termine, dobbiamo chiederci quali saranno le conseguenze a lungo termine di questi sieri.

Fonte

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita). Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Bruno Crimella

La mia compagna che si è fatta iniettare 2 dosi pzizer ,ora lamenta mestruazioni ogni 15 gg ,ed era in menopausa , inoltre di notte 8 su 10 si fa la pipì addosso ,è diventata incontinente grazie ai sieri e se qualcuno non lo ha ancora capito , alle donne toccano quella parte meravigliosa che è la loro capacità innata di procreare .-Non ho più parole, solo parolacce

Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite debit card o carta di credito. 

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

ABBONATI! Con un piccolo contributo di 3 € al mese potrai leggere tutti gli articoli senza fastidiose pubblicità.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!