CoronavirusDirittoEditoriali

NESSUN GIUDICE IN ITALIA PUO’ AVALLARE L’OBBLIGO VACCINALE

DA FIRENZE RICHIESTE DI CHIARIMENTI

Allarme negli ambienti politici e nei mass-media che portano avanti l’emergenza sanitaria.
Estate calda, crisi di Governo, insulti ed aggressioni verbali tra i poteri interni dello Stato: la paura di perdere territorio rende rabbiosi.

Il Ministro della Salute sbotta e critica apertamente in TV l’ordinanza di un Magistrato di Firenze, dichiarandola “menzogna, fake news, sentenza di cui vergognarsi”.

Probabilmente in preda ad emozioni di frustrazioni lontane, davanti a quel decreto che dimostra come “l’imposizione dell’obbligo vaccinale per svolgere la professione sia del tutto discriminatorio”, Speranza ha dato una bruttissima immagine di sé.

Articoli correlati

Firenze. Cronache da “Gotham City”, com’è chiamato il Palazzo di Giustizia fiorentino.

Nel colossale complesso architettonico a vetri, cemento e mattoni, è stato redatto un documento che pone numerosi dubbi sui benefici della vaccinazione covid e ne considera discriminatoria nonché impossibile l’imposizione.

Il vaccino non può essere obbligato e nessuno licenziato o sospeso dal proprio lavoro se rifiuta i nuovi farmaci.

Nessun Giudice può accogliere tali soprusi, esistono regolamenti comunitari “self executing” che impediscono la discriminazione per stato vaccinale.

Dalla Regione che ha dato i natali all'”enfant-prodige” Matteo Renzi, artefice nel 2014 del progetto “Italia capofila mondiale per una strategia di vaccinazione di massa”, sede della Glaxo e patria della Legge Lorenzin, la Giustizia chiede un contraddittorio con gli esponenti della Salute. A Settembre l’udienza con l’Ordine degli Psicologi Toscana, per giustificare la richiesta di obbligo vaccinale ad una psicologa, che ha risposto facendo causa.

La reazione del Ministro che da oltre 2 anni dirige il sistema sanitario nazionale è stata indecorosa, accanito verso una donna nel pieno esercizio delle sue funzioni di Organo dello Stato, ha inveito, l’ha offesa, dimostrando, insieme a chi ha contribuito alla diffamazione del Magistrato, di dimenticare che tutti possono agire in tutela dei propri diritti, che “la difesa è un diritto inviolabile il ruolo della Legge è proprio determinare le condizioni e i modi per la riparazione degli errori giudiziari” (Art.24 Costituzione).

Indossando la toga del Magistrato Susanna Zanda, la Giustizia, divinità tutelare del destino dello Stato, porta considerazioni che presagiscono quasi ad una malasanità, cieca, illecita nonché incomprensibile.

Rifacendosi all’ “obbligo di disapplicare qualsiasi disposizione nazionale, contraria a una disposizione del diritto dell’Unione Europea”, il Giudice Zanda fa notare come “il regolamento UE 953/2021 e la risoluzione del Consiglio UE 2361/2021, vietano agli stati membri di attuare discriminazioni in base allo stato vaccinale di Sars Cov2”.

Richiama ad un “fumus boni iuris” l’illecita imposizione di un trattamento genico coperto non solo da segreto industriale, ma anche “incomprensibilmente” da segreto militare”, e per tale, nemmeno in linea con i diritti previsti dal consenso informato.

Sembra siano affetti da cecità i sacerdoti della medicina.

Non possono non essere al corrente del dilagare dei contagi, nonostante l’80/90% della popolazione sia vaccinata contro Sars Cov2 e del dilagare del contagio tra vaccinati con 3 dosi ”, scrive la Giudice e ribadisce, cautelarmente: “sotto il profilo epidemiologico la condizione del soggetto vaccinato non è dissimile da quella del non vaccinato perché entrambi possono infettarsi sviluppare la malattia e trasmettere il contagio”.

Conosce bene l’ambiente della malasanità la Dottoressa Susanna Zanda, il Magistrato che con il decreto del 6 Luglio ha permesso ad una psicologa toscana di continuare il suo lavoro restando iscritta all’Ordine, pur senza sottostare al ricatto vaccinale. Conosce bene i danni causati dalla disattenta chirurgia ospedaliera, i danni delle reti wifi all’interno delle scuole. Le sue sentenze sono in rete.

Il decreto cautelare ribadisce che non può esserci discriminazione, non può esserci il sacrificio obbligato a nome della collettività, assumendo farmaci di cui “a tutt’oggi dopo due anni ancora, non si conoscono i componenti e gli effetti a medio e lungo termine, come scritto dalle stesse case produttrici, mentre si sa che nel breve termine hanno già causato migliaia di decessi ed eventi avversi gravi”.

Come si porranno gli Avvocati dell’Ordine degli Psicologi Toscana davanti all’evidenza che le norme europee vigono sopra quelle italiane e che l’obbligo vaccinale viola gli art. 1, 2, 3, 4, 32 e 36 della Costituzione?

La Giudice fiorentina ricorda infine che il Diritto italiano impone a tutti i Giudici di attenersi alla “decisione della Corte Giust. UE 11 luglio 2019 n.716/17, che recita: “ogni Giudice nazionale chiamato a pronunciarsi nell’ambito delle proprie competenze ha, in quanto Organo di uno Stato membro, l’obbligo di disapplicare qualsiasi disposizione nazionale contraria a una disposizione del diritto dell’Unione Europea che abbia effetto nella controversia di cui è investito”.

Diverse le iniziative a sostegno e solidarietà ad una Giustizia che sta richiamando la Sanità a rispondere dei casi avversi, dei pericoli, delle illegalità e delle discriminazioni perpetuate da oltre 2 anni sull’intera popolazione.

Tante le mail di supporto, sit-in in sostegno, 155 avvocati hanno firmato il loro appoggio al Magistrato fiorentino, esponenti politici e gruppi sul web hanno dichiarato il loro sostegno, così come Cub Trento, l’Associazione Ali Avvocati Liberi, le pagine FB Diritti Civili e Studenti contro il Green Pass, il Movimento Difesa Diritti, esponenti delle Forze dell’Ordine e altri singoli colleghi in rete.
Nel tam tam sui social già si paventa una presenza di massa il 15 Settembre all’attesa udienza.

Intanto mentre Speranza vive la crisi di Governo, vogliamo augurare alla D.ssa Zanda delle belle vacanze felici, lontano dal clima di dittatura italiana, sapendo che ha reso felici tanti di noi.

Articolo di Keli Claudia Rigacci

Vignette su https://www.databaseitalia.it/rubriche/kelis-comix/

(Si segnala la pubblicazione dell’autrice con Edizioni Aurora Boreale del “Kit a fumetti per una salvaguardia giuridica ai tempi del Covid”.

Un intento d’informare tutti sulla gerarchia delle Fonti del Diritto, dando strategie a tutela della propria persona e libertà secondo quanto previsto dalla nostra Costituzione e non solo. https://www.auroraboreale-edizioni.com/?product=kit-a-fumetti-per-una-salvaguardia-giuridica-ai-tempi-del-covid-artestudio-shakel )

Clicca Qui

Keli

Keli Claudia LR Rigacci, disegnatrice, pittrice, insegnante di Aura Soma, da oltre 10 anni applica le Mind Map per trovare strategie inaspettate attraverso lo sviluppo del pensiero radiale. Insegnante d'infanzia per 26 anni, ha condiviso fumetti didattici unici per sviluppare nei piccoli la passione all'arte, stimolando contemporaneamente quel buon umore così indispensabile per una crescita armonica. Appassionata alla ricerca del potenziale umano, sannyasin da 33 anni, segue un percorso spirituale centrato alla destrutturazione delle credenze, sciamanesimo, psicomagia, arte, musica e medicina olistica. Dal 1988 inizia insieme a Susanna Giusti un percorso di condivisione artistica, di studio e meditazione rivolgendosi al mondo femminile, dandosi il nome di “Arte Studio ShaKel”. Nel 2016 pubblica con lei due libri sulle 5 Leggi Biologiche del Dottor R.G.Hamer, offrendo l'opportunità di un metodo di studio innovativo ancora non utilizzato nel nostro Paese, un viaggio a fumetti verso la conoscenza del corpo umano e delle personalità che obbligatoriamente assumiamo per contesto familiare. Della Dudit Edizioni, i due quaderni di “Appunti di Studio a Fumetti sulle 5 Leggi Biologiche” e “Appunti di Studio a Fumetti sull'Enneagramma Biologico®”, diventano la possibilità di una presa di coscienza sulle recidive a cui sottoponiamo la nostra psiche, le nostre emozioni, il nostro corpo ed il cervello che tutto dirige: una possibilità di uscire dall'incantesimo della matrix ed osservarsi con altri occhi. Il viaggio nei nostri conflitti/malattie ci riporta indietro nel tempo, e attraverso le tappe evolutive, si riconosce quando il comparire di un sintomo è legato ad un “bisogno/età biologica” piuttosto che ad un altro. Il libro “L'Enneagramma Biologico®” (ED.Macrolibrarsi) di Manuele Baciarelli e gli studi successivi, daranno corpo al testo a fumetti, anche come supporto ad ogni counselor, di sé o degli altri, per riconoscere e fronteggiare i comportamenti che s'innescano nel mondo delle relazioni. La particolarità dei disegni, applicati alla tecnica della Mind Map, facilita, con le fotocopie in bianco e nero, l'assimilare concetti medici e psicologici, che, rinforzati dall'humor e dal colore, prendono posto nella memoria con maggior facilità. Nel 2018 lavora come redattrice per Corriere Quotidiano Redazione Toscana e come giornalista alla sezione esteri: immersa nel mondo dell'ansa e della manipolazione delle notizie, sperimenta la frustrazione di chi, facendo cultura, manca del referente con cui condividerla. L'esperienza si concluderà bruscamente, con la consapevolezza dell'estrema difficoltà in Italia, di una comunicazione mediatica indipendente e libera. Nell'Ottobre 2020, grazie all'amico ed editore Nicola Bizzi, incontra Davide Donateo Direttore di Database Italia, iniziando così un'avventurosa collaborazione con uno dei pochi giornali italiani di geopolitica indipendenti e liberi online. Nella rubrica Keli'sComix “A chi SERVE....serve!”, vengono pubblicate #nonsolovignette sul momento attuale, nella speranza che, almeno con il disegno, possa trasmettersi una forma di consapevolezza diretta. La necessità di punti saldi su cui costruire una realtà soddisfacente e di armonica cooperazione, dando valore anche alla storia che ci ha condotti fino a questo grado evolutivo, porta ad un altro libro a fumetti a Febbraio 2021. Audacemente pubblicato dall'Edizioni Aurora Boreale, il primo esperimento giuridico di larga diffusione di un kit a fumetti in salvaguardia al momento di questa emergenza sanitaria, è un esperimento di educazione. Composto da un breve manuale giuridico con moduli di autotutela, contiene 11 tavole a fumetti su articoli di legge, moniti del Garante Privacy, principi del Codex Deontologicus dei Medici, Diritti e Doveri del comparto scuola e dei dirigenti d'azienda in merito a sanità, tamponi, mascherine & smart working, norme di Diritto Internazionale, sentenze di Tribunali, dialoghi con le Forze dell'Ordine e indicazioni di psicocibernetica. Un prontuario dal lessico perentorio, utile da dire per negare, in Legge, il consenso ad abusi. Una forma di disobbedienza civile divulgata a disegni, sia a colori che in bianco e nero, per un'allegra diffusione di educazione civica. Bypassando anche un primo tentativo di censura da Amazon, per “valutazione di argomenti congrui”, il kit è disponibile sia in versione cartacea che ebook ed in vendita alla libreria Salvemini di Firenze. Dato il momento attuale di totale Babele psichica, cognitiva e magnetica, l'impegno dell'autrice è mantenere saldo un Principio fondamentale: il Diritto alla Felicità, la cui ricerca è definita “scopo fondamentale dell'umanità” per Risoluzione ONU A/RES/66/281. E' la felicità che differenzierà i mondi possibili. Dedita alla ricerca spirituale, crede fermamente che solo una visione che faccia cogliere il lato buffo della vita, possa essere fattore evolutivo per comprendere l'illusorietà delle preoccupazioni e poter affermare con fiducia “anche questo passerà, perché dovrei affliggermi proprio adesso?” Per Mind Map personali [email protected] Keli's Comix https://www.databaseitalia.it/rubriche/kelis-comix/ Kit Giuridico http://www.auroraboreale-edizioni.com/?product=kit-a-fumetti-per-una-salvaguardia-giuridica-ai-tempi-del-covid-artestudio-shakel&fbclid=IwAR11r89EWaYgTBWbceDz2d_tvLSPo9wITzsjftH48wZXVDTQDYUANuvrPn0 Appunti di Studio a Fumetti sulle 5 Leggi Biologiche Appunti di Studio a Fumetti sull'Enneagramma Biologico® www.databaseitalia/libriconsigliati

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!