CoronavirusSalute

NOTIZIE (NEANCHE TANTO) SCIOCCANTI SUL TEST PCR



Vai al sito web del governo britannico chiamato gov.uk e cerca un rapporto di orientamento chiamato “Covid-19: gestione del personale e dei pazienti o residenti esposti in contesti sanitari e di assistenza sociale”.

Il rapporto compare sotto la voce Public Health England ed è stato aggiornato il 28 gennaio 2021.

Scorri verso il basso fino alla sezione 6 intitolata “Ripetizione dei test Sars-cov-2 nel personale, nei pazienti e nei residenti in ambienti sanitari e di assistenza sociale”.

Ecco tutto il primo paragrafo:

Il personale immunocompetente, i pazienti e i residenti che sono risultati positivi per sars-cov-2 mediante PCR dovrebbero essere esentati dal riesame di routine mediante PCR o test dell’antigene LFD (ad esempio, screening ripetuto dell’intero ambiente o screening prima della dimissione dall’ospedale) entro un periodo di 90 giorni dall’esordio iniziale della malattia o dal test (se asintomatico) a meno che non sviluppino nuovi sintomi di covid-19. Questo perché frammenti di virus inattivo possono essere rilevati in modo persistente mediante PCR in campioni di vie respiratorie dopo l’infezione, molto tempo dopo che una persona ha completato il periodo di isolamento e non è più infettiva.

Ora, metti da parte il fatto che il paragrafo era per me dannatamente quasi incomprensibile e concentrati sull’ultimo paragrafo.

E troverai questa sezione di scelta: “frammenti di virus inattivo possono essere rilevati in modo persistente mediante PCR in campioni respiratori a seguito di infezione, molto tempo dopo che una persona ha completato il periodo di isolamento e non è più infettiva.”

Ed è proprio per questo che io e altri medici sosteniamo da mesi che il test PCR è inaffidabile e non adatto allo scopo.

Ripeto quello che dice il governo del Regno Unito: “frammenti di virus inattivo possono essere rilevati in modo persistente mediante PCR in campioni respiratori dopo l’infezione, molto tempo dopo che una persona ha completato il periodo di isolamento e non è più contagiosa”.

Quindi, ora vorrei che i fact checker e gli pseudo giornalisti che mi hanno accusato di pubblicare informazioni sbagliate si mettessero in ginocchio e iniziassero a strisciare.

Perché il governo del Regno Unito sta dicendo esattamente quello che io e altri medici diciamo da mesi.

Il test PCR raccoglie frammenti di virus inattivo quando un paziente non è più contagioso.

E sembra che il governo britannico ora debba essere d’accordo con me: il test PCR è inutile e dovrebbe essere abbandonato.

Verificatori di fatti, pseudo-giornalisti, politici e membri dei twitterati dovrebbero pubblicare immediatamente le loro scuse umilianti.

Lo ripeterò ancora una volta per quei verificatori di fatti che sono un po ‘lenti nell’accettazione:

Il governo britannico afferma che il test PCR rileva frammenti di virus inattivo quando un paziente non è più contagioso.

Copyright Vernon Coleman 6 marzo 2021

Leggi sulla Frode dei Test PCR

Articoli correlati

Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite debit card o carta di credito.

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

ABBONATI! Con un piccolo contributo di 3 € al mese potrai leggere tutti gli articoli senza fastidiose pubblicità.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!