Analisi Geo-Politiche non convenzionali

OGGI COME IERI, LA PROPAGANDA SPIANA LA STRADA ALLA DITTATURA IDEOLOGICA.

In questi giorni assistiamo scioccati e increduli, all’incredibile ferocia dei Media “Istituzionali” e non, che propongono il pensiero unico e incontestabile dei vari partiti e del così detto CTS.

Sembra quasi che l’unico pensiero che conti sia quello dell’esponente OMS di turno o del Ministro o politico sostenuto da una stampa che ha dimenticato e accantonato la sua imparzialità e l’amore che dovrebbe avere verso il libero pensiero. Questa situazione ci porta tristemente indietro negli anni, al periodo della Germania Nazista e delle famigerate “Camicie Marroni”, le SA abbreviazione di Sturmabteilung ( Divisione di Assalto ) che con metodi intimidatori contro gli oppositori, ha svolto un ruolo chiave nell’ascesa al potere di Adolf Hitler nel 1933.

Gli oppositori dovevano essere picchiati, intimiditi, screditati e insultati. A distanza di quasi cento anni, oggi assistiamo ad un’azione molto simile a quella di allora, in cui un regime politico sanitario portato avanti da membri di partiti trasversali, attraverso il braccio armato dei giornali e/o blogger, opinionisti e simpatizzanti elogiano le folli e violente dichiarazioni di esponenti come Zingaretti, la Raggi o Zaia, tanto per citarne alcuni che diffamano, deridono e incitano alla violenza popolare contro oppositori e ricercatori indipendenti e semplici persone che manifestano il loro dissenso in piazza.

Non si insulta più con la gretta frase “sporco ebreo”, ma con l’infamante e falsa parola “negazionista”, fascista o complottista. Viene segnalato chi non indossa la fascia, ideologicamente uncinata, che oggi non si porta più sul braccio ma sul volto, senza la quale non si può andare a fare la spesa o salire su un mezzo pubblico o andare a scuola, e in alcuni casi si viene picchiati e derisi per questo affronto ( vedi quanto successo a Venezia, a Roma e in molti altri posti in Italia ) o addirittura indirizzati verso un campo di concentramento sanitario per un TSO.

Articoli correlati

In passato la piattaforma nazista e oggi quella politica sanitaria spingeva il popolo a conformarsi, a obbedire alle direttive, del “braccio forte” politico/mediatico, inserite per mettere a tacere le visioni opposte. Si forzava la distruzione economica come tattica di reclutamento per aumentare il tasso di arruolamento. Oggi per spingere gli apparati statali, pubblici e privati ( preoccupati di perdere il lavoro o bonus promessi in questi tempi di crisi economica ) per conformarli alle direttive imposte attraverso DPCM e non Leggi primarie approvate dal Parlamento e superiori nella gerarchia delle fonti. Ieri come oggi, il Ministro della Propaganda Joseph Goebbels “aveva giurisdizione sull’intero campo dell’indottrinamento spirituale della nazione“. Uomo molto colto fra i vertici del regime, Goebbels era soprannominato “Herr Doktor” (Signor Dottore). La limitazione e la canonizzazione obbligata al pensiero politico o dogmi sanitari non sono nient’altro che diverse manifestazioni di uno dei delitti più efferati di qualsiasi regime totalitario: la soppressione della libertà d’espressione.“La verità è il nemico mortale della menzogna e, di conseguenza, la verità è il più grande nemico dello Stato.” Herr Doktor Goebbels.

Quindi ieri, uso della propaganda da parte della Germania Nazista. Oggi, uso della propaganda da parte dei Main Stream Media e Social Media per un controllo della narrativa. L’imperativo è distruggere il pensiero opposto !

Gli attori di queste azioni violente hanno nomi e cognomi che tutti ben conosciamo. Dai Tg istituzionali, clamoroso l’episodio del Tg di La7 durante la manifestazione a Berlino il 29 Agosto, in cui la “speaker” è arrivata addirittura a negare che si stesse svolgendo ( propaganda ), fino ai giornali vicini a correnti politiche “travagliate” o a Blog “not Open” fondati da noti giornalisti “di bassa statura” morale, fino a toccare il fondo del fondo con sconosciute pagine in cui con una incredibile superficiale incoscienza, si trattano argomenti delicati e dove non si capisce o si conosce, si parte col solito slogan ( propaganda ) “negazionisti e cospirazionisti” come il caso della Signora Valeria Montebello che cita QAnon come un movimento settario o religioso senza aver capito, o letto, o studiato cosa veramente esso sia. Sono certo o spero che lo abbia fatto solo per non conoscenza accodandosi ad una narrativa ormai compromessa, e la invitiamo a confrontarsi serenamente per un onesto scambio di opinioni. Ieri come oggi, è fortemente a rischio la nostra salute mentale e la nostra libertà di pensiero e di espressione ed è quindi di vitale importanza, ricominciare a studiare la storia.

Dott. Luca La Bella Ph.D

Esperto analista economico e finanziario, impegnato da anni nel contrasto all’Usura Bancaria e tutela del Cittadino.

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Diego

Sì, è incredibile quello che si vede oggi, e la Propaganda Mainstream è la stessa dei Regimi Totalitari : repressione , negazione, isolamento, privazione dei Diritti Naturali, e violenza antidemocratica su tutto quello che si discosta dalla Prassi e dal nuovo Ordine Imposto !

[…] L’articolo Oggi come ieri, la propaganda spiana la strada alla dittatura ideologica proviene da Database Italia. […]

Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite debit card o carta di credito. 

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

ABBONATI! Con un piccolo contributo di 3 € al mese potrai leggere tutti gli articoli senza fastidiose pubblicità.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!