CulturaDeep StateEditorialiPoliticaSocietà

ORNELLA MARIANI FORNI: “SUL MIO APPELLO A PUTIN”

Alcuni avvenimenti di questi ultimi giorni, a conferma della spallata mortale assestata da Putin al delirio globalista che trova nei Media di Regime l’ultimo avamposto della menzogna:

i fiori portati dal Papetista nazionale alle Vittime ukraine, ma mai alle Vittime del suo Governo criminale, e lo sprezzo pubblico tributatogli dal Sindaco polacco di Prezemysl;

le ipocrite scempiaggini espresse da tal Carlo Calenda, a proposito di tradimento della Patria;

l’idiozia di un Tizio che innesca sconsiderate provocazioni, dimostrandoci dogmatica imbecillità coniugata alla esperienza di Bibitaro;

il voto utile al salvataggio del Governo da parte dell’ambiguo Maurizio Lupi, per il quale aprire una crisi sarebbe irresponsabile, mentre non lo è fiancheggiare la protervia antitaliana di Mario Draghi e dei Mazzettari che lo sostengono.

Sono eventi rivelanti la mancanza totale di pudore; l’assenza anche di uno straccio di dignità; la miseria morale ancorché culturale e politica della Gentaglia decisa a trascinarci in un conflitto pretestuoso e teso a solo consolidare le fortune delle Puttane del Globalismo, da Soros a Rotschild.

Dulcis in fundo ed in proposito: la protesta del Sindacato USB i cui Lavoratori aeroportuali hanno interrotto il carico di casse di armi contrabbandato per materiale umanitario e destinato alla guerra contro Putin.

L’Italia è nel caos istituzionale: avremo ancora di fronte un percorso doloroso e complesso, ma il Ciarpame di Stato è alla frutta ed i suoi pilastri danno segni di cedimento.

A Putin, quali che siano le decisioni che vorrà assumere riguardo alla abietta gestione politico/diplomatica dell’Italia, è stato esaurientemente rivolto un invito a distinguere gli Italiani e le volontà degli Italiani dalla condotta degli Abusivi che la governano: presto vedremo Mario Draghi in fuga con i Pezzenti che, pur essendosi arricchiti, sono restati dei Pezzenti.

Andiamo avanti.

La vittoria è nostra.

Guarda l’appello di Ornella Mariani

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA

[jetpack_subscription_form]

Ornella Mariani Forni

ORNELLA MARIANI È SANNITA E VIVE TRA SANNIO E BRETAGNA. Storica e saggista, ha pubblicato: saggi economici vari; (Pironti) Per rabbia e per amore; (Pironti) E così sia; (Bastogi) Viaggio nell'entroterra della disperazione; (Controcorrente) Federico II di Hohenstaufen (1° edizione); (Controcorrente) Federico II di Hohenstaufen (2° edizione) (Adda) Morte di un eretico; (Mephite) Matilde; (Mephite) Giuditta; (Mephite) Costanza; (Mephite) Profili di perle. (Mephite) L'ultimo Dio (Mephite) Enrico VII (Mephite) La Battaglia dei Piani Palentini (Mephite) Federico II di Hohenstaufen: la Storia negata (Mephite) Nostos (Mephite) Storia della Provincia di Benevento (Mephite) Iskander (Mephite) I Borghi del Sannio (Mephite) Abruzzo / Bretagne: Esperienze di Transumanza a confronto (Mephite) I Legami tra Italia e Germania attraverso la Storia del Sacro Romano Impero (Mephite) Media Aetas (Mephite) Dai Giganti ai Nani (Mephite) Il ruolo del monachesimo nella formazione dell'Europa Ha coordinato una Storia di Benevento commissionata dall'Ente Comune Capoluogo. Nell’agosto del 2009 è stata insignita della cittadinanza onoraria del Comune abruzzese di Scurcola Marsicana per la rivisitazione della celebre battaglia di Tagliacozzo, ricostruita nel testo La battaglia dei Piani Palentini. Ha pubblicato, con il patrocinio di Jerzy Buzek, Presidente del Parlamento Europeo nella cui sede di Bruxelles è stato presentato il 6 ottobre 2010, Federico II di Svevia: la Storia negata. Nell'estate del 2011 è stata Consultant per l'allestimento de Il combattimento di Tancredi e Clorinda di Claudio Monteverdi, per il Teatro nazionale finlandese. Ha scritto su commissione dell'Ente Provincia di Benevento e presentato nella sua Sede Istituzionale, il 19 dicembre del 2012, I Borghi del Sannio: Storia della Provincia di Benevento. Ha pubblicato La transumanza: Abruzzo / Bretagne. Tradizioni pastorizie a confronto, con il patrocinio del Parlamento europeo e nota personale del Presidente Martin Schulz. Il testo è stato presentato nella sede istituzionale di Bruxelles il 15 giugno del 2015 dagli on. Aldo Patriciello e Michel Dantin. Il testo Matilde è stato recitato per tre stagioni da Manuela Kustermann e Roberto Alinghieri. Il testo Giuditta, patrocinato dall'UNICEF sezione Abruzzo, è stato interpretato da Edoardo Siravo ed Elena De Ritis Ha pubblicato, con il patrocinio del Parlamento europeo, I legami tra Italia e Germania attraverso la Storia del Sacro Romano Impero. Il volume, prefatto da Angelo Gambella e patrocinato dal Parlamento europeo, è stato presentato negli studi televisivi della Istituzione a Brussels, dagli on. Aldo Patriciello ed Elisabetta Gardini, il 2 marzo del 1017. Ha pubblicato Media Aetas con il patrocinio del Parlamento europeo, nella cui sede di Brussels è stato presentato il 27 giugno 2018, alla presenza dell'Ambasciatore ungherese straordinario plenipotenziario UE Harry ALex Rusz. Ha in corso di pubblicazione: Le Guerre di Vandea e le analogie col Sanfedismo.
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!