Deep StateEconomiaPoliticaScienza e Tecnologia

Panorama globale sui passaporti vaccinali di identificazione Parte 3: i principali implementatori della tua identità digitale sulla blockchain

L’obiettivo di costringere la popolazione mondiale ad avere un ID digitale, sta ampliando il campo di giocatori e implementatori a un livello che richiederebbe un anno per rintracciarli tutti. Tuttavia, gli implementatori chiave che guidano e/o supervisionano direttamente molti dei gruppi più piccoli tendono a distinguersi per le loro connessioni, i finanziamenti e la circonferenza del loro potere. Questo rapporto analizza alcuni di quegli implementatori più grandi che sono in cima alla catena alimentare, divorando i dati di tutti e costruendo il framework per arrotolare tutti gli esseri umani in un’identità digitale e metterli sulla Blockchain. Secondo ResearchAndMarkets, si prevede che il mercato della verifica dell’identità post-Covid-19 crescerà da $ 7,6 miliardi nel 2020 a $ 15,8 miliardi entro il 2025 . Secondo l’ONU, Si prevede che l’intelligenza artificiale (AI) genererà quasi $ 4 trilioni di “valore aggiunto” per i mercati globali entro il 2022 . Con tutte le loro industrie manifatturiere in crisi, i produttori stanno per fare trilioni e la loro nuova industria è la schiavitù umana.

La parte 2 ha analizzato chi, cosa, quando, dove, perché e come hanno lavorato per arrivare fin qui per lungo tempo. È importante rivedere le parti uno e due prima di leggere la parte 3, per un quadro completo di ciò che sta realmente accadendo. Vogliono la piena sorveglianza, il controllo su tutti gli esseri umani e le risorse e il dominio del mondo. È fondamentale comprendere i vari meccanismi utilizzati per schiavizzare l’umanità, chi c’è dietro e qual è il loro ultimo gioco finale, in modo che si possano prendere decisioni educative, stare il più possibile al passo con il gioco, proteggersi meglio e collaborare per navigare in questo territorio corrotto e stabilire modi per combatterlo. Come affermato nella parte 2 , “Non diventare un codice QR”.

Mentre lavorano instancabilmente per convincere tutti i bambini e gli adulti a registrarsi per un passaporto di identificazione e ottenere un’identità digitale con un semplice codice QR che si collegherà ai propri dati, si stanno anche assicurando che tutti i neonati vengano portati direttamente nel sistema dalla nascita, per una transizione senza soluzione di continuità nel loro nuovo ordine mondiale.

Nel 2019, NEC ha effettuato la prima prova del concetto al mondo di identificazione delle impronte digitali dei neonati nella Repubblica del Kenya, con grande entusiasmo di far parte dell’obiettivo 16.9 dell’obiettivo 16 dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite che richiede che gli stati dovrebbero, “entro il 2030, fornire l’identità legale a tutti, inclusa la registrazione alla nascita”. Ciò va di pari passo con l’incarico di ID2020 di sviluppare una “identità digitale persistente dalla nascita”, con “tecnologie biometriche infantili all’avanguardia”.L’industria delle telecomunicazioni svolge un ruolo fondamentale nell’infrastruttura dell’identità digitale, poiché gli smartphone sono il dispositivo principale utilizzato nella maggior parte dei casi. Nel 2018, AT&T, T-Mobile, Sprint e Verizon hanno aumentato il loro processo di autenticazione, che includeva anche la biometria delle impronte digitali, che molti telefoni utilizzano in questi giorni. Il CEO di AT&T Business è stato di recente uno dei principali oratori sulla “ascesa dell’identità digitale” all’Economist Event Series. Secondo gli analisti di Juniper Research, le funzionalità biometriche, tra cui impronte digitali, iride e riconoscimento vocale, raggiungeranno il 95% degli smartphone a livello globale entro il 2025, con un volume di transazioni di pagamento pari a 3 trilioni di dollari, rispetto ai 404 miliardi di dollari del 2020.

La cosiddetta pandemia, il piano ” Going Direct ” di BlackRock che ha istituito un’acquisizione finanziaria e l’agenda dell’identità digitale, sono tutti un attacco coordinato contro l’umanità da portare nella Quarta Rivoluzione Industriale, che per design, è quello di collegare ogni essere umano nella rete intelligente, all’interno delle loro città intelligenti, dove attende una realtà virtuale e aumentata, tutti i dati vengono estratti e controllati, le persone diventano una forza lavoro sincronizzata con i robot e le azioni, l’accesso e la spesa di tutti sono controllati da un sistema di punteggio sociale e climatico . Sì, sembra molto distopico, una volta che il loro magistrale giro di marketing viene rimosso dal contenuto per rivelare il vero contesto.

Durante la lettura di questo rapporto, tieni a mente questi punti chiave. Cosa possono fare le persone per impedire a questo di andare avanti?

• Non essere costretto, corrotto, ricattato, svergognato, colpevole, manipolato o indotto a conformarsi.

• Vaccine ID Passport, identità digitali promosse da banche, strutture per la patente di guida e altri settori come mezzo di “accesso” o “convenienza” dovrebbero essere evitati a tutti i costi.

• Fai sapere a tutti quelli che conosci di cosa tratta realmente questo codice QR e identità digitale e come intendono metterti sulla Blockchain per sorvegliare e controllare ogni tua mossa.

• Portare queste informazioni all’attenzione dei legislatori e richiedere una legislazione per bloccare i passaporti di identificazione vaccinali e le domande di identità digitale è fondamentale. Vedi parte 1 per gli stati che hanno già preso provvedimenti su questo fronte.

• Trasferisci i tuoi soldi dalle grandi banche verso banche più piccole a conduzione familiare e piccole cooperative di credito. Se il 10% delle persone lo facesse, si creerebbe un enorme cambiamento.

• Costruisci i tuoi sistemi energetici e alimentari della tua famiglia o della tua comunità. L’energia resiliente e le forniture alimentari andranno contro i loro sistemi di ricatto finanziario digitale.

• Smetti di nutrire la bestia – non spendere soldi su Amazon ( ecco perché ), e nei grandi magazzini che stanno costruendo l’infrastruttura per schiavizzare l’umanità.

• Il denaro è il re. Usa i contanti il ​​più spesso possibile, per evitare l’iper-tracciamento all’interno dei conti bancari che stanno aggregando i tuoi dati e costruendo il tuo punteggio sociale e climatico, oltre a studiare i comportamenti di spesa delle masse per manipolare industrie, catene di approvvigionamento e mercati.

• L’acquisto di prodotti con la parola “Smart” non è così intelligente. Questi prodotti sono tutti utilizzati per scopi di sorveglianza tramite audio, video e aggregazione di dati, per non parlare delle potenziali tecnologie integrate di controllo mentale. Ecco una lista di suggerimenti su come proteggersi al meglio quando si tratta di tecnologia.

• Ecco alcuni validi consigli  per garantire la sicurezza finanziaria mentre si costruiscono comunità fiorenti al di fuori del sistema.

• Cancella tutti i debiti che puoi in modo da non essere obbligato verso nessuno. Investi nelle persone, coltivando abilità commerciali, la famiglia e la comunità, i beni materiali, un’istruzione adeguata per i tuoi figli che potrebbe significare una rete locale di homeschool, agricoltori locali, tutte le forniture o le attrezzature necessarie di cui ritieni di aver bisogno, la tua salute e tranquillità.

• Se il tuo posto di lavoro richiede di l’iniezione. Se non accetteranno un’esenzione religiosa o medica e non ti lasceranno alcuna opzione, lascia che ti licenzino invece di smettere, quindi fai ricorso.

• Visualizza un futuro migliore per tutti, dove questi individui corrotti vengono fermati.

Se solo il 10% della popolazione si attenesse a questo elenco di punti sopra, potremmo cambiare per sempre la traiettoria della loro agenda e potenzialmente fermarla.

“Cos’è l’identità digitale? Chi è fondamentalmente una persona o un’organizzazione: una combinazione di attributi, credenze , storia personale/organizzativa e comportamento che insieme costituiscono una definizione olistica dell’individuo o dell’organizzazione. – Forum economico mondiale, gennaio 2020

INOLTRE, cartelle cliniche, informazioni finanziarie, istruzione, posizioni demografiche, abitudini di acquisto e di spesa, comportamento sui social media, le tue scelte, ciò che mangi e altro ancora.

In ” Identità in un mondo digitale: un nuovo capitolo nel contratto sociale “ del World Economic Forum , hanno illustrato come sarà l’identità digitale nella nostra vita quotidiana a pagina 10, Figura 1. A riprodotto questo grafico qui sotto per evitare i loro rigorosi problemi di copyright, il che rende abbastanza evidente che non vogliono assolutamente che queste informazioni vengano diffuse, nonostante la loro insistenza sul fatto che lo stanno creando per il miglioramento dell’umanità, mentre costruiscono un “contratto sociale” PER te.

Questo è uno dei loro schemi visivi di un sistema di sorveglianza sugli esseri umani, mentre usano le parole “convenienza, inclusività e sicurezza” e le persone ci cadono. Fidati dei tuoi occhi. È esattamente quello che ti stanno mostrando, non quello che ti stanno dicendo.

I maestri dell’inganno del marketing

Chiaro e semplice: sono maestri del marketing. Condividono solo le informazioni sufficienti per coinvolgere le persone, attirarle con comodità, sicurezza, protezione e come tutti salveranno il mondo facendo la cosa giusta. Il modo più semplice per leggere tra le righe e discernere cosa stanno realmente facendo queste persone è dividere i loro contenuti di marketing nel modo seguente:

1) Utilizzeranno sempre 4 argomenti principali per spingere tutte le loro agende al traguardo, che sono la bufala climatica, il virus, gli attacchi informatici e le minacce terroristiche. Useranno tattiche di intimidazione, senso di colpa, vergogna e paura. Non crederci. Producono il disastro, quindi piombano sulla soluzione, che è sempre al 100% a loro vantaggio e a tue spese.

2) Tutti i punti servono le parti interessate, il governo e il settore pubblico e privato rilasciano informazioni veritiere, anche se tralasciano l’incredibile quantità di denaro e potere che deriveranno da tali sforzi.

3) Tutti i punti che fanno sulla trasparenza, la privacy, la protezione, la sicurezza, i vantaggi e la convenienza verso i singoli cittadini sono una menzogna. Stanno facendo l’esatto contrario. Questa è la rotazione, quindi è abbastanza facile da individuare.

La prova è nei loro libri bianchi

“La verifica continua delle persone e dei dispositivi connessi è essenziale per fornire servizi personalizzati e integrati nelle città intelligenti”. – Forum economico mondiale, 2020

Attraverso i passaporti vaccinali di identificazione, identità digitale QR, biometria, dispositivi intelligenti e indossabili , IoT, Real ID Act, Government Identity Act (che cerca di passare) e altre normative, monitoraggio delle telecomunicazioni, big tech, lidar e satelliti, DARPA e ARPA-H /HARPA , database del DNA , integrazione AI, ID.me utilizzato da 20 stati con identità biometrica digitale per l’indennità di disoccupazione e Blockchain, c’è un livello senza precedenti di spionaggio e sorveglianza in questo paese e in tutto il mondo. Chiunque lo neghi a questo punto del gioco o è estremamente sciocco e ingenuo o lavora contro l’umanità.

” Reimmaginare l’identità digitale: un imperativo strategico ” del World Economic Forum
gennaio 2020

Note:

• Pg 4: Un’identità digitale è “ w una persona o un’organizzazione fondamentalmente o è – una combinazione di attributi, credenze , storia personale / organizzativa e comportamenti che, insieme, costituiscono una definizione olistica del sé individuale o organizzativo. 

• Pag. 7: “ La verifica continua delle persone e dei dispositivi connessi è essenziale per fornire servizi personalizzati e integrati nelle città intelligenti . 

• Pg 8: “I governi saranno in grado di sfruttare l’identità dei viaggiatori fidati come punto di partenza per ridistribuirla per l’accesso ad altri servizi in altri settori. 

• Pg 9: Come può l’identità digitale generare valore nel sistema sanitario? Secondo McKinsey, “i risparmi derivanti dalla condivisione sicura e senza problemi di informazioni mediche potrebbero essere pari al 50% del PIL degli Stati Uniti”.

• Pg 13: Questa frase è un ottimo esempio di come sono i maestri del marketing attraverso l’inganno. Hanno inchiodato ogni parola d’ordine in questa singola frase e le uniche parole che portano la verità sono “identità digitale”.

“ soluzioni che supportano l’identità digitale che sono adatte allo scopo, inclusive, utili, sicure e fondate sull’offerta di scelta dell’utente andranno a beneficio delle persone in quanto consumatori fornendo loro comodità, privacy, inclusione, sicurezza e autonomia in tutti i tipi di transazioni online .”

• Pag. 16: Le aziende devono gestire le identità e i dati sia dei clienti che della forza lavoro e devono “ adattare le proprie operazioni in tutti i settori per sfruttare l’identità digitale in rete. 

• Pag. 17: Presenta un “quadro di progettazione” che illustra come creare valore per governi, imprese e individui, sottolineando al contempo la necessità di un ” ecosistema condiviso “.

Rapporto delle Nazioni Unite del Segretario Generale: ” Tabella di marcia per la cooperazione digitale “
giugno 2020

Nel luglio 2018, il Segretario generale ha convocato un “gruppo di alto livello sulla cooperazione digitale” di 20 esperti indipendenti, co-presieduto da Melinda Gates e Jack Ma , per portare avanti la loro agenda, che ha portato alla produzione di un rapporto intitolato ” L’era dell’ Interdipendenza digitale ” nel giugno 2019. Il rapporto afferma che “L’immenso potere e valore dei dati nell’economia moderna può e deve essere sfruttato per soddisfare gli SDGs (obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite), ma ciò richiederà nuovi modelli di collaborazione”. A seguito della pubblicazione di tale rapporto, sono stati contattati tutti gli Stati membri e oltre 300 entità e organizzazioni. Il loro contributo ha contribuito a questo rapporto.

Chi erano gli “esperti indipendenti” che si sono riuniti per fornire queste raccomandazioni? Come elencato alle pagine 27-33, più governi, International Trade Center, International Telecommunication Union, Unione Europea, Alibaba, Cisco, Facebook, Ford Foundation, Ethereum, Gates Foundation, Google, Global Compact, GSMA, Mastercard, Microsoft, Lemann Foundation, Forum economico mondiale, diversi enti legati alle Nazioni Unite, Banca mondiale, Programma alimentare mondiale, Organizzazione mondiale della sanità e numerosi altri.

Note:

• Pag. 2: “Sfruttando la (tecnologia) in modo appropriato, la rivoluzione digitale può essere guidata per combattere il cambiamento climatico e promuovere la sostenibilità globale, la tutela dell’ambiente e il benessere umano”.

• Pag. 7: Vogliono connettere tutte le scuole del mondo a Internet .

• Pag. 10 da ‘L’era dell’interdipendenza digitale’: “McKinsey & Company ha studiato sette grandi paesi e ha concluso che i sistemi di identificazione digitale potrebbero aggiungere tra il 3 e il 13% al loro prodotto interno lordo “.

• Pag. 11: Ritengono che non ci siano abbastanza donne su Internet. Credono che ci sia un “divario di genere” e vogliono che tutti siano collegati.

• Pag. 15: Usano l’hacking e lo spionaggio come motivo per creare questo nuovo sistema che presumibilmente proteggerà i “diritti umani”, suggerendo che 7,9 miliardi di persone devono essere collegate con identità digitali basate su 1 miliardo di individui che mancano di identificazione e potrebbero non avere accesso agli stessi servizi, anziché limitarsi a costruire quel sistema per quegli individui. Questa strategia vecchia di decenni è simile alla conversione dei bagni della scuola in unisex per una persona transgender che frequenta la scuola.

• Pag 16: Con il pretesto di “disuguaglianze” sui social media, perché donne e ragazze avevano 27 volte più probabilità di essere molestate, la comunità LGBTQ è stata minacciata e ambientalisti e giornalisti si sono accaniti, stanno sostenendo la “ governance dei contenuti ” quadro ” da parte degli Stati membri e delle imprese.

• Pag. 17: Si prevede che l’intelligenza artificiale (AI) genererà quasi $ 4 trilioni di “valore aggiunto” per i mercati globali entro il 2022.

• Pag. 20: Questo riassume bene, quando si sostituisce la parola “salvaguardato” con “controllato”: “Le tecnologie digitali che sostengono le funzioni fondamentali della società, spesso indicate come infrastrutture critiche, incluso il sostegno all’accesso al cibo, all’acqua, all’alloggio, all’energia , assistenza sanitaria e trasporti, devono essere salvaguardati ”.

• Pag. 22: L’ONU fungerà da piattaforma per il dialogo politico multi-stakeholder per accelerare la cooperazione digitale globale.

Vedere anche l’ iniziativa ” The World Bank Identification for Development (ID4D) ” per ulteriori informazioni su questo programma, i cui partner includono la Bill & Melinda Gates Foundation, UKaid, Australian Aid, Omidyar Network, Center for Global Development, Commissione europea, GSMA, UNICEF , UNHCR, IOM, UNDP, WEF, WFP.

I principali implementatori

Ci sono centinaia di aziende coinvolte in questo schema, molte delle quali sono piccole patate che sperano di fare il grande passo, ma molte sono giocatori strumentali che sono solo un livello o due sotto i grandi che comandano. Questa sezione espone alcuni degli implementatori di livello superiore.

È così importante capire che molti degli implementatori chiave sono anche coinvolti nello schema Going Direct di BlackRock che ha effettuato il più grande trasferimento di ricchezza mai visto nella storia, e sono pesantemente coinvolti nell’agenda Covid e traggono profitto dalle iniezioni . È il trucco di marketing più antico del libro: produrre un’esigenza e fornire una soluzione. L’unico che vince è l’eschimese che ti ha venduto il ghiaccio. Va anche notato che molti di questi stessi attori coinvolti nella pandemia, nelle identità digitali e nell’acquisizione finanziaria, finanziano anche la Fondazione CDC.

Banchieri centrali e imprese di investimento

“Vogliamo che tutti prosperino nel mondo digitale: nessuno dovrebbe essere lasciato indietro. Ciò significa educare tutti su come mantenere se stessi e i propri dati al sicuro online, cosa di cui noi di Barclays siamo molto appassionati. Ma significa anche garantire l’accesso universale a un’identità digitale sicura, protetta e facile da usare, in modo che tutti possano sbloccare con sicurezza i vantaggi dell’economia digitale”. – Jes Staley, amministratore delegato di Barclays Group, Barclays

“È importante rendersi conto che lo zero netto richiede una trasformazione dell’intera economia”. – Larry Fink, amministratore delegato, BlackRock

Per comprendere la profondità di quanto siano coinvolte le banche centrali e le società di investimento in questa “trasformazione”, è fondamentale guardare questo video con John Titus che spiega il reset “Going Direct” che BlackRock ha implementato per creare il più grande trasferimento di ricchezza nella storia del mondo. La cosiddetta pandemia , l’acquisizione finanziaria di Going Direct, il coinvolgimento delle banche nell’implementazione di identità digitali e sistemi di punteggio sociale e climatico e l’agenda 2030 delle Nazioni Unite sono tutti collegati. Leggi la brillante cronologia di Titus per vedere quanto velocemente ed efficientemente hanno implementato tutto questo.

Più livelli di questa agenda si stanno scontrando in questo momento, e puoi scommettere che i banchieri e gli investitori stanno tirando le fila. Vogliono che tutti lavorino in remoto, la telemedicina in piena forza e un’interruzione del sistema scolastico per forzare la scuola virtuale. Come mai? Perché vogliono che tutti siano collegati. Vogliono estendere la moratoria degli affittuari per far fallire i proprietari in modo che possano appropriarsi della loro proprietà. Hanno prodotto l’inflazione del mercato immobiliare, rendendo difficile per le persone acquistare o costruire una casa, per lo stesso motivo. Ciò aumenta anche il valore della casa, creando tasse sulla proprietà più elevate, che vanno direttamente alla costruzione delle loro città intelligenti. Gli Stati hanno introdotto tasse aggiuntive su case in affitto per le vacanze, compagnie aeree, autonoleggi, prodotti per lo svapo e altri articoli e servizi. Continuano ad estendere i sussidi di disoccupazione mentre migliaia di aziende cercano disperatamente di assumere persone prima di dover chiudere definitivamente i battenti. Tutto questo per portare la povertà a tutti i livelli, tranne che per la “ricca élite” ovviamente. Non ci vuole un genio per vedere il loro piano, e gli occhi di tutti dovrebbero essere spalancati ormai.

Forum economico mondiale:
” Un progetto per l’identità digitale: il ruolo delle istituzioni finanziarie nella costruzione dell’identità digitale “

Parte della serie sui servizi finanziari sul futuro, preparata in collaborazione con Deloitte nell’agosto 2016, “ Per fornire chiarezza e orientamento sulla struttura del identità e fornire un invito all’azione per le istituzioni finanziarie per muoversi contro la sfida dell’identità “.

Workshop multi-stakeholder e interviste con “esperti del settore” sono stati condotti per un periodo di 12 mesi per creare questo capolavoro. Alcuni degli stakeholder sono Morgan Stanley, Bill & Melinda Gates Foundation, JPMorgan Chase, Deloitte, Barclays, Visa, Mastercard, Deutsche Bank, Lloyds Bank, Standard Chartered, Zurich e molti altri .

Note:

• Pag. 23: “Le istituzioni finanziarie sono ben posizionate per guidare la creazione di sistemi di identità digitale .”

• Pag. 24: “Le istituzioni finanziarie potrebbero trarre un vantaggio sostanziale dall’investimento nello sviluppo di soluzioni di identità digitale”, promettendo loro nuove opportunità di guadagno e ” opportunità di trasformazione futura dello stato “.

• Pag. 26: ” Offrire nuovi prodotti o servizi basati su una maggiore conoscenza dei clienti “, come la consulenza finanziaria, “nuovi prodotti assicurativi su beni di proprietà frazionata e assicurazioni basate sul comportamento”.

• Pag. 27: Sconvolgimento del modello dell’ufficio crediti , assistenza nelle decisioni e ” sfumatura dei confini tra consulenza finanziaria e non finanziaria “.

• Pag. 27: “ Diventa il fornitore di identità di fiducia del settore pubblico, assistendo con i servizi sociali e le esigenze civiche come la dichiarazione dei redditi . 

• Pag. 28: Accettazione legale e normativa per l’utilizzo di informazioni verificate da terze parti, scambio di attributi e uso esterno delle informazioni dell’utente.

• Pag. 36: Le istituzioni finanziarie offriranno l’identità come servizio (all’inizio), le autorità di regolamentazione avranno un maggiore accesso a informazioni aggiornate e i governi potranno “fornire servizi pubblici in modo più semplice ed efficace”.

• Pag. 37: “ La tecnologia Distributed Ledger (Blockchain) combinata con la crittografia e l’archiviazione su cloud consente di conservare e trasferire le informazioni da punto a punto in una rete dispersa e immutabile. 

• Pag. 37: “I dati biometrici, comprese le impronte digitali, la scansione della retina, la forma d’onda del battito cardiaco e il riconoscimento facciale basati su dispositivi mobili, hanno il potenziale per fornire maggiore comodità e sicurezza e vengono integrati in molti controlli antifrode. 

• Pag. 41: “L’identità è un insieme di informazioni che descrivono un’entità”, come; età, altezza, data di nascita, impronte digitali, cartelle cliniche, preferenze e comportamenti, metadati telefonici , numero di identificazione nazionale, numero di telefono e indirizzo e-mail, per cominciare.

• Pag 47: “ L’organo di governo vigila sul sistema ed è titolare degli standard e dei requisiti operativi .”

• Pag. 60: Blockchain, o tecnologia di registro distribuito (DLT) “ha un potenziale nelle applicazioni di identità come meccanismo di archiviazione e trasferimento di informazioni all’interno di diversi archetipi. DLT potrebbe essere applicato come protocollo distribuito, dando agli utenti la possibilità di archiviare le proprie attestazioni di identità su un registro ed esporli a diversi RP, o in un sistema centralizzato in cui il registro sarebbe di proprietà di una singola entità che fornirebbe una visione consolidata delle attestazioni degli utenti per l’uso nelle transazioni, ma non rivelerebbero la natura delle credenziali.

• Pag. 68: Poiché le istituzioni finanziarie hanno un gran numero di utenti, ” hanno un ruolo chiave da svolgere nell’assicurare che i sistemi di identità siano uno strumento per aumentare l’inclusione finanziaria ” ed essere un ” catalizzatore nel guidare l’adozione e la diffusione del sistema”.

 • Pag. 95: Le nuove funzionalità per le istituzioni finanziarie tramite identità digitali includerebbero: attributi dell’identità digitale legati ai token di pagamento , dichiarazione fiscale digitale e monitoraggio del reinvestimento totale delle risorse .

• Pag. 97: “ In collaborazione con i governi, le tasse potrebbero essere compilate automaticamente e le dichiarazioni generate dall’istituto finanziario prescelto dai clienti, utilizzando la loro completa conoscenza delle disponibilità finanziarie, dei beni, del reddito e delle circostanze personali dei clienti. 

“Per far funzionare davvero il mondo digitale per tutti, dobbiamo ripensare alle nozioni tradizionali di identità digitale e abbattere le barriere artificiali. Abbiamo bisogno di un nuovo modello che inizi con l’impegno per il diritto individuale fondamentale: “Possiedo la mia identità e controllo i miei dati di identità”. E abbiamo bisogno di imprese, governi, ONG e altri per creare partnership e investire risorse a sostegno di un quadro, principi e standard comuni”. – Ajay Bhalla, Presidente, Cyber ​​& Intelligence, Mastercard

I catalizzatori e certificatori dell’identità digitale

“Passiamo molto del nostro tempo con i banchieri centrali e assicurandoci che vedano ciò che hanno fatto i pionieri. Pensiamo che nei prossimi cinque anni la maggior parte delle banche centrali dirà ok, possono farlo, perché la maggior parte degli elementi costitutivi sono accessibili e c’è un modo quasi semplice per collegare i propri cittadini”. – Bill Gates ha dichiarato al Singapore FinTech Festival 2020 in merito al fatto che i due terzi del mondo siano agganciati alle identità digitali per l'”inclusione finanziaria”

ID2020 , una partnership pubblico-privata che opera come 501 (c)(3), lanciata nel 2016 dai fondatori Gavi, Microsoft, The Rockefeller Foundation, Accenture e IDEO.org . Nel maggio 2016, hanno incontrato oltre 400 persone ed esperti di tecnologia presso la sede delle Nazioni Unite a New York, per discutere di come hanno pianificato di creare un’identità digitale per tutti nel mondo, nell’ambito dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Oltre ai soci fondatori, vantano anche 19 soci accomandatari . L’ironia, come sempre, è che lo promuovono in quanto ci sono “1,1 miliardi di persone in tutto il mondo che vivono senza un’identità digitale”, che ne stanno soffrendo, e quindi “sostengono approcci etici e di protezione della privacy all’ID digitale” – PER IL MONDO INTERO.

ID2020 è coinvolto in innumerevoli collaborazioni , iniziative e programmi. Un esempio di collaborazione è con la città di Austin su MyPass, una piattaforma di identità digitale abilitata alla blockchain per i senzatetto , insieme all’Austin Blockchain Collective, alla Dell Medical School e al National Innovation Service. Il progetto è finanziato da una sovvenzione della Robert Wood Johnson Foundation.

Nel gennaio 2019, ID2020 si è definita ” l’organizzazione di ID digitali leader al mondo ” e ente di certificazione per le credenziali digitali, lanciando il loro nuovo marchio di certificazione.

Il 18 ottobre 2019, appena tre mesi prima dell’annuncio che la cosiddetta pandemia avrebbe colpito gli Stati Uniti, il Johns Hopkins Center for Health Security, il World Economic Forum (WEF) e la Bill & Melinda Gates Foundation hanno ospitato l’evento 201 , un ” esercizio di pandemia di alto livello”, a New York, NY.

Approfondimenti:
SCENARIO PANDEMICO SPARS. ERA GIÀ TUTTO SCRITTO E STA ACCADENDO PROPRIO ADESSO
ESCLUSIVO. LA ROADMAP PER LA PANDEMIA 2025-2028 GIÀ PUBBLICATA DAGLI ORGANIZZATORI DELL’EVENTO 201?
DECODIFICA DAVOS – THE GLOBAL ENDGAME

La Bill & Melinda Gates Foundation è l’unico “partner strategico di fondazione” del WEF, Microsoft è un “partner strategico” e IDEO è una società in nome collettivo .

Il 15 luglio 2021, il Surgeon General ha annunciato che la Fondazione Rockefeller sta stanziando 13,5 milioni di dollari in finanziamenti per rafforzare gli sforzi di risposta alla salute pubblica negli Stati Uniti, in Africa, in India e in America Latina contrastando “la cattiva salute e la disinformazione che confondono, inesatte, e informazioni dannose “, che includeranno ” interventi di salute pubblica basati sui dati per affrontare le sfide uniche dell’ambiente mediatico odierno “. In altre parole, stanno pagando per controllare la narrativa in modo che il loro investimento in ID2020 abbia successo. In circostanze normali questo sarebbe visto come un enorme conflitto di interessi, ma la crescente dittatura è tutt’altro che normale.

Rockefeller è sempre stato un grande finanziatore di Gavi, con una donazione di $ 5 milioni nel 2020, seguita da altri $ 2,1 milioni nel 2021. A Bill Gates piace restituire il favore e inviare i soldi ai Rockefeller. La Bill & Melinda Gates Foundation ha assegnato oltre 70 grandi sovvenzioni alla Rockefeller University e ai Rockefeller Philanthropy Advisors dal 2006, con ben 27 milioni di dollari a Rockefeller Philanthropy Advisors nel solo 2020.

La Fondazione Rockefeller ha anche assegnato 1 milione di dollari nel 2018 e oltre 3,8 milioni di dollari nel 2019 ad Accenture, molto probabilmente per il loro lavoro con ID2020, sulla base dei loro 990 .

Siamo alle soglie di un nuovo modello di identità digitale che si espande oltre gli individui alle organizzazioni, alle “cose”, ai dispositivi e ai luoghi. Fornirà le basi attraverso le quali i nostri sé digitali interagiranno con i sistemi online, controlleranno i nostri dispositivi connessi, sfrutteranno le conoscenze dell’intelligenza applicata e proteggeranno le risorse della terra. Ottenere questo risultato è fondamentale per la nostra crescita futura, sfruttando responsabilmente l’innovazione tecnologica e consentendo una vita digitale migliore e più responsabile. – Paul Daugherty, Chief Technology and Innovation Officer, Accenture

Accenture , un partner chiave di ID2020 , è stata originariamente fondata nel 1989 come Andersen Consulting e successivamente ha cambiato nome in Accenture nel 2001 dopo aver interrotto i legami con la società madre Arthur Andersen. Sono diventati quotati al NYSE nell’aprile 2001. Con sede a Dublino, Irlanda, hanno uffici in 51 paesi e nel 2020 hanno registrato un fatturato enorme. Il loro obiettivo è la consulenza gestionale, la tecnologia, la gestione della catena di approvvigionamento, i servizi strategia aziendale e nel 2020 hanno registrato ricavi per oltre 44 miliardi di dollari.

Il lavoro di Accenture con ID2020 utilizza la loro ” piattaforma di servizi di identità unica per implementare un rivoluzionario sistema biometrico in grado di gestire impronte digitali, scansioni dell’iride e altri dati”, che si integra con Blockchain . Scopri come funziona qui .

Accenture ha divorato aziende per un po’ di tempo, accumulandone oltre 200. Ecco un breve elenco di alcune delle aziende più recenti. Hanno lavorato fianco a fianco con AWS di Amazon e Google per anni.

Nel dicembre 2011, Accenture Federal Services (AFS), una sussidiaria di Accenture, è stata premiata  con un contratto da 71 milioni di dollari con il Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti per migliorare le capacità delle sue funzioni di gestione dell’immigrazione e delle frontiere, aumentando il numero e i tipi di dati biometrici utilizzati nell’identificazione .

Nel 2014, Accenture Federal Services (AFS), una sussidiaria di Accenture, si è aggiudicata un contratto di 563 milioni di dollari dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per fornire sviluppo software e supporto tecnico continuo a HeathCare.gov , dopo aver sostituito CGI come appaltatore principale . HealthCare.gov è un database abbastanza robusto caricato con informazioni personali e relative alla salute sugli individui.

Nel giugno 2020, AFS ha vinto un contratto da 341 milioni di dollari per aiutare il Dipartimento del Commercio a modernizzare e consolidare i propri sistemi aziendali e la piattaforma dati.

Nel settembre 2020, Accenture ha impegnato 3 miliardi di dollari per creare la sua nuova divisione chiamata Accenture Cloud First.

Il 18 giugno 2021, AFS ha ricevuto un ordine di 112 milioni di dollari dalla Cybersecurity and Infrastructure Agency del Department of Homeland Security per proteggere i sistemi dei rami esecutivi civili federali dagli attacchi informatici e Cloudfare sta collaborando con loro per questo compito.

Il 27 luglio 2021, AFS ha vinto un contratto da 729 milioni di dollari per aiutare il CECOM (Communications-Electronics Command) dell’esercito statunitense a consolidare più sistemi di pianificazione delle risorse aziendali (ERP).

Questi sono solo alcuni dei contratti che Accenture ha vinto con il governo degli Stati Uniti. Vanno molto indietro. E, come per tutte le “aziende chiave”, Vanguard e BlackRock sono i primi due azionisti.

Chi è IDEO.org?

Sono uno studio di design senza scopo di lucro, derivato dalla loro società madre IDEO, fondata nel 1991, con uffici negli Stati Uniti, in Inghilterra, Germania, Giappone e Cina. “Progettano prodotti e servizi insieme a organizzazioni che si impegnano a creare un mondo più giusto e inclusivo” e sono finanziati nientemeno che dalla Bill & Melinda Gates Foundation, dalla Rockefeller Foundation, dalla Bezos Family Foundation, dalla JPMorgan Chase, dalla David e dalla Lucile Packard Foundation. Dipartimento per lo sviluppo internazionale del Regno Unito e un paio di dozzine di donatori più generosi. Di recente sono andati in Tanzania per studiare come è stato implementato il processo di registrazione dell’ID, in modo da poter trovare soluzioni per il processo di identità digitale.

La rete collaborativa Good Health Pass e i protagonisti dell’ID digitale

Nel febbraio 2020, ID2020 ha lanciato The Good Health Pass Collaborative (GHPC) . Lo chiamano un’iniziativa intersettoriale per creare un progetto per sistemi di pass sanitari interoperabili . Alcune delle più grandi app di identificazione utilizzate in vari paesi fanno tutte parte di QUESTA RETE e anche le aziende tecnologiche che implementano l’infrastruttura per ottenere i dati di tutti dai codici QR sulla Blockchain fanno parte di questa rete, oltre ad alcuni dei pagamenti sistemi . Dall’app Entrust del Regno Unito al CommonPass nell’UE, all’Excelsior Pass di IBM a New York, al fingerprinting biometrico di NEC, alla tecnologia Hyperledger Blockchain di Linux e alla Covid-19 Credentials Initiative, Salesforce, Mastercard e dozzine di altre.

Ci sono 128 partner in questa rete e hanno creato un ” libro bianco ” composto da “principi” con cui le organizzazioni devono essere allineate per ” fornire la struttura e la coerenza necessarie affinché questi sforzi continuino a mantenere la loro promessa. “Naturalmente, il tema comune per tutti deve includere il codice QR.

Alcune delle app di identificazione che stanno facendo grandi passi avanti in altri paesi non fanno parte di questa rete specifica, ma sono anzi collegate attraverso altre iniziative e collaborazioni, come l’app WeChat del codice sanitario di Alipay in Cina che è stata la prima ad essere lanciata, quella israeliana Green Pass, IOHK/Cardano in Africa e innumerevoli programmi di identità digitale e Blockchain già in lavorazione in più paesi. Queste persone stanno lavorando tutte insieme a un certo livello, e Bill Gates e i Rockefeller sono pesantemente coinvolti.

La cosa interessante è che l’app cinese ha introdotto il codice QR che classificava le persone in diversi colori. Il verde indica che una persona è risultata negativa al test Covid-19 o è stata iniettata e può muoversi liberamente, il rosso significa quarantena immediata e l’ambra significa che qualcuno potrebbe dover rimanere a casa per una settimana. L’utente invia informazioni su se stesso e i dati sanitari vengono aggregati insieme ad essi, che vengono quindi convertiti in un codice QR, nell’illusione della privacy. Bill Gates ha apprezzato come questo sistema abbia funzionato così bene che i principi di certificazione di ID2020 si basano sulla stessa piattaforma generale. Eppure, ID2020 è impegnato nello sviluppo di un sistema di identità digitale dal 2016, quindi chi ha effettivamente creato il lancio originale della prima app ID codice QR? Maggiori informazioni sul codice QR nella parte 4.

Ci sono innumerevoli implementatori che lavorano su app più piccole, aspetti di aggregazione dei dati, dati biometrici, portafogli e criptovalute, società di contabilità, collegamenti autonomi e smart city e razionalizzazione su Blockchain – aziende come Ripple, Hyperledger (Linux), Oracle, Cisco, Deloitte, Ethereum, Paypal, Google, Apple, Bitcoin, Visa, Mastercard, ecc. Quelle relative alla Blockchain saranno discusse nella parte 4. L’obiettivo finale è integrare la raccolta dati sulla Blockchain e creare un sistema che funziona a livello globale. All’inizio, e probabilmente per un po’ di tempo, rimarranno più aziende, app e servizi, ma l’accessibilità multipiattaforma e lo snellimento finanziario saranno coesi una volta finalizzate le normative transnazionali. Col passare del tempo, potrebbe eventualmente evolversi in un unico database, ma ci vorrà un po’ di tempo. Detto questo, è molto probabile che la seguente breve lista di aziende resisterà al lungo gioco, mentre altre potrebbero essere coinvolte solo in aspetti a breve termine e altre aziende potrebbero emergere in prima linea con il passare del tempo:

ID2020 e The Good Health Pass Collaborative
Digital Health Pass (IBM)
UK NHS Covid Pass (Entrust & Akamai Technologies)
Atala Prism (Cardano)
CommonPass (Commons Project)
EU Digital Covid Certificate (EUDCC Gateway / aka Green Pass)
Travel Health Certificate (via Alipay/WeChat)
Travel Pass (Evernym)
Accenture

Linux
Mobi
Oracle

Salesforce
Amazon AWS
Microsoft
Deloitte


Le criptovalute, i portafogli e una valuta digitale globale sono tutta un’altra palla di cera che verrà discussa nella parte 4. Ovviamente la Federal Reserve, le banche centrali e la Banca mondiale non andranno da nessuna parte presto. Mobi è un’alleanza chiave senza scopo di lucro focalizzata sul settore dei trasporti e sarà trattata anche nella parte 4.

I protagonisti dell’identità digitale

Ad oggi, gli USA non hanno stabilito un passaporto universale vaccinale per l’identificazione e molti stati hanno emesso divieti totali o parziali sull’uso di essi, come mostrato nella parte 1 di questo rapporto. Finora, New York ha implementato il pass Excelsior di IBM, le Hawaii hanno una piattaforma “Safe Travels” per consentire alle persone di inserire le proprie informazioni prima di recarsi alle Hawaii e la California ha il “Digital Covid-19 Vaccine Record” e ha anche aperto la porta alle persone per usare Excelsior. Otto stati offrono l’uso di MyIR Mobile, che è un PDF stampabile, ma stanno cercando di aggiungere le funzionalità del codice QR. Ci sono anche molte app più piccole e specifiche del settore, come l'”Health Pass” di Clear che serve oltre 60 stadi e altri luoghi per verificare lo stato di Covid-19 degli appassionati di sport e dei partecipanti ai concerti. Detto ciò, IBM potrebbe rivelarsi il capofila se le persone e le legislature consentissero a questa interferenza della privacy di continuare. Hanno sicuramente tutto il software a posto, le connessioni necessarie e stanno arrivando da sotto il radar.

IBM, partner di The Good Health Pass e del World Economic Forum , ha sviluppato l’Excelsior Pass per New York, che si basa sul ” Digital Health Pass ” di IBM . È stato sviluppato da IBM Watson Health, parte di IBM Watson Works, e utilizza la tecnologia blockchain di IBM che si integra con Salesforce e Hyperledger della Linux Foundation. Amadeus, un sistema di prenotazione utilizzato da 474 compagnie aeree, ha adottato il Digital Health Pass come opzione per le compagnie aeree. Nel marzo 2021, Moderna e IBM hanno collaborato per lavorare sull’utilizzo di tecnologie per monitorare la gestione dell’iniezione di Covid-19 per aiutare i governi e gli operatori sanitari. Nel giugno 2021, è stato annunciatol’IBM sta integrando il proprio Digital Health Pass con la piattaforma TrustAssure di CLX Health, una rete globale di oltre 15.000 laboratori in più di 82 paesi. L’approccio di IBM è più di un B2B, piuttosto che diretto al consumatore.

IBM ha avuto numerosi contratti federali degli Stati Uniti , incluso il contratto di nove anni del censimento del 2010 per i servizi di tabulazione e diffusione dei dati. IBM è anche fortemente coinvolta nei sistemi di gestione dei dati “Smart meter” e “Smart energy”, tramite le sue soluzioni avanzate di infrastruttura di misurazione, per accelerare la “Smart grid”.

Secondo il libro di Edwin Black del 2001 ‘ IBM and the Holocaust “, IBM ha fornito un ampio supporto tecnologico alla Germania nazista per 12 anni, basato su un’enorme quantità di documenti archiviati come prova. La storia di IBM a sostegno dell’organizzazione dei campi di lavoro forzato tedeschi è un eccellente caso di studio del ruolo dell’identità e dei dati digitali centralizzati a sostegno della tirannia e del genocidio.

Nel 2018, IBM ha collaborato con Entrust Datacard per aiutare a proteggere la forza lavoro mobile attraverso una soluzione integrata dalla tecnologia delle credenziali intelligenti di Entrust Datacard e IBM MaaS360 con la soluzione di gestione degli endpoint unificata abilitata per l’intelligenza artificiale di Watson. Le tecnologie di autenticazione consentiranno l’accesso remoto sicuro ad applicazioni e risorse, consentendo a una forza lavoro mobile, uffici remoti e telelavoro di accedere in sicurezza ai servizi aziendali. La piattaforma Blockchain di IBM “si integra anche con Entrust nShield Hardware Security Module (HSM) per generare e archiviare le chiavi private utilizzate dai suoi nodi Certificate Authority, Peer e Orderer”. L’identità di sicurezza di IBM e le integrazioni per la gestione degli accessi includono funzionalità software di una dozzina di altre aziende, inclusa la biometria estesa.


Entrust, partner di The Good Health Pass, ha appena firmato un contratto di un anno ( prorogabile ) con il governo del Regno Unito per produrre certificati digitali Covid tramite l’app NHS. Datacard è stata acquisita nel 1987 dalla famiglia Quandt, che ha poi acquisitoEntrust nel 2013, cambiando il nome in Entrust Datacard, e in seguito ha abbandonato “Datacard”. Oltre a collaborare con IBM, Entrust ha collaborato con dozzine di aziende tecnologiche tra cui Microsoft, Dell, Hewlett Packard e Blackberry. Hanno avuto numerosi contratti con centinaia di aziende e governi come il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, il Dipartimento di Giustizia, il Servizio Postale degli Stati Uniti, il Tesoro degli Stati Uniti, il Dipartimento della Difesa canadese e molte banche. È importante notare che mentre hanno firmato con il Regno Unito per produrre certificati digitali, Entrust è anche coinvolto con Blockchain , fornisce DataControl per Microsoft AWS, sviluppa tecnologie di sicurezza con biometria integrata, tra cui il riconoscimento facciale, Mobile Smart Credentials, Mobile Soft Tokens, servizi correlati al cloud e ha lanciato la prima infrastruttura a chiave pubblica (PKI) commerciale nel 1994. All’inizio di quest’anno, Entrust ha acquisito HyTrust, un fornitore di crittografia dei dati virtualizzati e multi-cloud, chiavi crittografiche e sicurezza cloud. I partner di HyTrust includono IBM, Cisco, Intel, Google, Amazon, In-Q-Tel e VMware.

Entrust è di proprietà e gestito da Stefan Quandt e sua sorella Susanne Klatten, la donna più ricca della Germania. Susanne e Stefan detengono entrambi grandi quote di BMW, che è anche partner di reti nell’agenda dei trasporti. La famiglia Quandt è rimasta intenzionalmente fuori dai media per decenni, secondo Johanna Quandt, in un documentario del 2013 intitolato ” Silence of the Quandts “, che rivela una storia oscura per la fortuna della famiglia, incluso l’uso del lavoro forzato.


Il Regno Unito ha assegnato ad Akamai Technologies un secondo contratto per il Covid pass , sempre della durata di un anno con possibilità di proroga. Akamai è una rete di distribuzione di contenuti, potrebbe fornire servizi di sicurezza informatica e creatrice di una delle più grandi piattaforme di elaborazione distribuita al mondo: l’Intelligent Edge Platform, con 275.000 server in oltre 136 paesi. I clienti di Akamai includono Apple, Facebook, Microsoft, China Central Television, Adobe e centinaia di altre aziende.


La Fondazione Cardano è un po’ una rete. Cardano è stata fondata da Charles Hoskinson, co-fondatore di Ethereum. Cardano ha commissionato alle società di software IOHK di Hong Kong, fondata da Charles Hoskinson e Jeremy Wood, ed Emurgo in Giappone, fondata da Ken Kodama, lo sviluppo e la manutenzione della Cardano Blockchain. Stanno costruendo identità digitali, utilizzando Atala Prism di IOHK, per consentire agli studenti di accedere alla Blockchain di Cardano in tutta l’ Africa , e stanno già lavorando con il governo dell’Etiopia per fornire agli insegnanti e a 5 milioni di studenti ID digitali per archiviare i loro registri scolastici e spiegare in questo video come intendono espanderlo per incorporare anche i loro servizi finanziari. A giugno, è stato il più grande accordo Blockchain firmato da un governo. Un produttore cinese sconosciuto ha fornito tablet sufficienti per realizzare il progetto, finanziato dal ministero, lo stesso ministero che riceve sostegno finanziario dall’USAID e da altri grandi donatori in Occidente.

Nel settembre 2020, SingularityNET ha annunciato una partnership con IOHK di Hoskinson. Il focus di SingularityNET è sull’intelligenza artificiale, che insieme a Hanson Robotics, sono i creatori di Sophia, il robot che viene ostentato come il primo Robot Innovation Ambassador per il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite. Il loro obiettivo è una nuvola mentale robotica per distribuire l’intelligenza a un mondo pieno di robot umanoidi.


La Commons Project Foundation, un partner di The Good Health Pass , prodotto da CommonPass , che è ciò che il World Economic Forum ama promuovere, e più di 20 compagnie aeree con l’International Air Transport Association (IATA) , tra cui United, Jet Blu e Vergine. Il progetto Commons è stato istituito grazie ai finanziamenti della Fondazione Rockefeller, il fondatore Paul Meyer ha un discreto background e hanno creato una rete tramite il Common Trust Network in 32 paesi per i viaggi .


Alcune compagnie aeree internazionali utilizzano anche il ” Travel Pass “, progettato da Evernym , un’iniziativa lanciata dalla IATA. Alla fine di luglio 2021, è stato annunciato che Collins Aerospace , una sussidiaria di Raytheon Technologies , uno dei maggiori fornitori mondiali di prodotti aerospaziali e per la difesa, sta collaborando con IATA per aiutare a integrare la piattaforma Travel Pass nella gestione dei passeggeri delle compagnie aeree sistemi in modo che i dati possano essere scambiati tra le compagnie aeree e l’app mobile Travel Pass. Collins Aerospace ha appena completato la biometria ARINC SelfPass all’aeroporto di Haneda a Tokyo. Con il pretesto di “convenienza”, l’accesso in tutto l’aeroporto ora richiede il riconoscimento facciale in oltre 190 chioschi e gate. “Dal marciapiede al cancello, ecco come funziona… il tuo viso ora è una sorta di pegno di viaggio digitale” – Video di 3 minuti di Collins Aerospace .

Nel giugno 2001, Raytheon e Thales Group (una multinazionale francese che fornisce servizi per l’aerospazio, la difesa, i trasporti e la sicurezza), hanno formato una joint venture per combinare i loro sistemi radar e di comunicazione. Lo chiamarono ThalesRaytheonSystems e ognuno ne possedeva il 50%. Nel 2016 hanno ristrutturato la loro attività per lavorare esclusivamente con agenzie NATO e stati membri .

Evernym è stata fondata nel 2013 da Timothy Ruff ed è stata selezionata dal World Economic Forum come Technology Pioneer 2021. Nel 2016, hanno inventato il Sovrin Network, un registro pubblico costruito per l’identità. Entrambi sono partner di The Good Health Pass . Gli investitori di Evernym sono Barclays, Outlier Ventures, Medici, Bosch e Macola.


Anche l’ Unione europea è in cima a questo, con il certificato digitale Covid dell’UE (gateway EUDCC) , noto anche come Green Pass, che è stato lanciato in 27 paesi. Il consenso generale discusso tra le reti è che stanno esaminando la struttura che l’Unione europea ha istituito attraverso il regolamento eIDAS per operare attraverso i confini statali, come modello generale per costruire regolamenti per operare tra paesi.


L'”International Travel Health Certificate” cinese è disponibile su Alipay e WeChat ed è stato sviluppato dai dipartimenti governativi e dalla China Electronics Technology Group Corporation (CETC), che ha collaborato con Microsoft nel 2015 per creare una versione di Windows adatta alla Cina. Nel marzo 2021 è stato annunciato che il CETC lo farà fonderàcon Potevio, entrambe società di proprietà statale, che la rendono la seconda più grande azienda tecnologica in Cina, dopo Huawei. Potevio produce apparecchiature per le telecomunicazioni, incluso il 5G, e CETC fornisce software e servizi alle forze armate cinesi e ha gestito sciami di droni. Alipay è stata creata da Alibaba nel 2004. Il Gruppo Alibaba è partner del World Economic Forum e il suo fondatore Jack Ma ha lavorato a stretto contatto con Bill e Melinda Gates in numerose iniziative negli anni. Alibaba è entusiasta di questa app di raccolta dati perché aiuterà a promuovere il loro ” Progetto cervello Smart City ” che hanno lanciato per la prima volta a Hangzhou nel 2016.

identità digitale

Gli equipaggi delle linee guida per la standardizzazione

Proprio quando pensavi che non potessero più esistere alleanze, iniziative, gruppi di collaborazione e certificatori, aspetta, c’è di più! Nelle fasi iniziali, ci saranno molte alleanze poiché ci sono così tanti paesi coinvolti, ma la maggior parte degli implementatori chiave e degli ergastolani saranno nella maggior parte di queste alleanze, con molte sovrapposizioni. Oltre a ciò, ci sono anche molte aziende tecnologiche più piccole che sperano di diventare grandi, strutture sanitarie, compagnie aeree e altri settori che vorranno unirsi a determinate alleanze in modo da rimanere informati mentre seguono sottomesso. Ecco perché questo particolare gruppo è così grande, perché è la “governance” per supervisionare il processo di sviluppo della guida all’implementazione per ” SMART Health Cards.” Si considerano una coalizione di oltre 300 organizzazioni pubbliche e private che vogliono consentire alle persone l’accesso digitale ai loro registri delle vaccinazioni utilizzando standard aperti e interoperabili.

La Vaccine Credential Initiative (VCI) è stata fondata da Mayo Clinic, MITRE Corporation, Microsoft, The Commons Project Foundation, Evernorth, CARIN Alliance, UC San Diego Health e Apple. Il loro obiettivo è ” armonizzare gli standard e supportare lo sviluppo di guide di implementazione necessarie per emettere, condividere e convalidare i registri delle vaccinazioni legati a un’identità individuale”.

I membri fondatori hanno creato la Guida all’implementazione dello SMART Health Cards Framework basata sul World Wide Web Consortium (W3C) Verifiable Credential e Health Level 7 (HL7) SMART sugli standard FHIR, oltre al tessere sanitarie SMART: guida all’implementazione delle vaccinazioni e dei test . Sono usciti tutti.

E…

L’ Organizzazione mondiale della sanità è stata anche impegnata a lavorare su un quadro di “standard globali” chiamato ” Documentazione digitale dei certificati Covid-19 (DDCC): Stato di vaccinazione: specifiche tecniche e guida all’implementazione”.‘ Questa guida di 99 pagine, ricca di illustrazioni e istruzioni sulle migliori pratiche, è stata pubblicata il 27 luglio 2021.

Questa guida ha lo scopo di supportare gli Stati membri nell’adozione di standard interoperabili per i record di vaccinazione digitale, ma continuano affermando che “ Un certificato di vaccinazione digitale che documenti l’attuale stato di vaccinazione di una persona per proteggersi dal Covid-19 può quindi essere utilizzato per la continuità delle cure o come prova di vaccinazione per scopi diversi dall’assistenza sanitaria ”.

La guida copre tutto, dalla continuità delle cure, alla prova della vaccinazione, ai metodi, agli elementi dei dati fondamentali, alle considerazioni sulla governance nazionale e alle considerazioni sull’implementazione.

I contributori di questa “guida” includono molti dipartimenti dell’OMS, oltre a individui della Banca Mondiale, Università, Commissione Europea, PATH e molti altri. È stato finanziato dalla Fondazione Bill & Melinda Gates, dal governo dell’Estonia, dalla Fondation Botnar, dallo Stato del Kuwait e dalla Fondazione Rockefeller .

E…

I white paper del World Economic Forum fungono anche da “guida” su come dovrebbero implementare le identità digitali, come spiegato sopra.

I cosiddetti protettori della privacy

I giocatori di ruolo affermano costantemente di essere molto preoccupati di risolvere i problemi di “privacy”, al fine di portare le pecore a credere che sia una loro vera preoccupazione. Un’identità digitale elimina ogni privacy: è un ossimoro. “Crittograficamente sicuro” significa semplicemente che gli individui possono avere privacy tra loro, ma tutti i loro dati vengono archiviati con questi giocatori di ruolo. Per mantenere la loro copertura, devono dimostrare che stanno cercando di proteggere i diritti alla privacy delle persone. Quindi chi hanno a interpretare questo ruolo? La Fondazione Linux .

La Linux Foundation ha creato un’iniziativa chiamata Covid-19 Credentials Initiative che è ospitata dalla Linux Foundation Public Health (LFPH). Il loro obiettivo è “costruire, proteggere e sostenere software open source per aiutare le autorità sanitarie pubbliche (PHA) a combattere il Covid-19 e le future epidemie”.

Affermano che la loro iniziativa è “una comunità globale aperta che collabora per consentire l’uso interoperabile di credenziali di conservazione della privacy basate su standard aperti e altre tecnologie correlate per scopi di salute pubblica”. Stanno lavorando per far avanzare l’uso dei VC (credenziali verificabili) e utilizzano i portafogli digitali e le patenti di guida come esempi, affermando che i VC “qualificheranno una persona per determinati tipi di accesso definiti dal verificatore”.

Entro novembre 2020, avevano creato un ” Quadro di governance “. LFPH ha una serie di membri importanti come Tencent, IBM, Cisco, China Academy of Information and Communications Technology (CAICT) e molti altri. Facebook non è solo un membro platino della Linux Foundation, Kathy Kam, capo dell’Open Source di Facebook, si è unita del consiglio di amministrazione di Linux nel novembre 2019. Per coincidenza, oltre a Facebook come contributore principale, il loro più recente sostegno finanziario al Linux Foundation contribuirà a supportare il più grande investimento tecnologico condiviso della storia, con circa 16 miliardi di dollari di costi di sviluppo per oltre 100 progetti.

Microsoft ha aumentato la propria appartenenza alla Linux Foundation a membro platino nel 2016, non molto tempo dopo aver lanciato ID2020. Samsung, IBM, Oracle, Fujitsu, Intel e altri hanno firmato come membri platino della Linux Foundation, molto tempo fa.

Nel febbraio 2021, la Linux Foundation ha annunciato la DizmeID Foundation, fondata da Algoran, Fabrick e InfoCert, e il progetto tecnico a cui stanno lavorando per aiutare a sviluppare e abilitare le credenziali dell’identità digitale.

Entro giugno 2021, la Linux Foundation ha lanciato la “rete di fiducia” chiamata “Global Covid Certificate Network” (GCCN) per fornire ai paesi un registro di fiducia globale per i certificati Covid interoperabili, con il pretesto di “sforzi di riapertura delle frontiere”. Le organizzazioni che sostengono questa rete sono le stesse organizzazioni che sostengono “The Good Health Pass”, che è stato lanciato ancora una volta dai fondatori di ID2020.

Progettisti di regolamenti transfrontalieri

Il consenso generale discusso tra le reti è che stanno esaminando la struttura che l’Unione europea ha istituito attraverso il regolamento eIDAS per operare attraverso i confini statali, come modello generale per costruire regolamenti per operare tra paesi. Questo sistema è in vigore a livello nazionale da diversi anni ma a causa della pandemia si sta costruendo un nuovo quadro , estendendo i benefici al settore privato. Gli Stati membri saranno in grado di fornire ai cittadini e alle imprese portafogli digitali che si collegheranno a vari aspetti delle loro identità digitali nazionali.

È un sistema transfrontaliero che consente ai cittadini e alle imprese di condividere i propri dati di identità, tra cui patente di guida, carte bancarie, compilare dichiarazioni dei redditi online e accedere a cartelle cliniche e servizi pubblici online in tutta l’UE, che è un sistema Blockchain.

Entro il 2030, vogliono che tutti i principali servizi pubblici siano disponibili online, tutti i cittadini abbiano accesso alle cartelle cliniche elettroniche e l’80% dei cittadini dovrebbe utilizzare una soluzione di identificazione elettronica, come documentato nella loro ” Comunicazione 2030 Digital Compass: The European Way per il decennio digitale .’

Il quadro normativo eIDAS può essere rivisto qui .

E…

Anche il Fondo monetario internazionale (FMI) sta lavorando sui pagamenti transfrontalieri. In un simposio ospitato dal FMI il 19 ottobre 2020 su “Pagamenti transfrontalieri: una visione per il futuro”, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell, il direttore generale della Banca dei regolamenti internazionali (BRI) e Agustín Carstens e Kristalina Georgieva erano tutti sul pannello. Naturalmente, le valute digitali della banca centrale (CBDC) erano un argomento scottante, e la BRI era molto favorevole, affermando che “la banca centrale avrà il controllo assoluto sulle regole e sui regolamenti che determineranno l’uso delle CBDC, e avremo il tecnologia per farlo rispettare”.

Riepilogo dell’elenco dei principali implementatori e sostenitori identificati in questo rapporto

Accenture
Akamai Technologies
Alibaba Group
Algoran
Amazon
Apple
AT&T
Australian Aid
Barclays
Bezos Family Foundation
Bill & Melinda Gates Foundation
Bank for International Settlements
BlackRock
BLOK Bioscience
Bosch
Cardano Foundation
CARIN Alliance
Center for Global Development
Central Bankers
China Academy of Information and Communications Technology (CAICT)
China Electronics Technology Group Corp
Cisco
Clear
Collins Aerospace / Raytheon
David & Lucile Packard Foundation
Deloitte
Deutsche Bank
DizemeID Foundation
Emurgo
Entrust
European Union
Evernorth
Evernym
Fabrick
Facebook
Federal Reserve
Fondation Botnar
Ford Foundation
GAVI
Global Compact
Global Covid Certificates Network (GCCN)
Google
Governments (many)
GSMA
IBM
ID2020
ID4D
IDEO
InfoCert
International Air Transport Association
International Monetary Fund
International Organization for Migration
International Telecommunication Union
International Trade Center
IOHK
Johns Hopkins Center for Health Security
JPMorgan Chase
Lemann Foundation
Linux Foundation
Lloyds Banks
Macola
Mastercard
Mayo Clinic
Medici
Microsoft
MITRE Corporation
MOBi
Morgan Stanley
NEC
Omidyar Network
Oracle
Outlier Ventures
PATH
Paypal
Robert Wood Johnson Foundation
Rockefeller Foundation
Salesforce
Sovrin
Standard Chartered
Tencent
The Commons Project
The Good Health Pass Collaborative
T-Mobile
UC San Diego Health
Ukaid
UK Dept. of International Development
United Nations and its many arms
Vaccine Credentials Initiative (VCI)
Vanguard
VCI
Visa
Verizon
World Bank
World Economic Forum
World Food Programme
World Health Organization
Zurich

Inoltre, ci sono centinaia di aziende più piccole che salgono sul treno dell’identità digitale per trarre profitto dalla schiavitù umana.

Ulteriori organizzazioni verranno aggiunte a questo elenco nella parte 4, quando le sezioni rimanenti saranno coperte.

È ora di far deragliare il loro treno

“Ho partecipato a più chiamate di vendita con più CEO negli ultimi due mesi che in qualsiasi momento della mia carriera, e c’è un accordo universale tra loro: trasformazione digitale , anche se questa non è un’unica app [soluzione], è un must averle. Le organizzazioni e i governi di tutto il mondo hanno un imperativo di trasformazione digitale come mai prima d’ora e molti di loro stanno accelerando i loro piani per un ambiente di lavoro digitale da qualsiasi luogo”. – Marc Benioff, fondatore, presidente e CEO di Salesforce

“La cosa più importante è rendere la tecnologia inclusiva – far cambiare il mondo . Quindi, presta attenzione a quelle persone che hanno 30 anni , perché quelle sono la generazione di Internet. Cambieranno il mondo; sono i costruttori del mondo”. – Jack Ma, fondatore e presidente esecutivo, Alibaba Group

“Vedo due priorità per l’immediato futuro. Innanzitutto, dobbiamo guidare i cambiamenti delle politiche per assicurarci che i poveri possano essere coinvolti a questo livello. E in secondo luogo, abbiamo bisogno di un sistema di misurazione che tenga traccia dei progressi verso il coinvolgimento delle persone , non solo per avere conti, ma per trarre davvero vantaggio dall’attività finanziaria”. – Bill Gates

Queste stesse persone e organizzazioni hanno “attirato le persone” verso la loro “trasformazione digitale” per “far cambiare il mondo” per così tanto tempo che le persone sono diventate completamente desensibilizzate. Questo è il problema: il mondo ha lasciato cadere la palla e hanno fatto enormi passi avanti con il loro grande piano mentre nessuno prestava attenzione. Ora è il momento di raccogliere la palla, seguire i suggerimenti di soluzione all’inizio di questo rapporto e collaborare tra noi su altri modi per far deragliare questo treno prima che sia troppo tardi.

Continua alla Parte 4: QR Code, DNA, Blockchain, Crypto, CBDC, AI, Augmented Humans >

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita). Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Bruno Crimella

Non credevo che la blocchain potesse essere usata per poter avere tutti i nostri dati, sono veramente contrariato , ho insegnato la materia fino a 1.anno e mezzo fa..

Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite PayPal o carta di credito. 

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!