Home Cybersecurity “Possiamo aerosolizzare nanobot per coagulare il tuo sangue o neuromodulare le masse”...

“Possiamo aerosolizzare nanobot per coagulare il tuo sangue o neuromodulare le masse” – Lezioni degli esperti DARPA

39
0

ALCUNI TAKE OUT DELLE TANTE ORE DI LEZIONI E NOTIZIE DI SEGUITO

  • Giordano ammette che esistono nanobot che possono prendere il controllo degli insetti e trasformarli in “biodroni”.
    Ma più o meno la stessa cosa si può ottenere con le persone, è solo una questione di complessità.
  • Il cervello è un campo di battaglia e i suoi droni esistono già.
  • Il cervello è hackerabile come qualsiasi tablet economico, se non di più, a causa della mancanza di protezione.
    Possono farlo in modo non invasivo, anche dal satellite, come ti abbiamo avvertito negli ultimi due anni.
  • Da MK Ultra alla rottura del tessuto sociale, la neurotecnologia ha ora capacità quasi illimitate.

INCONTRA IL DOTT. JAMES GIORDANO , DOTTORATO, CAPO, STUDI NEUROETICI PROG, GEORGETOWN UMC

Il Dr. James Giordano  è capo del programma di studi di neuroetica presso il Centro per la bioetica clinica e professore presso il Dipartimento di neurologia e il programma di studi liberali per laureati presso la Georgetown University, Washington, DC, USA. È Clark Faculty Fellow of Neurosciences and Ethics presso lo Human Science Center della Ludwig Maximilians Universität, Monaco, Germania, dove in precedenza è stato Visiting Professor della JW Fulbright Foundation. Il Dr. Giordano è William H. e Ruth Crane Schaefer Distinguished Visiting Professor di Neuroetica alla Gallaudet University, Washington, DC; è nominato membro del gruppo consultivo per le questioni di neuroetica, legale e sociale della Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) ed è membro del Center for National Preparedness presso l’Università di Pittsburgh, Pennsylvania.

La sua ricerca in corso si concentra sull’uso di neurotecnologie avanzate per esplorare la neurobiologia del dolore e altri disturbi dello spettro neuropsichiatrico; la neuroscienza del processo decisionale morale e le questioni neuroetiche derivanti dall’uso delle neuroscienze e delle neurotecnologie nella ricerca, nella medicina clinica, nella vita pubblica, nelle relazioni e nelle politiche internazionali e nella sicurezza e difesa nazionale (per ulteriori informazioni, vedere:  http:// www.neurobioethics.org )

Autore di oltre 200 articoli sottoposti a revisione paritaria e di 7 libri in neuroscienze e neuroetica, il Dr. Giordano è caporedattore della rivista Philosophy, Ethics and Humanities in Medicine; Associate Editor per la rivista Neuroethics; e caporedattore esecutivo della serie di libri Advances in Neurotechnology: Ethical, Legal and Social Issues (pubblicata da CRC Press). –

Approfondimenti:

NEUROTECNOLOGIA NELLA DIFESA NAZIONALE – DARPA’S DR. JAMES GIORDANO @ MAD SCIENTIST CONFERENCE 2017

Le sue lezioni successive sono solo attualizzazioni incrementali di quella precedente, la spina dorsale è in gran parte simile, ma ci sono alcune pepite d’oro gratificanti da trovare in ognuna di esse, se hai la pazienza.
E lo completerò con alcuni flashback dei nostri reportage.

Il cervello è un campo di battaglia popolato da nanobot – Dr. James Giordano di DARPA (2018)

RILASCIO ACCIDENTALE DI DOCUMENTI: CONTROLLO MENTALE REMOTO COLLEGATO ALLA MAPPATURA DEL CERVELLO DI DARPA.

Il sistema wireless può alimentare e comunicare con Nanotech Inside the Body for Drug Delivery (MIT 2018)

“Il cervello è un campo di battaglia che possiamo hackerare a distanza o popolare con nanobot”

DOTT. JAMES GIORDANO

CENTRO STAMPA USNA

Il dottor James Giordano di DARPA spiega la sindrome dell’Avana nel 2019

2017_05_11_braing.

“Posso renderti come me o più simpatico.”

DOTT. JAMES GIORDANO

DOTT. JAMES GIORDANO: BATTLESCAPE BRAIN: USO MILITARE E INTELLIGENTE DELLA SCIENZA NEUROCOGNITIVA

Questa presentazione fa parte della “Scienza del cervello e della serie sulla leadership efficace”, ospitata dallo Stockdale Center for Ethical Leadership. Il Dr. Giordano è con i Dipartimenti di Neurologia e Biochimica della Georgetown University, lavorando nel programma di studio di neuroetica, che fa parte del programma di etica medica militare. È anche membro del programma in biosicurezza, tecnologia ed etica presso il Naval War College. In questo discorso corroborante e, a tratti, agghiacciante, discute vari potenziali usi della scienza neurocognitiva nelle operazioni militari e di intelligence, e delinea questioni etiche e angoli di analisi che sorgeranno quando sia gli alleati che gli avversari svilupperanno tali strumenti, mettendoli in relazione con le leggi esistenti di guerra e convenzioni.

Presentazione qui:

Il programma “Insect Allies” della DARPA è un’arma biologica diramata dagli esperti (2020)

La neuromodulazione di massa è arrivata! Nuova neuroscienza audace con il Dr. James Giordano della DARPA: (2021)

Questa indagine sulle capacità di controllo mentale DARPA ha dato a YouTube un attacco

La CNN intervista il miglior neurologo della DARPA, il dottor James Giordano, sulla sindrome dell’Avana (2022)

LE INCREDIBILI CAPACITÀ TECNOLOGICHE DISPONIBILI PER IL CONTROLLO MENTALE A DISTANZA – GLI INSIDER DEL SETTORE RIVELANO  :

Le incredibili capacità tecnologiche disponibili per il controllo mentale remoto – addetti ai lavori del settore

Inbrain è
SOURCE finanziata dalla DARPPA

Guerra elettronica cognitiva: design concettuale e architettura – 2020

Trasduttori ultrasonici nanofabbricati all’ossido di grafene – GO-NUTs

Optogenetica e armamento della luce da parte del Military BioTech Complex

https://www.bitchute.com/embed/waKKJ8sM2W3K/?feature=oembed#?secret=Du4CnQOZDf

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articleMauro Rango: l’io individuale
Next articleELICOTTERI MILITARI STATUNITENSI SORVOLARONO PER DIVERSE ORE IL LUOGO ESATTO DELL’INCIDENTE AL NORD STREAM NEL MESE DI SETTEMBRE
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.