CoronavirusIl FiccanasoScienza e Tecnologia

RETE MONITORAGGIO DEI CORPI UMANI

La comunicazione del corpo umano (HBC) che sfrutta le caratteristiche prevalentemente conduttive dei tessuti del corpo può fornire una trasmissione di dati altamente sicura e a basso consumo tra dispositivi medici indossabili, impiantati e ingeriti, hanno dimostrato i ricercatori del KAUST. I risultati aprono la strada all’interconnessione di dispositivi wireless di lunga durata come base per l’internet dei corpi (IoB).

L’internet delle cose (IoT) è un quadro tecnologico in cui una miriade di dispositivi possono essere interconnessi per fornire funzionalità senza soluzione di continuità e una profondità di dati senza precedenti sul mondo che ci circonda. I veicoli autonomi e le case intelligenti, per esempio, si affidano alle tecnologie IoT per il monitoraggio e il controllo.

Ma cosa succederebbe se la stessa idea potesse essere applicata al monitoraggio del nostro corpo e ci avvisasse dei segnali di salute?

Articoli correlati

QUESTO É IL CONCETTO DIETRO IoB (=Internet of Bodies).

Ecco al dichiarazione di Ahmed Eltawil:

“L’IoB è una rete di oggetti intelligenti indossabili, impiantabili, ingeribili e iniettabili che permette comunicazioni dentro, dentro e fuori dal corpo. Per esempio, smartwatch, scarpe intelligenti, pacemaker e impianti cocleari potrebbero essere interconnessi per monitorare i nostri biomarcatori”.

Tuttavia, l’interconnessione di questi dispositivi utilizzando onde radio come quelle utilizzate nelle reti Wifi (NdT e poi eravamo noi i complottisti…) – la tecnologia convenzionale per tali applicazioni – può produrre segnali vaganti verso l’esterno che potrebbero consentire l’intercettazione o il biohacking, oltre a utilizzare energia in eccesso.

Attraverso un’indagine sistematica delle potenziali tecnologie di interconnessione IoB, Eltawil e i colleghi Abdulkadir Celik, Abeer Alamoodi e Khaled Salama hanno rivelato che la HBC è la più promettente.

HBC utilizza minuscoli segnali elettrici innocui per trasmettere dati attraverso il tessuto corporeo conduttivo”, dice Celik. “Non solo HBC usa mille volte meno energia per bit rispetto alla radio, ma beneficia anche di una qualità di canale molto migliore“.

Il potenziale dell’HBC non è solo limitato al collegamento in rete tra dispositivi, tuttavia; a causa delle caratteristiche di conduttanza uniche di ogni persona, la tecnologia potrebbe anche essere utilizzata per la bioautenticazione, proprio come un’impronta digitale.”Immaginate uno scenario in cui semplicemente toccando il volante di un’auto o i tasti del vostro computer portatile potete continuamente autenticare che siete il proprietario“, dice Celik.

I ricercatori suggeriscono che l’IoB utilizzando i canali del corpo umano potrebbe essere una tecnologia dirompente in molti settori, come l’assistenza sanitaria personalizzata, il monitoraggio remoto dei pazienti, le case intelligenti, la vita indipendente assistita, la salute e la sicurezza sul lavoro, il fitness, lo sport e l’intrattenimento.

Mentre numerose sfide tecniche devono ancora essere affrontate, come lo sviluppo di interfacce robuste e senza soluzione di continuità tra il sensore e il corpo umano, HBC apre certamente la possibilità di realizzare sensori del corpo estremamente compatti, economici e a bassa potenza” dice Eltawil.

Questi sono fatti, sono studi di sperimentazione in atto, mentre la gente è immersa nella propria routine. Il fatto che non ne parlino in TV non significa che siano trame di film di fantascienza, bensì che la gente non si informa e che ha una visione della vita fanciullesca, puerile e semplicistica.

FONTE

  • Physics.org: https://phys.org/news/2021-11-network-body-devices-tissue-basis.html

Diventa un segugio dell’informazione: Telegram @ilficcanasonews

[jetpack_subscription_form]

Il Ficcanaso

Il Ficcanaso è un libero cittadino che impegna il proprio tempo ad informarsi sugli eventi che accadano alla costante ricerca della verità per poterla condividere con i propri simili. Ha maturato esperienza come libero professionsita sia per multinazionali che amministrazione pubblica nel settore consulenza e sicurezza informatica e web marketing. Cura articoli relativi al settore sicurezza/privacy digitale nella sezione Cybersecurity oltre a pubblicare video-inchiesta che hanno come oggetto la ricerca della scomoda verità. L'informazione è Libertà, l'ignoranza è schiavitù! Segui i miei articoli : https://www.databaseitalia.it/rubriche/il-ficcanaso/ Telegram: t.me/ilficcanasonews
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!