CoronavirusEventi Avversi V.C.Scienza e Tecnologia

RICERCATORI CANADESI ESAMINANO FIALE VACCINO PFIZER E MODERNA NON REFRIGERATE. NESSUNA TRACCIA DI mRNA O DNA

Ricercatori canadesi trovano Carbon Nanotech e Thulium nelle iniezioni di Moderna e Pfizer Covid


Di RHODA WILSON del 27 Maggio, 2022 • Su The Expose

Dopo aver esaminato le immagini al microscopio elettronico degli elementi contenuti nelle iniezioni di Pfizer e Moderna, il dottor Daniel Nagase ha rivelato che, stranamente, il contenuto dei “vaccini” Pfizer e Moderna non mostra segni di materiale biologico, inclusi mRNA o DNA.

Il dottor Nagase è un medico canadese del pronto soccorso che è stato messo in congedo involontario per aver curato con successo i pazienti Covid con ivermectina in un ospedale dell’Alberta centrale nel 2021. Da allora è stato in tournée attraverso l’Alberta e la British Columbia (“BC”) parlando a raduni su opzioni di trattamento per Covid. Nagase ha affermato di aver anche “imparato molto sul sistema legale” mentre esaminava le cartelle cliniche di persone i cui familiari ritengono siano morte a causa dei “vaccini”.

Articoli correlati

Leggi e approfondisci

Nel video qui sotto, il dottor Nagase discute le sue scoperte con Melanie Risdon, una giornalista del Western Standard .



Il dottor Nagase è stato in grado di ottenere campioni di siero sia di Pfizer che di Moderna Covid. “Purtroppo, entrambi questi campioni hanno dovuto viaggiare per un lungo periodo di tempo su vari veicoli. Quindi, sono stati non refrigerati per un massimo di due mesi. Non so esattamente per quanto tempo sono stati lasciati non refrigerati”, ha detto.

Inizialmente, il gruppo di ricerca ha esaminato questi campioni di Moderna e Pfizer al microscopio normale. Sebbene ci fossero molte immagini molto interessanti, non sono state in grado di essere conclusive su ciò che stavano vedendo esattamente. Quindi, hanno usato un microscopio elettronico per determinare quali elementi contenevano i “vaccini”.

“Ti aspetteresti di vedere carbonio, ossigeno, azoto e fosforo, tutte cose che normalmente vedresti in una proteina”, ha detto. Il team di ricercatori ha trovato carbonio e ossigeno, ma nessuno dei campioni conteneva azoto o fosforo.

“La spettroscopia a raggi X non ha rilevato azoto o fosforo. Quindi, se quelle forme complesse – quel rettangolo con tutti i punti disposti in una griglia – fossero il risultato di una sorta di processo biologico… allora dovrebbero esserci azoto e fosforo oltre al carbonio e all’ossigeno. Perché ogni essere vivente, che sia un virus, una pianta o un animale, è costituito da proteine ​​che contengono azoto, carbonio, ossigeno e fosforo».

E la microscopia elettronica ha rivelato lo stesso, niente azoto e niente fosforo.

“Questo particolare campione di Moderna da qualche parte in Canada non contiene RNA. Non ha mRNA. O se conteneva mRNA, in qualche modo è scomparso dopo essere stato lasciato non refrigerato per uno o due mesi”, ha detto.

Il dottor Nagase ha esaminato una “palla con le gambe che crescono da essa” trovata all’interno di un campione di Moderna. “Questa forma, questa palla con le gambe che ne escono, per qualche motivo contiene dell’alluminio. E posso dire con certezza che questa non è una spora di muffa o qualche altro tipo di contaminazione biologica, perché l’unica cosa che contiene è carbonio, ossigeno e nessun segno di azoto, nessun segno di fosforo, il che indicherebbe qualcosa di biologico di origine. Quindi, questa cosa che sta crescendo non è biologica”.

Trovato in un campione di “vaccino” di Moderna Covid

Ciò conferma ciò che il biologo e geologo polacco Dr. Franc Zalewksi ha scoperto l’anno scorso su quello che ha chiamato un “qualcosa” o una “cosa” e che in seguito è stato chiamato “nano-polpo” da La Quinta Columna .

“Sembra avere una testa e tre gambe. Ho fatto alcuni test ed ecco i risultati: alluminio, bromo e carbonio”, ha detto il dottor Zalewski . Stabilendo che la testa della “cosa” era di alluminio.

Una sorprendente e nuova scoperta fatta dal dottor Nagase e dai ricercatori è stata un elemento insolito della serie dei lantanidi – il tulio – in una struttura simile a una fibra trovata in un campione Pfizer.

Trovato in un campione di “vaccino” Pfizer Covid

Secondo Wikipedia , come modificato il 20 aprile 2022, “il tulio è il penultimo dei lantanidi… È un metallo facilmente lavorabile con una brillante lucentezza grigio-argento. È abbastanza morbido e si appanna lentamente all’aria. Nonostante il suo prezzo elevato e la sua rarità, il tulio è utilizzato come sorgente di radiazioni nei dispositivi portatili a raggi X e in alcuni laser a stato solido. Non ha un ruolo biologico significativo e non è particolarmente tossico… non si trova mai in natura allo stato puro, ma si trova in piccole quantità in minerali con altre terre rare… Le principali fonti oggi sono le argille ad adsorbimento ionico della Cina meridionale.

Il dottor Nagase e i ricercatori hanno trovato una varietà di forme e strutture all’interno dei campioni di “vaccino” che hanno testato – cristalli, trucioli, fili, bulbi, sfere, fibre e palline con le gambe che crescono da esse – “abbiamo polimorfi, che sono molti forme diverse”, ha detto.

“Sembrano tutti fatti prevalentemente di carbonio e ossigeno ed erano presenti sia nei campioni Moderna che Pfizer e sembrano essere in forma di fibra. Nel campione Moderna, le strutture carbonio-ossigeno sembrano assumere forme di nanosfere e forme cristalline. E nel campione Pfizer… sembra che si formino solo fibre e cristalli.

“Quindi ancora, cosa stanno facendo tutte queste cose? Il carbonio-ossigeno può certamente essere un segno che contiene grafene, ma come fanno a far assumere al grafene tutte queste diverse forme: dalle sfere alle fibre ai cristalli, questa è una tecnologia di cui non sono a conoscenza con le mie conoscenze scientifiche.

“Non so nemmeno se questa tecnologia del carbonio, questa nanotecnologia del carbonio è in ogni lotto o è solo nei lotti che hanno inviato in Canada? Il Canada è la metà di un esperimento e alcuni Stati negli Stati Uniti stanno ottenendo un lotto leggermente diverso senza la nanotecnologia del carbonio? E poi ci sono paesi in tutto il mondo che ricevono iniezioni diverse, e viene osservato che “beh, chi muore più velocemente, chi si ammala di più o che tipo di malattie derivano” da ingredienti sperimentali indiscriminatamente e senza che siano divulgati al pubblico?”

Clicca sull’immagine qui sotto per guardare la presentazione del Dr, Nagase su Rumble .

Western Standard: il Dr. Nagase esamina le immagini dei vaccini Covid, non mostra “elementi della vita”, 18 aprile 2022 (46 minuti)

La trascrizione della presentazione del Dr. Nagase, comprese le immagini delle sue diapositive, è allegata di seguito.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!