CoronavirusSocietà

Riflessioni Sulla Manifestazione Di Roma

Ho letto molti commenti a margine della manifestazione del 20 scorso al Circo Massimo.

Alcuni di sconcerto.

Altri di censura.

Molti altri di entusiastica partecipazione.

Soffermo la mia attenzione sui primi, in alcuni dei quali si è contestata la mia presenza, per chiarire subito che essa, salvo occasioni di eclatante politicizzazione da me puntualmente disertate, risiede in una forma di rispetto per la Gente priva di voce; per la Gente esigente una speranza; per la Gente bisognosa di spiccioli di solidarietà.

Quanto alle critiche, per onestà intellettuale sono obbligata ad accoglierle: con gli Organizzatori s’era convenuta una accurata selezione dei Relatori, ma la situazione gli è sfuggita di mano sicché, quando ci si è resi conto che il palco era arrembato anche da un pò di Soggetti di dubbia solvibilità, Molti di noi ed io per prima abbiamo potuto solo prendere le distanze.

Non era, infatti, difficile prevedere il deterioramento della intera manifestazione, tradottasi nella improbabile passerella di Personaggi peraltro neppure invitati.

Resta il fatto che c’era un numero di persone ben distante da quello calcolato dai Media di Regime.

Resta il fatto che il risveglio è una realtà ormai insopprimibile.

Resta il fatto che, al di là delle indebite presenze, il Circo Massimo era permeato da una insopprimibile spinta a riprendersi la vita; da una irrinunciabile e rigorosa quanto composta e responsabile protesta; da una consapevole rivendicazione dei propri diritti e delle proprie libertà; da un clima che definire unitario e patriottico sarebbe eufemistico.



Non è un caso che non si siano registrati episodi di intolleranza!

Si può, allora, sorridere anche della circostanza che i non Invitati reclamino la paternità dell’iniziativa, assumendosene i meriti.

Il che mi riporta al colloquio divertente di un’ape che, guardando una mosca ronzare sulle corna di un bue impegnato nell’azione di dissodare, le chiedesse: “che fai, lì?” 

E la mosca, tragicamente inconsapevole del suo insignificante destino, rispondesse “ariamo”.

Intelligenti pauca…..

Articoli correlati

Ornella Mariani Forni

ORNELLA MARIANI È SANNITA E VIVE TRA SANNIO E BRETAGNA. Storica e saggista, ha pubblicato:saggi economici vari; (Pironti) Per rabbia e per amore; (Pironti) E così sia; (Bastogi) Viaggio nell'entroterra della disperazione; (Controcorrente) Federico II di Hohenstaufen (1° edizione); (Controcorrente) Federico II di Hohenstaufen (2° edizione) (Adda) Morte di un eretico; (Mephite) Matilde; (Mephite) Giuditta; (Mephite) Costanza; (Mephite) Profili di perle. (Mephite) L'ultimo Dio (Mephite) Enrico VII (Mephite) La Battaglia dei Piani Palentini (Mephite) Federico II di Hohenstaufen: la Storia negata (Mephite) Nostos (Mephite) Storia della Provincia di Benevento (Mephite) Iskander (Mephite) I Borghi del Sannio (Mephite) Abruzzo / Bretagne: Esperienze di Transumanza a confronto (Mephite) I Legami tra Italia e Germania attraverso la Storia del Sacro Romano Impero (Mephite) Media Aetas (Mephite) Dai Giganti ai Nani (Mephite) Il ruolo del monachesimo nella formazione dell'Europa Ha coordinato una Storia di Benevento commissionata dall'Ente Comune Capoluogo.Nell’agosto del 2009 è stata insignita della cittadinanza onoraria del Comune abruzzese di Scurcola Marsicana per la rivisitazione della celebre battaglia di Tagliacozzo, ricostruita nel testo La battaglia dei Piani Palentini.Ha pubblicato, con il patrocinio di Jerzy Buzek, Presidente del Parlamento Europeo nella cui sede di Bruxelles è stato presentato il 6 ottobre 2010, Federico II di Svevia: la Storia negata.Nell'estate del 2011 è stata Consultant per l'allestimento de Il combattimento di Tancredi e Clorinda di Claudio Monteverdi, per il Teatro nazionale finlandese.Ha scritto su commissione dell'Ente Provincia di Benevento e presentato nella sua Sede Istituzionale, il 19 dicembre del 2012, I Borghi del Sannio: Storia della Provincia di Benevento.Ha pubblicato La transumanza: Abruzzo / Bretagne. Tradizioni pastorizie a confronto, con il patrocinio del Parlamento europeo e nota personale del Presidente Martin Schulz. Il testo è stato presentato nella sede istituzionale di Bruxelles il 15 giugno del 2015 dagli on. Aldo Patriciello e Michel Dantin.Il testo Matilde è stato recitato per tre stagioni da Manuela Kustermann e Roberto Alinghieri.Il testo Giuditta, patrocinato dall'UNICEF sezione Abruzzo, è stato interpretato da Edoardo Siravo ed Elena De RitisHa pubblicato, con il patrocinio del Parlamento europeo, I legami tra Italia e Germania attraverso la Storia del Sacro Romano Impero. Il volume, prefatto da Angelo Gambella e patrocinato dal Parlamento europeo, è stato presentato negli studi televisivi della Istituzione a Brussels, dagli on. Aldo Patriciello ed Elisabetta Gardini, il 2 marzo del 1017.Ha pubblicato Media Aetas con il patrocinio del Parlamento europeo, nella cui sede di Brussels è stato presentato il 27 giugno 2018, alla presenza dell'Ambasciatore ungherese straordinario plenipotenziario UE Harry ALex Rusz.Ha in corso di pubblicazione: Le Guerre di Vandea e le analogie col Sanfedismo.
5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite debit card o carta di credito.

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

ABBONATI! Con un piccolo contributo di 3 € al mese potrai leggere tutti gli articoli senza fastidiose pubblicità.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!