Bersaglio MobileCoronavirusScienza e Tecnologia

RIVELAZIONI SHOCK DI EX DIPENDENTE PFIZER: “Vaccini con Luciferasi, Ossido di Grafene e Cellule Fetali Abortive”

ENGLISH VERSION

Fonte originale: articolo di Gospa News

Le fiale di vaccino Pfizer/BioNTech si illuminano di blu fluorescente e contengono un enzima chiamato Luciferase, ha detto a LifeSiteNews un ispettore di qualità per l’azienda farmaceutica in un’intervista esclusiva questa settimana. “Il vaccino brilla, almeno quello di Pfizer”, ha detto Melissa Strickler, che ha lavorato per il gigante farmaceutico per quasi 10 anni. “Sembra che qualcuno abbia preso un bastoncino luminoso blu, l’abbia aperto e messo nella fiala, ma solo se c’è luce ed è intorno a uno sfondo scuro”.

Strickler, che ha lavorato presso il grande stabilimento di Pfizer a McPherson, nel Kansas, ha affermato di aver ispezionato “centinaia di migliaia di unità” di vaccini nella sua carriera presso l’azienda “e non ha mai visto nulla farlo, nemmeno vicino”. Di solito, il fluido nelle fiale è chiaro come l’acqua, ha detto, ma ha fotografato le fiale quando ha notato la sfumatura fluorescente blu del fluido e ha chiesto informazioni sull’ingrediente ai superiori.

Luciferasi non sull’etichetta

Strickler ha detto di aver sentito un medico descrivere i codici per gli ingredienti nei vaccini, inclusi i codici SM102 per la luciferasi, un enzima luminescente prodotto in lucciole, piante e pesci che viene utilizzato nella ricerca sulla bioluminescenza. A seconda delle diverse sostanze chimiche con cui è mescolato, la luciferasi emetterà colori diversi. Una luciferasi blu brillante è stata identificata in un rapporto sulla rivista Nature Scientific Reports nel 2020, ad esempio, ed è visibile solo sotto le luci UV di determinate lunghezze d’onda.

Strickler ha detto a LifeSite di aver inviato un’e-mail alla società chiedendo se la luciferasi fosse inclusa nel vaccino Covid e le è stato detto che era “usata solo nei test del vaccino”, ma non sarebbe stata inclusa nel prodotto finale. “Ma per come la vedo io, l’intera faccenda è sperimentale”, ha detto Strickler.

“Non abbiamo ancora visto le etichette della Commissione sulle fiale in quella pianta”, ha detto Strickler, riferendosi al nome commerciale del vaccino approvato dalla Food and Drug Administration ad agosto. “Per quanto ne so, tutti stanno ancora ricevendo il prodotto originale dell’autorizzazione all’uso di emergenza”.

Cellule fetali abortite in fase di sviluppo

In un’intervista esplosiva con Project Veritas resa pubblica la scorsa settimana, Strickler ha rivelato email interne di Pfizer da dipendenti di alto livello che invitavano i lavoratori di livello inferiore a non discutere con il pubblico il ruolo delle cellule fetali abortite nello sviluppo delle sue riprese Covid.

Vanessa Gelman, direttore senior della ricerca mondiale di Pfizer, ha inviato un’email a un dipendente chiedendo come rispondere a una domanda sull’uso di cellule abortite nel suo vaccino Covid. “Dal punto di vista degli affari aziendali vogliamo evitare di avere le informazioni sulle cellule fetali che fluttuano là fuori. Il rischio di comunicarlo in questo momento supera qualsiasi potenziale beneficio che potremmo vedere, in particolare con i membri del pubblico in generale che potrebbero prendere queste informazioni e usarle in modi che potremmo non volere là fuori “, ha affermato l’e-mail.

Altre e-mail del vicepresidente e direttore scientifico di Pfizer Philip Dormitzer hanno discusso del ruolo delle cellule renali embrionali umane (cellule HEK 293) raccolte da una bambina abortita nel 1973 e riprodotte in una linea continua di cellule utilizzate nella produzione del vaccino Covid di Pfizer. Strickler ha affermato che le cellule sono state scelte per la loro capacità di crescere e sono fondamentalmente “cellule cancerose” di un bambino abortito.

‘Cos’altro?’

“Mi ha fatto venire il mal di stomaco perché, se mentiranno su una cosa del genere, che altro?” Strickler ha osservato. “In realtà è una delle cose che se il pubblico sapesse, sicuramente si preoccuperebbe”.

Migliaia di persone hanno chiesto l’esenzione dagli obblighi di vaccino anti-Covid sul posto di lavoro per motivi di esenzioni religiose o di coscienza citando l’uso di cellule fetali nello sviluppo di vaccini anti-Covid e sono state respinte le loro richieste. Le piattaforme di social media hanno regolarmente cancellato i post sul tessuto fetale nello sviluppo del vaccino contro il Covid e i media mainstream hanno riportato rapporti “verificati dai fatti” come “disinformazione”. Strickler ha detto che Pfizer lo sa.

‘Sono solo ingannevoli’

“Stanno semplicemente ingannando. Voglio dire, potrebbero porre fine alle teorie della cospirazione, potrebbero correggere i fact-checker sui social media e rimangono in silenzio perché sanno che se dicono, “sì, abbiamo usato linee cellulari fetali nello sviluppo di questo”, lo sanno che non possono negare le esenzioni religiose. Penso che sia di questo che si tratta.

“Secondo me è sbagliato trarre beneficio da un aborto. Non credo che Dio vorrebbe che facessimo queste cose. Ma va più in profondità di questo per quanto riguarda l’inganno pubblico e stanno cercando di darlo ai bambini “.

https://www.gospanews.net/2021/09/26/sars-cov-2-e-vaccini-modificano-il-dna-umano-enorme-esperimento-sulla-popolazione-studio-incubo-di-genetista-tedesco-su-science-direct/
Modifica genetica

“Pensavo che tutta questa roba fosse una cospirazione”, ha detto Strickler al reporter di LifeSite Jim Hale. Tuttavia, ha descritto l’inganno di Pfizer come “senza fine”. “Non credo che siano stati onesti su una sola cosa su questo vaccino se non che è sperimentale. E che è la tecnologia dell’mRNA”. (continua a leggere…)

L’ARTICOLO COMPLETO PROSEGUE SU GOSPA NEWS

Fabio G. C. Carisio

Fabio Giuseppe Carlo Carisio, classe 1967, è giornalista pubblicista dal 1991. Ha diretto vari giornali locali piemontesi ed è stato corrispondente per i quotidiani Il Giornale e Libero. Nel 2018 ha fondato il webmedia di informazione giornalistica cristiana Gospa News. Dal 2019 è autore sul sito americano di gepolitica ed intelligence militare Veterans Today. Le sue investigazioni internazionali sono state pubblicate su Reseau International, Sputnik Italia, Maurizio Blondet e altri portali di contro-informazione. Alcune inchieste sono state tradotte in varie lingue e pubblicate su siti cinesi, russi, bulgari, mediorientali e latino americani.https://gospanews.net

Articoli correlati

Back to top button

Database Italia ha bisogno di te!

Database Italia è finanziato da te, per te. Questo significa  che
ci affidiamo al tuo supporto. Se ti piace
quello che facciamo puoi scegliere di effettuare una sottoscrizione per evitare di visualizzare pubblicità durante la lettura degli articoli.
In alternativa puoi effettuare una donazione tramite debit card o carta di credito.

Le donazioni non sono obbligatorie. Puoi continuare tranquillamente la lettura chiudendo questo popup.

ABBONATI! Con un piccolo contributo di 3 € al mese potrai leggere tutti gli articoli senza fastidiose pubblicità.

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!