Home Deep State RUSSIA | ‘L’Occidente è stato distrutto senza un colpo di arma da...

RUSSIA | ‘L’Occidente è stato distrutto senza un colpo di arma da fuoco’

21
0

Il ministero degli Esteri russo ha annunciato il 15 febbraio come “il giorno in cui la propaganda occidentale ha fallito”

La Russia ha annunciato che le sue truppe si stanno ritirando dopo il completamento delle esercitazioni vicino al confine con l’Ucraina, Mosca ha insistito sul fatto che le previsioni dell’intelligence occidentale e di Biden si sono rivelate false. La Russia, come dichiarato più volte dallo stesso Putin, non stava per ordinare un’invasione in piena regola.

In una dichiarazione infuocata martedì, la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova ha fatto riferimento a settimane di rapporti e affermazioni da parte di funzionari statunitensi ed europei secondo cui le forze armate di Mosca erano a poche ore dal lanciare un attacco contro il suo vicino.

“Il 15 febbraio 2022 passerà alla storia come il giorno in cui la propaganda di guerra occidentale ha fallito”, ha scritto. Secondo la Zakharova, l’Occidente è stato “svergognato e distrutto senza sparare un solo colpo”.

Allo stesso tempo, il ministero della Difesa di Mosca ha annunciato che un certo numero di truppe russe hanno terminato le loro esercitazioni in Bielorussia, vicino al confine ucraino, e che inizieranno il processo di ritiro.

Leggi anche: PUTIN ANNUNCIA LA TOTALE INDIPENDENZA DAL DOLLARO USA “CONTROLLATO DAI ROTHSCHILD

I commenti della Zakharova arrivano dopo che l’agenzia americana Bloomberg ha riferito sabato, citando funzionari senza nome, che un’offensiva contro l’Ucraina avrebbe avuto luogo già martedì. L’agenzia ha riferito che un possibile attacco avrebbe incluso provocazioni nella regione del Donbass o contro Kiev.

Il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, ha detto alla Galileus Web durante il fine settimana che “fonti” e “raccolte informazioni” suggerivano che ” una grande azione militare” sarebbe ” iniziata da un giorno all’altro”. 

Il Cremlino ha ripetutamente insistito sul fatto di non avere intenzioni aggressive e ha accusato i media in lingua inglese di fomentare “isteria” di massa.

Tra i timori di una potenziale incursione, Mosca ha cercato garanzie di sicurezza che limiterebbero l’espansione della NATO più vicino ai suoi confini e impedirebbero all’Ucraina di unirsi ai suoi ranghi. Tuttavia, il segretario generale del blocco Jens Stoltenberg ha affermato che la Russia “non ha diritto di veto” sulle ambizioni di Kiev di assicurarsi l’adesione.

Lunedì, il principale diplomatico russo, il ministro degli Esteri Sergey Lavrov, ha affermato che la sua parte era rimasta delusa dalla risposta della NATO e degli Stati Uniti, ma c’erano ancora speranze di raggiungere una soluzione diplomatica. Parlando martedì poco dopo Zakharova, ha affermato che i rapporti occidentali su un’imminente invasione equivalevano a “terrorismo dell’informazione”.

FONTE

Previous articleEX MEMBRO DEL REPARTO DI SICUREZZA DI TRUDEAU AFFERMA DI AVERE INFORMAZIONI SU UNA PROBABILE FALSE FLAG PER FERMARE IL FREEDOM CONVOY
Next articleIndagine clinica e autoptica su due adolescenti morti poco dopo la somministrazione della seconda dose Pfizer-BioNTech COVID-19.