CoronavirusDeep StateEight O’Clock in the MorningEventi Avversi V.C.Scienza e Tecnologia

SASSOLI HA DATO IL SUO CORPO ALLA ‘SCIENZA’, CHI PERSEVERERÀ DARÀ L’ANIMA AL DIAVOLO

Quando in settembre 2021, dopo le due ‘vaccinazioni’ covid-19, il Presidente del Parlamento della UE ha contratto un’infezione da Legionella pneumophila, si sono create le pre-condizioni per la sua morte, improvvisamente accaduta la scorsa notte. Nonostante il periodo estivo e l’irrilevanza del batterio della legionella, quattro mesi fa Sassoli si era ammalato di polmonite da legionella, così come da lui reso in video illo tempore con dichiarazioni pubbliche inequivocabili.
Ne aveva parlato già su Database Italia in un precedente articolo il direttore di Gospa News Fabio Carisio. La supposizione, pertanto, che coloro i quali siano affetti da disturbi del sistema immunitario susseguenti ad eventi avversi da vaccino Pfizer Biontech, e perciò siano esposti alle rarissime conseguenze gravi di questo batterio, è fondata da una prova logica empiricamente emersa all’apice delle Istituzioni europee. La Legionellosi, infatti, attacca le stesse sedi che vengono prese di mira dal Sars-Cov-2 e molti dei sintomi sono compatibili.
Le notizie ufficiali diffuse a mezzo stampa sulla morte causata da disfunzioni al sistema immunitario per il Presidente del Parlamento Europeo, avvalorano ancor di più la summenzionata ipotesi, che in verità era addirittura solidamente delineata da una ricerca scientifica pubblicata nell’ottobre 2020 da due grandi università cinesi. Lo studio (vedi link) evidenzia i rischi di immunopatologia polmonare che logicamente derivano da sieri genici agenti con proteina spyke. Faccio osservare che se le evidenze scientifiche sottese al succitato Studio fossero riconosciute dalla Comunità scientifica in toto, ciò porterebbe tutti noi a poter affermare che David Sassoli si é sacrificato, così come succederebbe a tanti italiani che lo hanno seguito in tal senso, dando il proprio corpo alla Scienza.
Si faccia attenzione: nel momento in cui si è fornito il consenso ad un trattamento medico sierologico eugenetico,impropriamente definito ‘vaccino’e non prescritto da nessun medico, si è accettato il rischio implicito nel ricevere in corpo un farmaco sul quale non vi sono certezze scientifiche riguardo al pericolo di effetti avversi nel medio-lungo periodo. Tuttavia ora ci sono forti sospetti di effetti avversi a letalità altissima,benché differita nel tempo di medio e forse lungo termine rispetto al momento della ‘inoculazione’, e quindi, perseverare in questa ‘generositá, significherebbe donare il proprio corpo alla ‘Scienza’ senza alcun bisogno. Essere generosi è molto umano, tuttavia oltrepassare un certo segno significherebbe essere fessi, mentre perseverare ancora in un errore così grande sarebbe diabolico.
Auspico perciò che la Comunità scientifica riesca a stabilire, con tempestiva solerzia, la effettiva dannosità di questi farmaci, ammettendo i propri errori prima che milioni di italiani perseverino nel sacrificio in favore di una ‘Scienza’ che non meriterebbe nemmeno il sacrificio di un cucciolo di Beagle. Gli esseri umani non possono essere considerati alla stregua di materiale biologico da manipolare, con cinismo e crudeltà che a me richiamano sempre più alla mente incredibili riti sacrificali catartici propri di religiosità sataniche.
https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.02.29.20027698v2

Gianmarco Landi

Gianmarco è un uomo della generazione X che oggi è alle soglie dei 49 anni e non ha ancora capito cosa quella X debba significare. E' nato a Brindisi ma vive da 29 anni a Bologna, dove si è laureato in economia, inizialmente specializzandosi in Contabilità Nazionale. Attualmente si occupa di consulenze nel settore finanziario a banchieri e manager finanziari internazionali, e in passato ha fatto il consulente in finanza aziendale alle PMI, l'assistente parlamentare, il consulente in marketing politico, il dirigente in una ONLUS, il funzionario in una holding finanziaria, il giornalista indipendente, e altre cose di apparente minore valenza in giovane età, come l'agente immobiliare, il venditore di tappeti e porcellane cinesi e il facchino sui Tir, esperienze egualmente significative per cercare di descriverlo. I suoi hobby sono innanzitutto il basket, che pratica tuttora nelle minors e sui playgrounds bolognesi (è tifoso della New Basket Brindisi e della Fortitudo Bologna), lo studio della Storia (ha fatto alcuni significativi esami universitari ma non è laureato anche in Storia) e il gioco degli scacchi, che pratica a livello dilettantesco. Per una decina d'anni a cavallo dei trenta anni ha tenuto le fila organizzative di una importante rete di associazioni culturali di area Centrodestra, attiva in tutta la regione Emilia Romagna, un'esperienza che lo ha formato nel senso di tentare di approcciare la realtà con ricerca multidisciplinare e devozione alla cultura umanistica tipicamente italiana. Da sempre è un cattolico molto disorientato, evidentemente precorrendo i tempi attuali, così come da sempre non è considerato di sinistra, anche se sotto molti versi, potrebbe esserlo senza mai averlo saputo. Questa 'limite' o 'merito' gli fu anche rivolto nel 2013 alla fine di un dibattito elettorale a TeleBari, dall'attuale sindaco di Bari De Caro, e dal segretario della Sinistra italiana, Fratoianni, entrambi infastiditi dal doversi confrontare dialetticamente senza chiari steccati ideologici con un liberale di centrodestra esperto di finanza pubblica e privata. Sin dall'inverno 2016 è un sostenitore di Donald Trump, ed è stato tra i primi a sostenere il Presidente del Make America Great Again qui in Italia, con innumerevoli e coraggiosi pezzi editi da Imola Oggi già alle primarie presidenziali del 2016.
0 0 votes
Article Rating
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Mario

Concordo. Rimane comunque la domanda: perché, visto oltretutto che aveva già problemi di salute, dare a lui il vaccino vero?

Niet

Siamo nell’”Armageddon”; tutti i Re (capi di Stato, Presidenti, ecc. che contano) sono stati radunati in un “territorio”, ma che non è fisico, è concettuale/mentale/psichico e noi tutti sappiamo quale è questo territorio; è la “Terra” del Virus del Vaccino; uno stato di pensiero e di lotta; di morte e di battaglia tra le forze del Male e quelle di Dio; tra chi è devoto al Male ed alle sue Leggi che governano questo Mondo e chi è devoto a Dio e le Sue Leggi destinate a governare il Mondo che verrà.
Il Virus è il campo di battaglia; il Vaccino è dalla parte del Mondo attuale e delle Leggi che lo governano tenute da Lucifero; il “non vaccino” è la ribellione alla sudditanza al Male; al mondo attuale e le sue Leggi dispotiche ed alienanti.

Gian Franco Zavoli

Per me si fa sempre più evidente, che la volontà di vaccinare tutti, se possibile, non sia di natura diabolica, ma venga espressa dalla paura, di certi governi, di non aver fatto il necessario, quando erano ancora in tempo, per salvare la vita a miliardi di persone e adesso non avendo più il tempo di farlo, utilizzano i mezzi forti, per poter fare il Grande Reset, che rendendoci tutti poveri, farebbe durare più a lungo i metalli, senza i quali, la civilizzazione industriale crollerebbe, provocando la morte alla metà della popolazione, per mancanza di cibo.

120663786_3520394001387847_403873884266746738_n.jpg
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!