CoronavirusEventi Avversi V.C.SaluteScienza e Tecnologia

SCIOCCANTE – Almeno 77.000 morti e 7,3 milioni di reazioni avverse a causa della vaccinazione contro il COVID negli Stati Uniti, in Europa, nel Regno Unito e in Australia

Gli ultimi report rilasciati dalle autorità di regolamentazione in tutto il mondo rivelano che ci sono stati almeno 7,3 milioni di feriti segnalati come reazioni avverse alle iniezioni di Covid-19 fino a fine maggio e inizio giugno 2022, inclusi 77.068 decessi.

Tuttavia, queste cifre orribili non illustrano la vera natura delle conseguenze della vaccinazione contro il Covid-19 perché le autorità di regolamentazione stimano che solo dall’1 al 10% degli eventi avversi venga effettivamente segnalato.

E ulteriori studi mostrano che questo è tutt’altro che previsto con i dati degli Stati Uniti che rivelano che la vaccinazione contro il Covid-19 si sta rivelando almeno 49 volte più letale della vaccinazione antinfluenzale per numero di dosi somministrate.

Articoli correlati


Iniziamo guardando i dati ufficiali per il Regno Unito. L’autorità di regolamentazione dei medicinali del Regno Unito è la Medicine and Healthcare Product Regulatory Agency (MHRA) e dall’inizio del 2021 pubblica aggiornamenti settimanali sugli eventi avversi segnalati contro le iniezioni di Covid-19.

Gli ultimi rapporti possono essere trovati nella sezione “Stampa dell’analisi del vaccino dell’allegato 1” in questa pagina  qui . L’MHRA rileva di aver ritardato la pubblicazione del loro rapporto settimanale a causa del periodo di ferie del Giubileo. Quindi i loro ultimi report riguardano gli eventi avversi ricevuti fino al 25 maggio 2022.

Secondo l’MHRA, nel Regno Unito sono state segnalate 492,657 reazioni avverse a causa dell’iniezione di Pfizer Covid-19 e questi includono 778 morti.

Sono state segnalate 869.324 reazioni avverse all’iniezione di AstraZeneca Covid-19 e queste includono 1.277 decessi.

Sono state segnalate 129.406 reazioni avverse a causa dell’iniezione di Moderna Covid-19 e queste includono 59 morti.

E infine, sono stati segnalati 5.295 reazioni avverse in cui non è stata specificata la marca del vaccino, e queste includono 47 morti.

Ciò significa che al 25 maggio 2022 l’MHRA ha ricevuto 1.496.742 segnalazioni di lesioni dovute all’iniezione di Covid-19 e queste purtroppo includono 2.161 decessi.

Passiamo poi ai dati pubblicati negli USA dai Centers for Disease Control (CDC).

Il CDC ospita un Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) che viene aggiornato settimanalmente e può essere trovato  qui . Gli ultimi dati contengono i rapporti VAERS  elaborati  (non ricevuti) a partire dal 3 giugno 2022.

Secondo il CDC, sono state segnalate 1.285.329 reazioni avverse a causa della vaccinazione contro il Covid-19.

Purtroppo, queste includono 28.714 morti.

Poi abbiamo l’Australia. L’autorità di regolamentazione della medicina australiana è nota come Therapeutic Goods Administration (TGA). Il TGA ospita un “Database di notifiche di eventi avversi” online che può essere trovato qui.

I dati più recenti coprono fino al 27 maggio 2022 e rivelano che il TGA ha ricevuto 129.923 segnalazioni di eventi avversi contro le iniezioni di Covid-19 e il TGA considera 127.282 di questi una causa diretta della vaccinazione contro il Covid-19.

Purtroppo, il TGA ha anche ricevuto 877 segnalazioni di decessi a causa della vaccinazione contro il Covid-19.

Dati di origine

Infine, abbiamo l’Europa. L’autorità di regolamentazione dei medicinali dell’Unione europea è nota come Agenzia europea per i medicinali (EMA). Ospitano un database online di eventi avversi noto come Eudravigilance che può essere trovato qui.

Sfortunatamente, Eudravigilance è probabilmente il sistema più lento e difficile da navigare, quindi trovare il numero totale di eventi avversi e decessi è estremamente noioso.

Tuttavia, grazie al lavoro di ” Health Impact News “, siamo in grado di rivelare che l’EMA ha ricevuto segnalazioni di 4.416.778 reazioni avverse a causa della vaccinazione Covid-19 al 4 giugno 2022, e purtroppo queste includono 45.316 morti.

Le lesioni sono state riportate contro le seguenti iniezioni di Covid-19 –

E sfortunatamente, 1.992.940 di queste reazioni avverse sono considerate estremamente gravi.

21.333 morti  e  2.244.030  reazioni avverse contro il siero Pfizer,  12.010 morti  e  732.849 feriti  contro il siero Moderna,  9.033 morti  e  1.280.160 feriti  contro il siero AstraZeneca,  2.940 morti  e  156.991 reazioni avverse contro il siero Janssen e 2.748 feriti sono stati segnalati contro il siero Novavax .

Ciò significa che in tutta Europa, Stati Uniti, Regno Unito e Australia, le autorità di regolamentazione dei medicinali hanno ricevuto segnalazioni di 7.338.772 reazioni avverse e 77.068 decessi a causa della vaccinazione contro il Covid-19.

Molte persone potrebbero credere che questo sia prevedibile a causa di così tante persone vaccinate, ma possiamo assicurarti che non lo è e possiamo dimostrarlo.

Perché uno studio sui dati ufficiali del governo degli Stati Uniti che confronta il numero di dosi somministrate con il numero di eventi avversi ufficialmente riportati ha rilevato che le iniezioni di Covid-19 sono almeno 49 volte / 4.800% più letali dei vaccini antinfluenzali.

Il grafico seguente mostra il numero totale di dosi di vaccino antinfluenzale somministrate in 13 stagioni influenzali complete dalla stagione influenzale 2008/2009 alla stagione influenzale 2019-2020. I dati sono stati estratti dalle informazioni CDC trovate  qui .

In tutto, tra la stagione influenzale 08/09 e la stagione influenzale 19/20 sono state somministrate negli Stati Uniti un totale di 1.720.400.000 (1,7204 miliardi) di dosi di vaccino antinfluenzale.

Considerando che dall’inizio della campagna di vaccinazione contro il Covid-19 fino al 28 gennaio 22 sono state somministrate negli USA un totale di 549.915.298 (549,9 milioni) di dosi di vaccino contro il Covid-19.

Il grafico seguente mostra il numero di segnalazioni di eventi avversi fatte al database  VAERS del CDC  contro i vaccini Covid-19 che hanno provocato la morte fino al 28 gennaio 22 negli Stati Uniti e il numero di segnalazioni di eventi avversi inviate a VAERS contro i vaccini antinfluenzali che ha provocato la morte tra il 2008 e il 2020 negli Stati Uniti –

I soli numeri grezzi mostrano che nell’arco di 14 mesi ci sono state 15,7 volte più segnalazioni di eventi avversi contro i vaccini Covid-19 che hanno provocato la morte rispetto a quanto fatto contro i vaccini antinfluenzali in 13 anni.

Ma quando calcoliamo effettivamente il tasso di decessi per numero di dosi somministrate, scopriamo che i vaccini Covid-19 si sono rivelati ancora più letali di quanto sembrino all’inizio.

Il grafico seguente mostra il numero di dosi di vaccino somministrate per decesso segnalato negli Stati Uniti sia per i vaccini antinfluenzali che per i vaccini Covid-19 –

Tra il 2008 e il 2020, il tasso di segnalazioni di eventi avversi al vaccino antinfluenzale con conseguente morte equivale a 1 decesso ogni 2.594.871,79 dosi somministrate.

Ma il tasso di segnalazioni di eventi avversi ai vaccini Covid-19 con conseguente morte equivale a 1 decesso ogni 52.759,79 dosi somministrate.

Pertanto, le iniezioni Covid-19 si stanno rivelando almeno 49,18 volte più letali dei vaccini antinfluenzali, senza tener conto del fatto che i vaccini antinfluenzali vengono somministrati principalmente agli anziani che hanno maggiori probabilità di morire, mentre con i vaccini Covid-19 le iniezioni sono state somministrate a tutti i gruppi di età.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!