Home Ambiente “Semi magici” di Bill Gates non risolveranno la fame nel mondo, ma...

“Semi magici” di Bill Gates non risolveranno la fame nel mondo, ma “creeranno un disastro ecologico”

23
0

Bill Gates ha affermato che crede che la comunità globale debba investire in colture ingegnerizzate usando quelli che chiama i suoi ” semi magici ” per risolvere la fame nel mondo.

Gli aiuti alimentari da soli non possono affrontare il problema, ha affermato Gates in un saggio che accompagna il rapporto Goalkeepers 2022 della Bill & Melinda Gates Foundation (BMGF) , pubblicato all’inizio di questo mese.

Ciò che serve, ha detto, sono semi “magici” che sono stati geneticamente modificati per resistere ai climi caldi e secchi o per crescere tre settimane più velocemente dei semi naturali.

“La temperatura continua a salire”, ha detto Gates. “Non c’è modo, senza innovazione, di avvicinarsi anche solo a nutrire l’Africa . Voglio dire, semplicemente non funziona”.

Tuttavia, André Leu , esperto di agricoltura biologica, ex presidente di IFOAM Organics International e autore di ” Growing Life : Regenerating Farming and Ranching”, ha criticato Gates per aver definito “magici” i suoi semi geneticamente modificati.

Leggi anche: Rapporto di Navdanya International: “Gates to a Global Empire”, L’impero filantro-capitalista di Bill Gates mette in gioco il futuro del nostro pianeta

“Questo è palesemente falso e un esempio di spin doctoring da parte delle società di pubbliche relazioni per rinominare prodotti che sono ampiamente considerati Frankenfoods “, ha detto Leu a The Defender .

Secondo Vandana Shiva, Ph.D., attivista ambientale, autrice e fondatrice di Navdanya International , “i semi naturali come fonte di vita sono magici. Mantengono il loro ordine implicito al loro interno e si spiegano per ricollocare i modelli e le strutture uniche della vita nella sua diversità”.

Al contrario, Shiva ha detto: “I semi geneticamente modificati sono stati creati per possedere la vita attraverso i brevetti “.

Shiva ha detto a The Defender:

“I semi geneticamente modificati sono una tecnologia fallita.

“Le colture resistenti agli erbicidi avrebbero dovuto controllare le erbacce. Hanno creato supererbacce. Le colture di tossine Bt  avrebbero dovuto controllare i parassiti. Hanno creato super parassiti, aumentato la necessità di  pesticidi , aumentato  il debito degli agricoltori  e spinto gli agricoltori al suicidio in India.

“Una manipolazione fallita, goffa e grossolana dei sistemi viventi non crea ‘semi magici’.

“Crea un disastro ecologico di monocolture di OGM [organismi geneticamente modificati] che sostituiscono la ricca diversità di colture di cui abbiamo bisogno per la salute delle persone e la salute del pianeta”.

Secondo Gates, è preoccupato per il pianeta, almeno per come potrebbe essere influenzato dai cambiamenti climatici.

Il BMGF il 6 settembre ha pubblicato un ” Atlante di adattamento agricolo ” che utilizza modelli predittivi per stimare in che modo i cambiamenti climatici possono influenzare le condizioni di crescita delle colture nei paesi africani.

Il BMGF sta anche promuovendo l’uso dell’intelligenza artificiale (AI) che elabora le sequenze del genoma delle colture insieme a questi dati ambientali per evocare una visione basata sui dati di come dovrebbero apparire le fattorie in futuro.

“Da questo modello al computer , i ricercatori possono identificare la varietà vegetale ottimale per un luogo particolare”, ha detto all’inizio di questo mese Cambria Finegold, direttore dello sviluppo digitale per CABI , un’organizzazione intergovernativa che sta sviluppando modelli per il BMGF. . “Oppure possono fare il contrario: individuare il luogo ottimale per coltivare un raccolto specifico”.

Finegold ha aggiunto:

“Non si tratta solo di ‘come superiamo questa crisi e torniamo alla normalità?’ È, ‘che aspetto ha il futuro normale?'”

Ma i critici hanno sottolineato che questa dipendenza dall’IA e dai semi geneticamente modificati aggraverebbe i problemi ambientali perché i semi modificati richiedono un uso massiccio di fertilizzanti a combustibili fossili , che devono essere trasportati su grandi distanze, e pesticidi che minacciano la biodiversità .

Secondo Alliance for Food Sovereignty in Africa e AGRA Watch , un gruppo che ” lavora con organizzazioni partner in Africa e negli Stati Uniti per supportare alternative sostenibili, agroecologiche, socialmente responsabili e indigene”, i programmi agricoli industriali del BMGF in Africa, inclusa la sua Alliance per una Rivoluzione Verde in Africa (AGRA), causeranno la perdita di biodiversità, danneggeranno i piccoli agricoltori e causeranno danni all’ambiente, il tutto senza riuscire a risolvere la fame.

Rachel Bezner Kerr , professoressa di sviluppo globale alla Cornell University, ha detto all’AP che esistono alternative esistenti, come banche del seme gestite localmente, sistemi di compostaggio che promuovono terreni sani e interventi di pesticidi non chimici, che possono costruire sistemi agricoli più resilienti e ridurre la necessità di aiuti alimentari.

Kerr, uno dei principali autori del capitolo alimentare dell’ultimo rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change delle Nazioni Unite , ha affermato che sebbene il panel non fornisca raccomandazioni, “nel complesso, il tipo di focus su alcune tecnologie e la dipendenza dai combustibili fossili input basati non è in linea con l’adattamento basato sull’ecosistema” o un futuro di biodiversità.

Tuttavia, il CEO di BMGF Mark Suzman ha affermato che il fertilizzante è necessario . “Semplicemente non puoi ottenere guadagni di produttività complessivi senza di esso”, ha detto durante una chiamata con i giornalisti, secondo l’AP.

Gates ha anche respinto le idee alternative.

“Se c’è una soluzione non innovativa, sai, come cantare ‘Kumbaya’, ci metterò soldi dietro”, ha detto Gates all’AP in un’intervista. “Ma se non hai quei semi, i numeri non funzionano”.

Gates ha affermato: “Quando i ricercatori in Kenya hanno confrontato gli appezzamenti di questo nuovo mais geneticamente modificato, che hanno chiamato ‘DroughtTEGO®’, con quello vecchio, hanno visto che le fattorie DroughtTEGO producevano in media il 66% di grano in più per acro “.

Shiva ha detto che le colture e i semi geneticamente modificati non sono la risposta.

“Per porre fine alla fame nel mondo dobbiamo smettere di trattare il cibo come una merce e i semi come ‘proprietà intellettuale’” ha detto a The Defender.

“Per risolvere la fame nel mondo ogni fattoria deve diventare biodiversa ed ecologica. L’intensificazione della biodiversità produce più nutrimento per acro, senza alcuna dipendenza da input esterni di semi e agrochimici tossici, come mostra il nostro rapporto ” Health Per Acre “.

“Possiamo nutrire le persone mentre rigeneriamo la biodiversità del pianeta”, ha detto Shiva.

Leu acconsente. “Il potenziamento dell’agricoltura biologica rigenerativa basata sulla scienza dell’agroecologia risolverebbe facilmente la crisi globale dell’insicurezza alimentare. È a basso costo, collaudato ed efficace e aumentarlo a livello globale sarebbe inferiore al costo di sviluppo di una coltura OGM”.

Affermando che gli OGM non hanno posto per risolvere la fame nel mondo, Leu ha affermato:

“Nonostante più di 40 anni di campagna pubblicitaria sul fatto che i semi OGM avrebbero aumentato notevolmente i raccolti, risolto problemi di parassiti e malattie, ridotto l’uso di pesticidi, colture resistenti alla siccità, consentito loro di essere coltivati ​​in terreni salini e numerose altre affermazioni stravaganti, questo non è stato raggiunto.

“La ricerca di scienziati indipendenti, non degli scienziati impiegati dalle aziende biotecnologiche che hanno un evidente conflitto di interessi, mostra chiaramente che non ci sono stati aumenti della resa rispetto alla coltura convenzionale.

“Le uniche due cose che le colture OGM sono riuscite a fare sono aumentare drasticamente l’uso di pesticidi tossici come il  glifosato  (Roundup) nel nostro cibo, corpi e ambiente e i profitti delle grandi aziende di pesticidi agroalimentari”.

Leu ha sottolineato l’efficacia dell’insegnamento dei metodi di agricoltura biologica ai piccoli agricoltori per affrontare la fame.

Approfondimenti:

“La maggior parte delle persone con problemi alimentari sono piccoli agricoltori a conduzione familiare e altri che dipendono da loro nelle comunità rurali”, ha affermato.

“Abbiamo dimostrato molte volte che insegnare buone pratiche di agricoltura biologica può aumentare i loro raccolti di oltre il 100% in modo che possano sfamare le loro famiglie e le comunità locali. Ricevono anche un reddito per pagare l’assistenza sanitaria, l’istruzione e molte altre cose importanti per una buona qualità della vita”.

Chi soffre davvero e chi trae profitto dal “filantrocapitalismo basato sulla biopirateria”?

Il BMGF e l’AGRA guidato da Gates affermano che mirano a trasformare l’agricoltura in Africa aumentando i redditi e la sicurezza alimentare per milioni di piccoli agricoltori .

Il 13 luglio, Gates si è impegnato a donare 20 miliardi di dollari al BMGF in modo che possa aumentare la sua spesa annuale per “attenuare alcune delle sofferenze che le persone stanno affrontando in questo momento”. La donazione ha portato la dotazione della fondazione a 70 miliardi di dollari, secondo quanto riportato dalla CNBC a luglio.

Il BMGF ha speso 1,5 miliardi di dollari in sovvenzioni incentrate sull’agricoltura in Africa, secondo Candid , un’organizzazione no-profit che ricerca le donazioni filantropiche.

Ma una valutazione indipendente degli sforzi di AGRA, pubblicata a fine febbraio dalla società di consulenza Mathematica, ha riscontrato risultati “misti” su mercati finanziari inclusivi, mercati di produzione e risultati degli agricoltori, ha riferito The Defender .

Secondo Joeva Rock , Ph.D., assistente professore di studi sullo sviluppo presso l’Università di Cambridge che ha scritto un libro non ancora pubblicato sulla sovranità alimentare in Ghana, gli attivisti in Africa si sono chiesti se i fondi avrebbero potuto essere spesi meglio altrove.

In Ghana, le prove sul campo per quattro varietà di semi geneticamente modificati sono iniziate nel 2013, ha detto Rock all’AP.

“Cosa accadrebbe se questi andassero ad aumentare i fondi ai centri di ricerca nazionali in Ghana, alla costruzione di strade, alla costruzione di depositi, alla costruzione di silos o alla costruzione di mercati?” ha detto Rock.

L’insicurezza alimentare non è causata dai bassi raccolti, ha detto Leu a The Defender. “È causato da sistemi di distribuzione alimentare iniqui e inefficienti”.

Leu ha detto:

“I sistemi di agricoltura industriale non sono progettati per sfamare i poveri. Il blocco della pandemia di COVID-19 e la guerra in Ucraina sono esempi del motivo per cui è il modello sbagliato.

“Il problema è coltivare cibo a migliaia di chilometri da dove è necessario invece di coltivarlo localmente. Le persone dipendono da catene di approvvigionamento che possono essere facilmente interrotte.

“Inoltre, le persone con problemi alimentari sono le più povere del pianeta. Anche se il cibo arriva nel loro paese, non possono permettersi di comprarlo.

“D’altra parte, ora abbiamo un’epidemia di obesità nei paesi e nelle regioni più ricchi a causa di un’offerta eccessiva di calorie vuote di nutrimento dall’agricoltura industriale”.

Nel 2006, il BMGF si è unito alla Rockefeller Foundation per stimolare una “rivoluzione verde” in Africa creando AGRA.

“A lungo termine, la partnership, denominata Alliance for a Green Revolution in Africa (AGRA), intende migliorare lo sviluppo agricolo in Africa affrontando sia l’agricoltura che le questioni economiche rilevanti, tra cui la fertilità del suolo e l’irrigazione, le pratiche di gestione degli agricoltori e l’accesso degli agricoltori ai mercati e al finanziamento”, hanno affermato i gruppi.

All’inizio, l’AGRA ha dichiarato che l’Africa è carente in ciò che ha definito “input migliorati”, come fertilizzanti e semi “avanzati”, e ha lavorato per attuare politiche che inducano gli agricoltori africani a utilizzare fertilizzanti fabbricati, pesticidi e semi ingegnerizzati, che sono tutti prodotti brevettati che generano profitti per i loro proprietari.

AGRA Watch, fondata per rispondere e sfidare le politiche di AGRA, definisce gli sforzi di BMGF ” filantrocapitalismo basato sulla biopirateria “.

Sebbene BMGF e AGRA affermino di essere “pro-poveri” e “pro-ambiente”, il loro allineamento con società transnazionali come la Monsanto e gruppi di politica estera come l’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (USAID), fa sospettare le loro motivazioni, secondo AGRA Watch:

“[BMGF] sfrutta le crisi alimentari e climatiche globali per promuovere un’agricoltura industriale ad alta tecnologia, basata sul mercato e generare profitti per le società anche mentre degrada l’ambiente e priva di potere gli agricoltori”.

Una serie di video in tre parti ” Appetiti ricchi : come la grande filantropia sta plasmando il futuro del cibo in Africa” ​​spiega perché esportare il modello agroalimentare statunitense in Africa è un “grave errore” ed espone come la “Grande filantropia” – ovvero il BMGF – serva a distruggere l’agricoltura e il cibo in Africa prendendo il controllo dagli interessi locali.

Al 20 settembre, Forbes ha stimato che il patrimonio netto di Gates fosse di circa $ 104,4 miliardi .

Suzanne Burdick, Ph.D., è una giornalista e ricercatrice per The Defender con sede a Fairfield, Iowa. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Communication Studies presso l’Università del Texas ad Austin (2021) e un master in comunicazione e leadership presso la Gonzaga University (2015). La sua borsa di studio è stata pubblicata su Health Communication. Ha insegnato in varie istituzioni accademiche negli Stati Uniti e parla correntemente lo spagnolo. Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Children’s Health Defense .

Filantrocapitalisti

Tutto su Bill Gates

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articleATTACCO ALL’EUROPA. Gli Stati Uniti sospettati di sabotaggio dell’oleodotto Nord Stream
Next articleLa Russia convoca il Consiglio di sicurezza dell’Onu