Database Italia

SISTEMA SWIFT CONTRO IL NUOVO SISTEMA CIPS ( QFS ), BITCOIN CONTRO XRP. ELITE CONTRO MONDO LIBERO.

Come già descritto ampiamente in diversi articoli sul QFS, ci troviamo di fronte ad uno scontro tra il vecchio sistema economico e finanziario e il nuovo che avanza a passi spediti. Il codice SWIFT viene assegnato dalla Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication (in italiano: Società per le Telecomunicazioni Finanziarie Interbancarie Mondiali) con sede legale a Bruxelles, in Belgio, società fondata nel 1973. Dalla società che esegue i pagamenti prende il nome lo SWIFT, che nel gergo tecnico bancario indica un bonifico internazionale.
Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, a seguito degli attacchi ( False Flag ) dell’11 settembre 2001, ha sviluppato un accordo con la Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication al fine di controllare tutte le transazioni finanziarie mondiali.L’accordo è rimasto segreto fino al 2006, quando il New York Times ha pubblicato un articolo in cui segnalava l’acquisizione delle transazioni da parte del Dipartimento del Tesoro.

Per sostituire questo sistema centralizzato in mano all’èlite finanziaria è stato creato il Quantum Financial System ( QFS ) che opererà attraverso il nuovo “Cross Boarder Interbank Payment System” chiamato CIPS che è un network privato gestito da un’intelligenza artificiale per lo scambio di una nuova forma di valuta legata ad assets reali ( Gold e Silver Standard e altre risorse ), che ad oggi sta operando con volumi di centinaia di milioni di dollari al mese, Cina anti PCC compresa, mantenendo la stessa configurazione delle attuali valute sia elettroniche che fisiche e non sarà una Cryptomoneta.

Perché è importante fare questa precisazione? Perché anche il mondo delle Crypto sta per essere scosso da una grande trasformazione.Visto che il sistema blockchain attraverso cui opera il Bitcoin stesso, sono frutto della creazione di apparati di Intelligence collegati all’èlite, anche in questo ambito ci possiamo aspettare uno sconvolgimento profondo.Il Bitcoin ( BTC ) infatti è stato, fin dalla sua creazione, lo strumento principe di traffici illeciti specialmente nel DarkWeb per ogni tipo di operazione illecita criminale ( acquisto di droga, omicidi e traffico di essere umani ), ed è per questo motivo che è sempre stato osteggiato dal Presidente Trump in modo pubblico e diretto in più occasioni.Basti solo pensare che il 70% delle monete circolanti create attraverso il Mining, sono presenti in 7 wallets ( portafogli elettronici ) e quindi accentrati per poter controllare il mercato stesso.Ad oggi il BTC rappresenta “il bene rifugio” dell’èlite che rischia di vedere i propri capitali azzerati nell’era post QFS, e da questa considerazione possiamo comprendere il motivo della sua incredibile e attesa rivalutazione.Il BTC ha sempre garantito quindi un utilizzo degli scambi in totale anonimato al contrario della Crypto Ripple ( XRP ) sua antagonista, che oltre a velocizzare il processo di trasferimento fondi garantisce trasparenza e autenticazione delle parti trovando così sicuramente un posizionamento fondamentale nel nuovo sistema quantistico, di cui probabilmente farà parte, anche se come già sottolineato più volte, al di là dell’autenticazioni degli scambi, il nuovo sistema non si basa più sulla Blockchain ma sulla sua evoluzione il Distributed Ledger Technology ( DLT ) che rende la prima praticamente obsoleta e su cui si basa la tecnologia di Ripple.

Da inizio anno ad oggi infatti il valore di XRP è aumentato del 300% arrivando oggi a circa 1,35 $ e soprattutto dopo il 6 Aprile giorno in cui Ripple ha vinto la sua azione legale contro la SEC ( Security Exchange Commission equiparabile alla nostra CONSOB ) Criptovalute, Sec più debole nella causa contro Ripple. E Xrp raddoppia il valore , che ne è uscita sconfitta, proiettandola con molta probabilità verso i 100$, qualora venisse certificata come Crypto, a BTC e ETH e sempre se il suo utilizzo venisse, come molti si aspettano, diffuso anche da parte dei vari operatori finanziari, in questo scenario in così veloce trasformazione.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

4 1 vote
Article Rating
6 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments