Home Cultura Sono sceso negli inferi

Sono sceso negli inferi

2558
0

Mio padre mi diceva sempre: “Quando non ci sarò più, non è importante che tu mi venga a trovare per mettere fiori su di una lastra di marmo. L’importante è che tu mi tenga dentro di te e che ogni tanto pensi a me”. Aveva ragione. A volte non è l’azione che fa la differenza, ma quello che portiamo dentro di noi. Così potendo fare poco dal punto di vista pratico, ho deciso di scendere negli inferi e mettermi dentro, nel profondo della mia anima, quello che tutti o gran parte di noi conosce, ma che tutti o gran parte di noi, non vuole sapere o fa finta di non sapere.

Non giudico nessuno perché l’argomento è terribile, molto peggio dell’orrore peggiore che si possa immaginare. Non parlo di pandemie, di covid o di vaccini. Parlo della tratta dei bambini.

Le cifre recitano di 8 milioni (si avete letto bene), di bambini che ogni anno scompaiono. Sono oggetto delle peggiori perversioni che possiate immaginare. Vengono stuprati o trattati come schiavi e questi, sono i più fortunati. Molti di loro vengono dilaniati, tagliati a pezzi, bruciati vivi per il solo divertimento di pochi. A molti vengono asportati gli organi per venderli sul mercato nero. Ad altri vengono inflitte le peggiori pene, per produrre Adenocromo, fantomatica droga dei poteri forti. Dell’Adenocromo, ne parlò anche Anthony Burgess nel suo libro “Arancia Meccanica” dal quale Stanley Kubrick trasse l’omonimo film edulcorandolo di molte scene. Diciamo anche che molti di questi bambini, vengono ritrovati e tornano da questo inferno. Si può solo immaginare cosa si porteranno dentro per tutto il resto della loro vita.

Non vi metterò link o video in proposito. L’orrore nel quale sono sceso mi ha dilaniato dentro e vedere o no, è una scelta molto personale che non giudico. Ma se proprio volete il “Dark Web” è pieno di queste cose. Ci sono siti interi dedicati all’argomento. Le forze dell’ordine combattono questa battaglia da anni. A volte risalgono i gradini di questa ripugnante filiera, e vengono a capo delle organizzazioni criminali che manipolano tutto ciò. Ma i fruitori, coloro che stanno in cima a tutto, quelli sono difficili da raggiungere. Non dovrebbe sorprendervi sapere che tra i tanti criminali che frequentano questo mondo del brivido, ci sono uomini politici, cantanti, sportivi e vip che calpestano il nostro pianeta. Sono intoccabili, difficili da incriminare.

Ho visto un video che documentava come ultimamente negli USA, sono stati ritrovati decine di bambini (i più piccoli avevano 4 anni) drogati, ammassati l’uno sull’altro. Con loro uomini e donne, che dichiaravano alla polizia di esserne i genitori, ma ovviamente nessun documento. Un video agghiacciante ma per fortuna, almeno questi bambini sono stati ritrovati. Per molti altri il futuro è un orrore senza fine.

L’attore Jim Caviezel quello della serie “Person of interest” o “The passion of Christ, ha rilasciato poco tempo fa un’intervista parlando dell’uso dell’adenocromo e del traffico sessuale dei bambini, che coinvolge le più alte sfere dell’industria cinematografica. Un’intervista straziante nella quale l’attore si interrompe più volte, sopraffatto dal pianto e dall’emozione. Nell’intervista si parla di “Sound of Freedom”, il titolo del film da lui interpretato con Mira Sorvino. Caviezel si cala nelle vesti di Tim Ballard, fondatore e CEO di: O.U.R (Operation Underground Railroad), una fondazione che si occupa del traffico dei bambini. La storia racconta di un ex agente del governo degli Stati Uniti (Tim Ballard), che lascia il lavoro per dedicare la sua vita a salvare i bambini dai trafficanti di sesso a livello globale. Un film terribile che tutti dovrebbero vedere.

Ted Gunderson “Special FBI Agent”, che ha indagato a lungo sulla morte di Kennedy, ha avvisato con documenti e report nel 1994, in una conferenza stampa, come gli “Illuminati” così li chiama lui, si servano dei bambini per riti satanici, stupri e mi fermo qui. Ha confermato e svelato come nelle alte sfere della politica di Washingtong, avvengono orge con bambini prelevati dagli orfanotrofi del Nebraska. Tutte accuse e rivelazioni, che hanno prodotto poco, si sono dissolte e sono state dimenticate negli anni.

Sophie Maisel (cronista della televisione), alla Tv Francese, ha rivelato di uno scandalo pedofilia in Inghilterra, che coinvolgerebbe alte personalità con cifre allucinanti. Si parla di abusi su oltre 100.00 bambini negli anni. L’indagine ha rivelato che gli abusi sono stati compiuti da politici e persone dell’industria discografica, lavoratori del mondo della Tv, cinema, radio e anche nel mondo dello sport.

E nel nostro paese? Nel nostro paese c’è di tutto e le forze di polizia (la Polizia Postale) ogni giorno è in prima linea per scovare, accerchiare e catturare questi esseri orribili. Ogni giorno scandagliano il Dark Web, e si infiltrano tra le organizzazioni del traffico di minori e in quelle che gestiscono gli sbarchi dei gommoni. Spesso nel risalire i “piani” di queste organizzazioni, si imbattono in nomi eclatanti, e intoccabili. Una lunga estenuante battaglia che va dal criminale comune all’organizzazione internazionale. E ogni sera ognuno di loro, si porta a casa in famiglia, negli occhi e nel fondo dell’anima, le nefandezze sulle quali ha indagato.

La dott.ssa Theresa Deisher, è una scienziata di fama mondiale nel campo della ricerca sulle cellule staminali. Ha aiutato gli attivisti Pro-Vita, che hanno trascorso anni a registrare sotto copertura, video che dimostrassero il business dell’aborto. Il cosiddetto “Planned Parenthood”. La Deisher dopo aver esaminato video e documenti relativi a questa pratica, ha affermato che molto probabilmente, alcuni bambini potrebbero esser stati tenuti in vita dopo l’aborto, per espiantare loro organi destinati alla vendita clandestina. C’è su questo business dei feti, un vero e proprio mercato con tanto di tariffe. Ad es.: Cervello – 22.610 dollari / Fegato – 2.975 dollari / Cuore – 7.140 dollari e così via.

Lo so è aberrante ma a volte, bisogna avere il coraggio di cercare e tenere bene a mente che la vita su questa terra, non è per tutti così simpatica. Il 20 Novembre scorso, si è celebrato in tutto il mondo la: “Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. Poche persone lo hanno notato. In effetti 8 milioni di bambini che scompaiono ogni anno, non fanno così tanto clamore. Ci sono ricorrenze che sono state proclamate a favore di morti, massacri etc. e che sono su tutti i tg, su tutti i giornali e nella memoria di tutti noi. La cosa sconvolgente è che questo massacro dei bambini, si ripete sistematicamente ogni anno. Ma forse, è solo che si vuol fare molto clamore su alcune cose e metterne a tacere altre. In fondo è sempre la vecchia questione: le cose che accadono lontano da noi, o nelle quali non siamo coinvolti personalmente, spesso le lasciamo scivolare via, pensando, sperando, che qualcun altro se ne occupi al posto nostro.

Sono migliaia le organizzazioni che si occupano dei bambini che scompaiono. Ma anche qui purtroppo, bisogna fare attenzione e leggere molto bene tra le righe scopi e finalità di ognuna di esse. Bisogna scavare a fondo e cercare nelle pieghe più recondite, per trovare l’inganno o la “devianza” che si trova all’interno di queste stesse organizzazioni. Sembra incredibile ma purtroppo è così. Bisogna prestare attenzione a tutto, soprattutto quando si tratta di bambini, dei nostri figli.

Dante Alighieri ha detto: “Tre cose ci sono rimaste del paradiso: “le stelle, i fiori e i bambini”.

Onestamente non so se ci sia un paradiso e cosa di questo ci sia rimasto. Ma di certo, ogni tanto bisognerebbe rivolgere un pensiero a questo inferno. Non risolve il problema lo capisco, ma aiuta chi ci è finito dentro a non sentirsi solo e a coloro che lo manipolano, a sapere che hanno gli occhi puntati addosso di tutti noi. Aiuta di sicuro le molte persone che lavorano da infiltrati o dietro ai computer, per combattere giorno dopo giorno questo orrore. Aiuta tutti coloro che vengono a contatto con queste mostruosità, a sentirsi meno soli e vi assicuro che non è poco.

Alla fine non so se ho fatto bene o male, se mi sento meglio o peggio, ma scientemente, dopo molte riflessioni, sono sceso negli inferi e quello che ho trovato, è stato orribile.

Bruno Marro

http://brunomarro.it/

https://brunomarro.blogspot.com/s

Previous articleIn che modo lo scambio di criptovalute FTX, la corruzione DNC e gli “aiuti all’Ucraina” sono collegati
Next articleBye Bye Kiev, ciao Costa Azzurra: mentre gli occidentali inviano aiuti, ecco come le élite corrotte dell’Ucraina traggono profitto dal conflitto
Bruno Marro nasce il 5 Marzo, 1956 a Torino. Musicista - Compositore - Scrittore. Nella sua carriera come compositore, ha scritto musiche per cartoni animati e sottofondi per servizi e trasmissioni televisive (Rai - La7 - LaEffe - RepubblicaTv). Negli anni ha collaborato con molti registi e artisti, organizzato corsi di cinema di animazione e fatto regia teatrale.
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments