Database Italia

STUDIO SUL MAGNETISMO POST VACCINALE DEL FORUM EUROPEO PER LA VIGILANZA SUI VACCINI


Questo è un pezzo molto interessante, non solo per  confermare prove aneddotiche  di magneti attaccati al braccio (s) delle persone vaccinate, ma per le reazioni psicologiche delle persone a scoprirlo su se stesse (questo ha avuto un effetto profondamente negativo sull’investigatore che ha condotto l’esperimento). È abbondantemente chiaro che  IL CONSENSO INFORMATO è TOTALMENTE MANCATO DA PARTE LORO in  quanto destinatari di un trattamento medico approvato dal governo.

Il magnetismo nel corpo si accumula nel tempo?  Sembra di sì, poiché le persone appena vaccinate hanno mostrato meno magnetismo rispetto a quelle che erano state vaccinate per un periodo di tempo più lungo; inoltre, due di questi soggetti ‘vaccinati in anticipo’ hanno mostrato  emissioni anomale di campi elettromagnetici .

Complimenti al  Forum europeo per la vigilanza sui vaccini (EFVV)  per aver condotto questo esperimento iniziale. Questo studio è stato pubblicato per la prima volta sul sito EFVV il 17 giugno 2021.

Studio sull’elettromagnetismo delle persone vaccinate in Lussemburgo

Nel gruppo vaccinato, 29 dei 30 individui intervistati hanno mostrato attrazione per il magnete. Cioè, il magnete ha aderito alla loro pelle

FORUM EUROPEO PER LA VIGILANZA VACCINALE

Negli ultimi mesi, centinaia di video amatoriali sono apparsi su tutti i social media con persone che sono diventate visibilmente elettromagnetiche dopo la vaccinazione.

Dopo che molti dei nostri membri hanno sollevato molte domande su questo “presunto” effetto elettromagnetico nei soggetti vaccinati, la nostra associazione ha deciso di interessarsi concretamente a questo intrigante argomento.

Questa indagine, di  natura puramente statistica e sociologica , su questo presunto effetto elettromagnetico, oggetto della presente relazione, solleva almeno tre importanti questioni:

  1. È vero che le persone mostrano un effetto elettromagnetico dopo la vaccinazione?
  2. Se sì, è vero che solo gli individui vaccinati mostrano questo effetto?
  3. Cosa viene effettivamente iniettato negli individui sotto la qualifica di vaccino che provoca questo effetto?

Per cercare di rispondere a queste domande, l’indagine è stata affidata al sig. Amar GOUDJIL, tesoriere dell’associazione e membro incaricato delle questioni demografiche e sociologiche.

Presentazione dei parametri di indagine:

Ai fini di un rapido completamento, è stato deciso:

  • Che  sarebbe stato intervistato un gruppo di  200 persone che vivono o lavorano in Lussemburgo.
  • Che questo panel sarebbe stato  diviso in 2 gruppi . Il primo sarebbe composto da 100 individui vaccinati in Lussemburgo e il secondo da 100 individui non vaccinati a fini di confronto.
  • Che ciascuno di questi gruppi avrebbe dovuto avere  50 donne e 50 uomini .
  • Che solo  gli individui attivi  sarebbero stati selezionati per partecipare allo studio a causa del fatto che sono molto più vincolati alla vaccinazione [sic] rispetto agli individui inattivi. (ER: Supponiamo che “vincolato a” significhi che è più probabile che debbano sottomettersi ad esso.)
  • Che la sede dello studio sarebbe stato il centro commerciale Belle-Étoile e la route d’Arlon a Strassen.
  • Che le variabili mantenute sarebbero quindi il sesso, l’età, l’occupazione, il numero di iniezioni, l’origine farmaceutica delle iniezioni, la data delle iniezioni, l’attrazione magnetica, l’emissione-ricezione di un campo elettrico e il comune di residenza del rispondente.
  • Va inoltre notato che per motivi pratici, sarebbero state intervistate solo persone che indossano abiti a maniche corte o senza maniche.

Presentazione del metodo di approccio ed esecuzione:

  • L’intervistatore si presenta agli individui, presenta l’associazione e poi introduce il sondaggio.

“Salve signora o signore, scusate se vi disturbo ma mi chiamo Amar GOUDJIL, lavoro per il Forum europeo per la vigilanza sui vaccini (EFVV) e attualmente sto effettuando un’indagine statistica e anonima sulle persone vaccinate e non vaccinate che vivono in Lussemburgo .” … “E’ un sondaggio sulle informazioni secondo cui le persone vaccinate mostrano effetti elettromagnetici e ad EFVV stiamo cercando di scoprire quale sia la realtà osservata”.

  • L’intervistatore chiede quindi agli intervistati se sarebbero disposti a partecipare al sondaggio su base volontaria.

“Vuoi dedicare qualche minuto e saresti interessato a partecipare al nostro sondaggio? “.

  • L’intervistatore spiega quindi agli intervistati gli interessi dell’indagine e introduce gli individui al soggetto presentando loro un magnete che attacca, per effetto magnetico, a un oggetto metallico (chiavi, automobile, ecc.). Ha poi spiegato che i  magneti non aderiscono agli esseri umani e che aderiscono solo a oggetti metallici, ma che sono state ricevute informazioni che affermano che le persone vaccinate hanno generato un’attrazione per il magnete perché erano state vaccinate.
  • L’intervistatore chiede quindi all’intervistato se è disposto a giocare e ad applicare il magnete al punto in cui è stato iniettato.
  • Quando il magnete si attacca alla pelle della spalla, l’intervistatore chiede all’intervistato di attaccare il magnete sull’altra spalla.
  • L’intervistatore chiede poi all’intervistato se è disposto a  farsi mettere sulle spalle un tester di campo elettrico e magnetico (marca Meterk, modello MK54), spiegando che era stata segnalata anche alla nostra associazione l’informazione che anche le persone vaccinate generano campi elettrici .
  • L’intervistatore prosegue la discussione e continua a rispondere, per quanto possibile, agli intervistati interessati all’esperimento condotto e ai risultati del sondaggio.

Presentazione sintetica dei risultati della settimana di studio dal 1 giugno al 5 giugno 2021:

  • Alla fine sono state intervistate solo 30 persone vaccinate e 30 non vaccinate mentre l’obiettivo era di intervistarne 100 per il primo gruppo e 100 per il secondo.
  • La condizione della distribuzione per genere è stata soddisfatta. In ogni gruppo sono state intervistate 15 donne e 15 uomini.
  • Nel gruppo dei non vaccinati, sui 30 individui intervistati, il numero di persone che hanno mostrato attrazione per il magnete era 0 (zero) . Pertanto l’esperimento si è concluso lì per questo gruppo.
  • Nel gruppo vaccinato, invece, 29 dei 30 individui intervistati hanno mostrato attrazione per il magnete. Cioè, il magnete ha aderito alla loro pelle senza difficoltà.
  • Di questi stessi 29 individui, 22 hanno il magnete aderente ad una sola spalla e solo alla zona di iniezione. Questi 22 individui sono quelli che hanno ricevuto una sola iniezione. Le altre 7 persone in questo stesso gruppo  ( ricevendo due vaccini)  hanno il magnete aderente su entrambe le spalle.
  • In questo gruppo, noto come il gruppo di persone vaccinate che vivono o lavorano in Lussemburgo, risulta che:
    • 17 hanno ricevuto almeno un’iniezione da Pfizer
    • 7 hanno ricevuto almeno un’iniezione da Astra Zeneca
    • 3 hanno ricevuto almeno un’iniezione dal laboratorio Moderna
    • 3 hanno ricevuto la singola iniezione da Johnson & Johnson
    • 6 hanno ricevuto entrambe le iniezioni Pfizer
    • 1 ha ricevuto le 2 iniezioni da Astra Zeneca
    • 1 ha ricevuto le 2 iniezioni da Moderna
  • Due degli individui di questo gruppo, un’infermiera che lavorava al CHL che è stata una delle prime ad essere vaccinata, e un analista finanziario, hanno mostrato  emissioni di campi elettrici totalmente anormali . Nel caso dell’infermiera è stato addirittura realizzato un video che mostra i valori emessi dal tester nella zona intorno alla spalla sinistra. Per l’analista, i valori emessi dal tester erano approssimativamente gli stessi, ma l’individuo interrompeva bruscamente la sua partecipazione.
  • Dei 30 intervistati nel gruppo vaccinato, 29 risiedono o lavorano a Strassen. Solo 1 vive a Metz ma lavora a Strassen.
  • Sembra che le persone che sono state vaccinate in precedenza all’interno del programma di vaccinazione del governo siano molto più elettromagnetiche delle persone che sono state vaccinate più di recente. Il magnete aderisce più velocemente e tiene meglio che nelle persone appena vaccinate.
  • Misure più precise dovrebbero essere prese in relazione a quest’ultimo risultato.

Nota:  essendo l’esercizio totalmente destabilizzante per gli intervistati, in nessun momento è stato chiesto loro di applicare il magnete in un’area diversa dalle spalle. Sarebbe stato molto interessante sapere se il magnete aderiva anche alla zona del collo, del torace, della fronte o delle gambe e se aderivano anche altri oggetti come cucchiai, forbici e smartphone.

Conclusione:

  • È stato scoperto che gli  individui vaccinati emettono un campo elettromagnetico  e che  prima gli individui sono stati vaccinati, più forte è il campo che emettono.  Questa sensazione e valutazione, che è puramente un’esperienza tattile quando viene applicato e rimosso il magnete per la spalla, dovrebbe essere verificata in modo molto più accurato con un’attrezzatura molto più precisa.
  • È stato estremamente difficile trovare individui disposti a partecipare a questo esperimento estremamente  disorientante .
  • Gli individui sono interessati all’esperimento per curiosità, e poi quando vedono che il magnete si attacca alla loro pelle, all’inizio diventano dubbiosi, poi improvvisamente diventano freddi. Alcuni di loro diventano persino estremamente nervosi, persino completamente scioccati.
  • Le persone si chiedono sinceramente come un magnete possa attaccarsi alla loro pelle con la stessa facilità con cui si attacca a un palo di metallo.
  • Chiedono una spiegazione e l’investigatore li rassicura che ci deve essere una spiegazione. Vengono rimandati al medico che ha consigliato loro di fare un’iniezione.
  • Una signora ha persino pianto e mi ha detto che non voleva essere vaccinata ma è stata costretta perché il suo datore di lavoro ha detto che doveva farlo perché lavora a contatto con i clienti.
  • Nelle conversazioni è emerso che le  persone non si vaccinano nemmeno per motivi medici o di salute, per convinzione o paura della malattia, ma spesso nella speranza di tornare a una vita normale e di poter viaggiare di nuovo liberamente .
  • Durante gli scambi, le persone esprimono chiaramente il loro sgomento dicendo in seguito che sono state prese come ostaggi. Molti riconoscono che questa iniezione non è consensuale e che in nessun momento sono state fornite spiegazioni razionali, anche solo dal punto di vista del rapporto rischio-beneficio. Dopo la riflessione e la discussione, descrivono poi questo atto come: “errore, follia, scappatoia, soluzione o anche ricatto”.

Questi termini esatti sono stati usati frequentemente.

Anche in questo caso, dovrebbe essere condotta un’indagine psicosociale sulle reali motivazioni che hanno portato i soggetti vaccinati ad accettare di farsi iniettare. Idealmente, tutte le conversazioni con i vaccinati dovrebbero essere registrate e filmate per ulteriori analisi.

  • L’indagine viene interrotta per motivi di coscienza e di morale perché l’investigatore non è più in grado di far fronte all’impotenza di persone i cui volti si pietrificano quando si rendono conto di essere stati iniettati con una sostanza di cui non sanno nulla.

Il ricercatore, che in passato ha studiato tecniche di gestione e psicosociologia, è molto a disagio con queste persone che si chiedono cosa stia succedendo loro.

Le persone diventano pallide, bianche, nervose, si portano una mano sulla fronte o incrociano le braccia e si pizzicano il labbro inferiore. Alcuni sudano dalle loro mani mentre vengono visti mentre si asciugano sui fianchi o sulle cosce.

Questi effetti ed espressioni di solito si verificano in stati di ansia, stress estremo o tensione realmente misurabile.

Per gli intervistati, queste manifestazioni fisiche incontrollate sono indicative di un profondo malessere quando si rendono conto in seguito di aver fatto qualcosa di irreparabile.

L’atto della vaccinazione è un atto irreversibile.

Alla domanda, è vero che le persone presentano un effetto elettromagnetico dopo aver subito almeno un atto di vaccinazione, la risposta è affermativa e sì, infatti, gli individui diventano elettromagnetici almeno sulla zona di iniezione.

Alla domanda su cosa viene iniettato negli individui che provoca questo effetto, rispondiamo che spetta ai governi e alle autorità preposte alla salute dei lussemburghesi rispondere a questa domanda, poiché sono loro che hanno preso la pesante decisione di vaccinare la popolazione .

Qui non risponderemo della responsabilità di ciascuna delle parti, ma è certo che  se nanoparticelle paramagnetiche (nano-vettori o biglie magnetiche) sono entrate nella composizione di questi cosiddetti vaccini, è una scommessa sicura che sentiremo molto rapidamente su un disastro sanitario senza precedenti.

Spetta ora a tossicologi e farmacologi scoprire l’origine e le cause di questi effetti attrattivi sui soggetti vaccinati, ed è compito dei garanti della salute dei cittadini di questo Paese chiedere molto rapidamente l’apertura di un’inchiesta sui l’esatta e reale composizione di questi cosiddetti vaccini.

Il modo migliore per assicurarti di vedere i nostri articoli è iscriverti alla mailing list sul  sito Web, riceverai una notifica via email ogni qualvolta pubblicheremo un articolo. Se ti è piaciuto questo pezzo, per favore considera di condividerlo, seguirci sul tuo Social preferito tra Facebook , Twitter , Instagram, MeWe, Gab, Linkedin (basta cercare “Database Italia”) o su Telegram (Il nostro preferito) oppure sostenendoci con una donazione su Patreon o seguendo le modalità indicate nella pagina “Donazioni”   Tutti, hanno il mio permesso per ripubblicare, utilizzare o tradurre qualsiasi parte dei nostri lavori (citazione gradita) in qualsiasi modo a loro piaccia gratuitamente. Davide Donateo – Fondatore e direttore di Database Italia.

fonte



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.