Home Coronavirus SULLA STRADA PER LA SERVITÙ, L’alternativa dello schiavo cinese al modello dello...

SULLA STRADA PER LA SERVITÙ, L’alternativa dello schiavo cinese al modello dello schiavo occidentale

18
0

La Cina sta attualmente implementando uno stato di polizia medica nelle città più grandi, tra cui Shanghai, Pechino e altre grandi città.

I notiziari del mainstream hanno affermato che le restrizioni sono state allentate a Shanghai, ma le persone sul posto riferiscono che non è cambiato molto rispetto alle misure che hanno tenuto i residenti della più grande città della Cina rinchiusi come prigionieri dall’inizio di aprile.

Approfondimenti:

Shanghai “riapre” ma i bus sono tutti vuoti

da AustrianChina

estratti:

No, contrariamente ai titoli trasmessi in tutta la Cina e nel mondo, Shanghai non ha riaperto. Nonostante le molteplici promesse, anche i residenti i cui complessi sono rimasti senza casi per oltre 14 giorni rimangono per la maggior parte bloccati all’interno dei loro cancelli. La maggior parte dei negozi, compresi i supermercati, rimangono chiusi.
Shanghai, come Pechino e molte altre province, è tornata a fare test PCR quotidiani. Un’eccezione si applica alle persone che sono già state infettate e si sono riprese. La politica attuale sembra essere che questi ultimi NON dovrebbero partecipare a test di massa.
Quattro delle 20 linee della metropolitana e 273 linee di autobus sarebbero state riaperte, ma sembrano essere quasi vuote. Le auto private prive di permessi speciali restano vietate dalle strade. Descrivere questo come “riapertura” sembra uno scherzo.

Articolo completo qui .

Secondo quanto riferito, robot sono stati impiegati a Shanghai per condurre test su “campioni di acido nucleico”.

Da Global Times :

Il robot per il campionamento degli acidi nucleici debutta a Shanghai

Un robot per il campionamento degli acidi nucleici è stato sviluppato a Shanghai, equipaggiato su un veicolo di campionamento portatile potrà sostituire gli operatori sanitari umani per ridurre il rischio di infezione, secondo quanto riportato dai media domenica.
La versione 2.0 del veicolo di campionamento portatile “Sairi” e il robot di campionamento sono stati sviluppati in collaborazione dallo Shanghai Artificial Intelligence Research Institute (SAIRI) insieme alla casa automobilistica cinese Chery Automobile Co e alla società high-tech JAKA Robotics, che è dotata di un rilevatore visivo per individuare la cavità orale dei partecipanti e terminare il campionamento entro 30 secondi.
SAIRI ha affermato che 80 esemplari della versione precedente di “Sairi” equipaggiata con autista e operatori sanitari sono stati schierati finora in sei distretti di Shanghai. La velocità di produzione di “Sairi” 2.0 con robot di campionamento senza pilota sarà completamente accelerata dopo che la pandemia locale sarà sotto controllo. ( Fonte .)

I residenti di Shanghai devono sostenere un test PCR ogni 48 ore per utilizzare i trasporti pubblici e per entrare negli uffici, nei centri commerciali, ecc.

Un insegnante americano a Shanghai con una moglie e un figlio cinesi ha un canale YouTube attivo ( Insegnante Mike ) e ha recentemente pubblicato come lui e la sua famiglia sono risultati positivi al COVID e la prova che hanno dovuto affrontare per essere portati in un campo di quarantena.

Nel frattempo, parlando al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, il presidente di Alibaba Holdings, J. Michael Evans, ha svelato i piani per il lancio di un’app in grado di tracciare l'”impronta di carbonio” di un singolo utente.

Stiamo sviluppando, attraverso la tecnologia, la capacità dei consumatori di misurare la propria impronta di carbonio. Che cosa significa? Ecco dove viaggiano, come viaggiano, cosa mangiano, cosa consumano sulla nostra piattaforma. Quindi: un tracker individuale dell’impronta di carbonio.

Come riporta Kit Knightly su Off-Guardian , questa è una notizia ENORME in quanto Alibaba è la seconda società di e-commerce più grande al mondo, seconda solo ad Amazon.com.

L’azienda cinese è la  seconda società di e-commerce al mondo  dopo Amazon, con ricavi superiori a 715  miliardi  di Yuan nel 2021 (ovvero oltre 110 miliardi di dollari).
E non sono  solo  una piattaforma di e-commerce. Attraverso le sue società di servizi finanziari e tecnologici, Alibaba gestisce il più grande mercato di nomi di dominio, provider di posta elettronica e servizi di cloud storage in Cina e la più grande piattaforma di pagamento al mondo.
Attraverso  Alihealth  forniscono servizi di farmacia online, oltre a fornire tecnologia informatica a ospedali e cliniche. Da quando  hanno acquistato AutoNavi nel 2014 , possiedono anche la più grande compagnia di mappe elettroniche di navigazione in Cina.
In sostanza, in Cina se vuoi pagare qualcosa su Internet, probabilmente usi Alibaba. Se vuoi ordinare qualcosa online da una piccola impresa, probabilmente usi Alibaba. Se vuoi vendere le tue cose di seconda mano, probabilmente usi Alibaba.
Se vuoi registrare un dominio, andare in farmacia, fare il check-in in ospedale, inviare un’e-mail, utilizzare una mappa o un GPS… ti sei fatto un’idea.
Il settore informatico di Alibaba è anche leader di mercato nei servizi di intelligenza artificiale, essendo la prima piattaforma di pagamento a iniziare a utilizzare  la tecnologia di riconoscimento facciale per confermare i pagamenti nel 2017.
Sembra che Alibaba attualmente disponga di app, in uso o in fase di sviluppo, per:

  1. Monitorare percorsi e metodi di viaggio e “premiare” gli utenti per aver fatto la “scelta corretta”.
  2. Può tenere traccia dell'”impronta di carbonio” di un individuo, incluso ciò che mangia e dove.
  3. Fare in modo che gli utenti possano “guadagnare punti” per “abitudini rispettose della terra”.

Anche singolarmente queste funzioni sono abbastanza preoccupanti, ma si combinano per dipingere un quadro molto preoccupante del futuro.
Inoltre, combinalo  con ciò  che sappiamo della portata dell’azienda attraverso le sue filiali: Smart Cities, banche, cartelle cliniche, e-mail, attività su Internet e altro ancora.
Quanto ci vorrà prima che Alibaba decida di “premiare” altre “scelte corrette” che non hanno nulla a che fare con l’ambiente? Come la vaccinazione, per esempio.
Dopo quanto tempo inizieranno a punire  le  scelte sbagliate ?
Hanno già tecnicamente accesso ai dati di cui avrebbero bisogno per costruire questo sistema. Sarebbe ingenuo all’estremo non vedere dove porterà tutto ciò.
E, naturalmente, non sarà solo la Cina. Se Alibaba lo fa, Google, Amazon, Apple e tutti gli altri non saranno da meno. ( Articolo completo .)

Resta ancora da vedere se gli europei rispetteranno queste tattiche statali di polizia medica come le persone che vivono in Cina.

Previous articleUK, IL GOVERNO AMMETTE CHE I SIERI COVID-19 DANNEGGIANO SISTEMA IMMUNITARIO IN MODO PERMANENTE
Next articleBill Gates versa milioni nell’esercito delle ONG per contrastare l’accordo su Twitter di Elon Musk
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.