Database Italia

Team Trump, il Vertice sulle frodi elettorali presenta le prove di violazioni dei diritti civili

L’esperto di guerra economica Kevin Freeman ha tenuto un vertice sulla verità sulle frodi elettorali martedì sul suo canale, Economic War Room. Lui e i suoi ospiti hanno parlato di casi giudiziari e frodi agli elettori come violazione dei diritti civili.
Jacki Deason è un volontario del team Trump che ha presentato prove all’udienza in Georgia: filmati di lavoratori che il giorno delle elezioni tirano fuori contenitori di schede da sotto i tavoli. Al vertice sulla verità, ha discusso il numero di elettori non ammissibili che votano quest’anno in Georgia.

“Abbiamo calcolato grazie alle prove, che circa 2.500 criminali hanno votato, circa 66.000 iscritti minorenni, 2.400 persone che non erano nelle liste elettorali, circa 5.000 persone che si erano registrate in un altro stato dopo la registrazione in Georgia, ha detto Deason.

Il dottor Sean Lin, direttore esecutivo di Truth Warriors Alliance, ha sollevato il tema dell’interferenza straniera. Ha presentato filmati di quella che sembra essere una tipografia clandestina in Cina scoperta a stampare schede contraffatte.

“Quindi dalla testimonianza del signor Yi, possiamo vedere che centinaia di migliaia, anche più di un milione di schede contraffatte sono state spedite negli Stati Uniti”, ha detto Lin.

Anche l’ex ispettore generale del dipartimento della difesa Joe Schmitz si è unito al vertice. Ha sottolineato come la frode degli elettori nelle elezioni di quest’anno non sia solo una questione di frode, ma anche una violazione dei diritti civili e della Costituzione.

“Il Civil Rights Act del 1871 era incentrato sui diritti di voto, ed è per questo che il Congresso ha approvato questo statuto che vieta a chiunque di cospirare per privare i cittadini americani del diritto di voto in elezioni libere ed eque”, ha detto Schmitz.

“E come sottolinea il Texas nella denuncia presentata ieri sera, si trattava di una violazione della clausola di protezione sulla parità del 14 ° emendamento. Ed è esattamente ciò su cui si concentra il Civil Rights Act del 1871 “.

Alla fine del vertice, Kevin Freeman ha esortato i suoi spettatori a pregare. “Perché la posta in gioco è alta”, ha detto.

Da NTD News

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Clicca qui per effettuare una donazione



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.