Database Italia

“THE ITALIAN JOB” : APPROFONDIMENTO INTERVISTA ALL’AVV. CARLO TAORMINA


Un approfondimento speciale con l’Avv. Carlo Taormina, incaricato dal Comitato Defending The Republic (https://defendingtherepublic.org/ ) per indagare sui possibili coinvolgimenti di apparati pubblici e privati italiani, nei brogli elettorali statunitensi dello scorso Novembre 2020.

Nel seguente articolo ( https://www.databaseitalia.it/the-italian-job-continua-a-prendere-forma-nuovi-attori-in-un-labirinto-di-spie-hacker-e-insider-ben-informati/ ), un riepilogo di questa intrigata vicenda.

Con l’Avv. Taormina abbiamo approfondito i termini del suo mandato iniziato da poco e delle indagini in essere che portano la Procura di Napoli, al centro di questa intricata vicenda, nella persona del Procuratore Generale, Giovanni Melillo marito dell’ambasciatrice inglese in Italia Jill Morris (https://www.pressreader.com/ ) ed ex capo di Gabinetto del Ministro Orlando nel Governo Renzi e presente alle Nazioni Unite con Ghislaine Maxwell nella presentazione del progetto TerraMar (https://www.databaseitalia.it/il-progetto-terramar-di-ghislaine-maxwell/ ).

Purtroppo come sappiamo TerraMar è la compagnia fondata da Ghislaine Maxwell e Jeffrey Epstein con profonde connessioni all’elite globale. Infatti la Maxwell dopo il suo arresto per crimini riguardanti il traffico sessuale di minori, più querelanti l’hanno connessa a circoli elitari pedofili. Dopo la morte di Robert Maxwell, suo padre, nel 1991 si trasferì in una proprietà di Manhattan di proprietà di Lynn Foreseter de Rothschild, il cui marito è il mega banchiere britannico Evelyn Robert de Rothschild. La proprietà è anche elencata come base per TerraMar.

Inoltre non conosciamo nello specifico il coinvolgimento del Dott. Melillo, nella vicenda dello scandalo che ha visto il cognato di Renzi, Andrea Conticini ( https://firenze.repubblica.it/cronaca/2021/03/18/news/renzi_conticini_firenze_africa_fondi_processo-292814610/nella vicenda dei famosi fondi Unicef ) che dovrà rispondere dell’accusa appropriazione indebita di 6,6 milioni donati dalla Fondazione Pulitzer a vari enti di cui erano titolari.

Sappiamo però che il Dott. Melillo fa parte della corrente democratica all’interno della Magistratura che riceve sovvenzioni da Soros, lo stesso che è dietro al software Dominion e quindi alla società Smartmatic, che è al centro delle contestazioni elettorali americane.

Il Dott. Melillo è stato nominato dal CSM nel 2017 Procuratore Generale di Napoli (https://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/07/27/news/nuovo_procuratore_di_napoli-171773265/ ), con 14 voti contro 9, battendo di fatto il Procuratore Federico Cafiero De Raho che era invece la persona più titolata e ricoprire quell’incarico. Purtroppo anche in questa occasione la politica ha giocato un ruolo decisivo nella sua elezione.

Ci auguriamo quindi, alla luce di questi fatti, che il procedimento a carico del tecnico informatico di Leonardo Spa, che si è dichiarato colpevole nell’affidavit esposto dall’Avvocato D’Urso, si potrà svolgere in modo imparziale senza “influenze bilaterali” esterne.

Link intervista

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments