Quantcast
Database Italia

TIME OUT! Trump mette al bando il download di Tik Tok e We Chat

Domenica il governo bandirà WeChat per ‘salvaguardare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti’, mentre TikTok sarà bandito entro il 12 novembre

Il governo degli Stati Uniti vieterà i download dell’app di condivisione video TikTok di proprietà cinese e l’uso della popolare app cinese di messaggistica e pagamenti WeChat per “salvaguardare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti”.

TikTok sarà bandito entro il 12 novembre, ma il segretario al commercio Wilbur Ross ha dichiarato venerdì su Fox Business News che l’accesso a quell’app potrebbe essere possibile se vengono messe in atto determinate garanzie.

“Sotto la direzione del presidente, abbiamo intrapreso azioni significative per combattere la raccolta dannosa dei dati personali dei cittadini americani da parte della Cina, promuovendo al contempo i nostri valori nazionali, le norme democratiche basate su regole e l’applicazione aggressiva delle leggi e dei regolamenti statunitensi”, ha detto Ross in una dichiarazione.

WeChat, un’app di social media, messaggistica e pagamento della cinese Tencent, ha un miliardo di utenti in tutto il mondo ma è relativamente piccola negli Stati Uniti, con 19 milioni di utenti. Gli utenti di WeChat negli Stati Uniti non potranno utilizzare l’app per transazioni finanziarie da domenica.

TikTok ha 100 milioni di utenti negli Stati Uniti. La società tecnologica statunitense Oracle e Walmart stanno discutendo con la società per formare una partnership che affronti le preoccupazioni sulla sicurezza dell’amministrazione Trump.

Il governo ha affermato in precedenza che l’utilizzo e il download dell’app per comunicare non sarà una vietato, sebbene la messaggistica sull’app “potrebbe essere compromessa direttamente o indirettamente” dal divieto e le persone che la utilizzano per la messaggistica non saranno soggette a sanzioni.

I funzionari del commercio hanno affermato che il divieto di nuovi download statunitensi di TikTok potrebbe ancora essere revocato da Donald Trump prima che diventi effettivo domenica , mentre il proprietario di TikTok, ByteDance, corre per concludere un accordo sul destino delle sue operazioni negli Stati Uniti.

ByteDance ha discusso con Oracle e altri per creare una nuova società, TikTok Global, che mira ad affrontare le preoccupazioni degli Stati Uniti sulla sicurezza dei dati dei suoi utenti. ByteDance ha ancora bisogno dell’approvazione di Trump per evitare un divieto degli Stati Uniti.

I funzionari del commercio hanno affermato che non bloccheranno ulteriori transazioni tecniche per TikTok fino al 12 novembre, il che dà alla società più tempo per vedere se ByteDance può raggiungere un accordo per le sue operazioni negli Stati Uniti. “Il TikTok di base rimarrà intatto fino al 12 novembre”, ha detto Ross a Fox Business Network.

Il dipartimento ha affermato che le azioni “proteggeranno gli utenti negli Stati Uniti eliminando l’accesso a queste applicazioni e riducendo in modo significativo la loro funzionalità”.

L’ordine del dipartimento del commercio “deformerà” le due app negli Stati Uniti e impedirà all’app store di Apple, Alphabet Google Play e altri di offrire le app su qualsiasi piattaforma “che può essere raggiunta dall’interno degli Stati Uniti”, ha detto un alto funzionario del commercio a Reuters.

L’ordine non vieterà alle società statunitensi di fare affari su WeChat al di fuori dell’America, il che è una buona notizia per aziende statunitensi come Walmart e Starbucks che utilizzano i programmi “mini-app” incorporati di WeChat per facilitare le transazioni e coinvolgere i consumatori in Cina, hanno detto i funzionari.

L’ordine non bloccherà le transazioni con le altre attività di Tencent Holdings, proprietario di WeChat, comprese le sue operazioni di gioco online, e non proibirà ad Apple, Google o altri di offrire app TikTok o WeChat ovunque al di fuori degli Stati Uniti.

In una dichiarazione TikTok ha detto di non essere d’accordo con la decisione. “Ci siamo già impegnati a livelli senza precedenti per un’ulteriore trasparenza e responsabilità ben oltre ciò che altre app sono disposte a fare, inclusi audit di terze parti, verifica della sicurezza del codice e supervisione del governo degli Stati Uniti sulla sicurezza dei dati degli Stati Uniti”, ha affermato la società.

“Inoltre, un fornitore di tecnologia americano sarebbe responsabile della manutenzione e del funzionamento della rete TikTok negli Stati Uniti, che includerebbe tutti i servizi e i dati al servizio dei consumatori statunitensi. Continueremo a sfidare l’ordine esecutivo ingiusto, che è stato emanato senza un giusto processo e minaccia di privare il popolo americano e le piccole imprese negli Stati Uniti di una piattaforma significativa sia per una voce che per i mezzi di sussistenza “.

I divieti sono in risposta a un paio di ordini esecutivi emessi da Trump il 6 agosto che hanno concesso al dipartimento del commercio 45 giorni per determinare quali transazioni bloccare dalle app che riteneva rappresentassero una minaccia per la sicurezza nazionale. Quella scadenza era domenica.

L’amministrazione Trump ha intensificato gli sforzi per eliminare le app cinesi “non affidabili” dalle reti digitali statunitensi e ha definito TikTok e WeChat “minacce significative”.

WeChat è popolare tra gli studenti cinesi, gli immigrati cinesi e alcuni americani che hanno rapporti personali o di lavoro in Cina.

WeChat è un’app mobile all-in-one che combina servizi simili a Facebook, WhatsApp, Instagram e Venmo. L’app è una parte essenziale della vita quotidiana di molti in Cina e vanta oltre 1 miliardo di utenti.

Il dipartimento del commercio non cercherà di obbligare le persone negli Stati Uniti a rimuovere le app oa smettere di usarle, ma non consentirà aggiornamenti o nuovi download. “Puntiamo al massimo livello aziendale.

Nel tempo, hanno detto i funzionari, la mancanza di aggiornamenti ridurrà l’usabilità delle app.

FONTE: THE GUARDIAN



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.