Quantcast
Database Italia

Trapelano le telefonate tra Joe Biden e l’ex presidente ucraino Poroshenko. Biden compensato come lobbista

Le conversazioni telefoniche trapelate tra Joe Biden e l’allora presidente ucraino Petro Poroshenko sono state rese pubbliche da un avvocato ucraino.

Le registrazioni delle chiamate sono state riprodotte martedì in una conferenza stampa a Kiev da Andriy Derkach, che ha affermato di avere prove che dimostrano che la Burisma Holdings, la società ucraina di gas naturale che impiegava il figlio di Biden, Hunter Biden, ha pagato all’allora vicepresidente Joe Biden $ 900.000 in commissioni di lobby.

I dettagli delle conversazioni tra Biden e Poroshenko sono stati precedentemente riportati.

Derkach ha affermato di aver ricevuto l’audio da alcuni “giornalisti investigativi” – e che le registrazioni sono state fatte dallo stesso Poroshenko.

L’audio delle chiamate con sottotitoli in inglese è stato successivamente pubblicato su YouTube .

In una conversazione, Biden e Poroshenko discutono delle conseguenze del licenziamento del procuratore generale ucraino Viktor Shokin e della nomina del suo sostituto.

“Sarà fondamentale per lui lavorare rapidamente per riparare il danno che Shokin ha fatto”, ha detto Biden nella chiamata. “E sono un uomo di parola. E ora che il nuovo procuratore generale è a posto, siamo pronti per andare avanti a firmare quella nuova garanzia di prestito da $ 1 miliardo. “

A quel tempo, Biden stava pubblicamente spingendo per la riforma dell’ufficio del procuratore generale. L’anno scorso Biden ha dichiarato di aver detto a Poroshenko che l’Ucraina non avrebbe ricevuto $ 1 miliardo a meno che Shokin non fosse stato silurato.

Le registrazioni rilasciate non menzionano però nè il figlio Hunter Biden nè la Burisma.

Derkach, ex membro del Partito delle Regioni filo-russo, preme perchè sia avviata un’ indagine per corruzione su Biden. Tanto da aver incontrato Rudy Giuliani, avvocato personale del presidente Trump a Kiev a dicembre.

Derkach afferma che Biden aveva fatto pressioni sull’Ucraina nel dicembre 2015 per forzare le dimissioni di Shokin facendo pendere $ 1 miliardo di garanzie sui prestiti come incentivo.

L’ufficio stampa di Biden non ha preso immediatamente posizione se non successivamente accusando l’avvocato di aver modificato le registarzioni.

Trump e altri hanno affermato che Biden ha spinto per la rimozione di Shokin perché Shokin stava indagando sulla Burisma.

Il partito politico di Poroshenko, sostiene che il rilascio delle registrazioni è stato progettato per trascinare l’Ucraina – un alleato americano di lunga data – nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2020.



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.