Deep StateEight O’Clock in the MorningSocietà

TROPPO POVERO PER CONTINUARE A VIVERE CON DIGNITÀ? Il Canada distopico di Trudeau si offre di pagare l’eutanasia dei cittadini che ne faranno richiesta

Il governo canadese ha escogitato una nuova soluzione diabolica per risolvere l’inflazione, il problema dei senzatetto, la criminalità alle stelle e la carenza di cibo: l’eutanasia per i poveri.

Il regime di Trudeau si offre di pagare per l’eutanasia di persone che sono “troppo povere per continuare a vivere con dignità”. Ciò significa che chiunque pensi che la propria qualità di vita sia pessima a causa delle politiche liberali radicali ora può chiedere allo stato di pagare il conto per il suo suicidio. 

Come se le cose non fossero abbastanza distopiche con i blocchi e gli obblighi orwelliani: uccidere i poveri perché mancano di “dignità” per vivere è ora considerata la nuova ideologia progressista. 

Mercoledì, Tucker Carlson ha discusso dello scioccante programma di eutanasia del Canada con l’autore Charles Camosy, che ha scritto un libro sull’argomento.

Secondo Camosy, le politiche canadesi sono puro male.

Articoli correlati

Thegatewaypundit.com riporta: Nel 2021, il parlamento canadese ha approvato il  disegno di legge C-7 , che ha notevolmente ampliato le ragioni valide per il suicidio medicalmente assistito. Coniato come una “legge radicale sull’eutanasia“, il disegno di legge ha rimosso la maggior parte delle restrizioni e ha reso possibile l’eutanasia legale per i canadesi in base alla loro situazione di vita. Ora, grazie alla nuova legge moralmente ingiusta, chiunque può beneficiare del suicidio medicalmente assistito, se lo desidera.

Il quotidiano canadese,  The Spectator , ha affermato che la questione è stata un pendio scivoloso sin dall’inizio, aggiungendo che da quando la Corte Suprema del Canada ha inizialmente abrogato alcune restrizioni alla pratica nel 2015, questa sarebbe sempre stata la “conclusione naturale” a cui saremmo arrivati.

Da  The Spectator :

“C’è una battuta incessantemente ripetuta dal poeta Anatole France che ‘la legge, nella sua maestosa uguaglianza, proibisce ai ricchi e ai poveri di dormire sotto i ponti, di mendicare per le strade e di rubare il pane.’ Ciò che la Francia di certo non prevedeva è che un intero paese – e per giunta ostentatamente progressista – ha deciso di prendere il suo sarcasmo alla lettera e alla sua naturale conclusione…

Come con la maggior parte dei pendii scivolosi, tutto è iniziato con una forte negazione dell’esistenza. Nel 2015, la Corte Suprema del Canada ha annullato 22 anni di giurisprudenza dichiarando incostituzionale il divieto del paese al suicidio assistito,  respingendo allegramente  i timori che la sentenza avrebbe “iniziato una discesa lungo un pendio scivoloso verso l’omicidio” contro i vulnerabili come fondato su ‘esempi aneddotici'”.

5 anni fa, sarebbe stato difficile credere che una nazione occidentale moderna e civile avrebbe permesso alle persone di commettere suicidio medicalmente assistito perché pensano che manchino di “dignità”. Tutti siamo stati creati ad immagine di Dio, e quindi tutti abbiamo dignità e valore. Il suicidio non dovrebbe mai essere un’opzione, soprattutto se viene felicemente pagato dal governo – che vale il doppio per uno che è gestito da un  dittatore globalista allineato a Klaus Schwab/WEF  come Justin Trudeau.

Programmi come questo non esistono nei paesi liberi. Il suicidio è l’opposto della libertà.

[jetpack_subscription_form]

Davide Donateo

Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!