Quantcast
Database Italia

Trump concede 45 giorni per concordare la vendita di TikTok

Il presidente Donald Trump ha accettato di concedere alla Cinese “ByteDance” 45 giorni per negoziare la vendita della popolare app di cortometraggi TikTok a Microsoft Corp.

Funzionari statunitensi hanno dichiarato nelle scorse settimane che TikTok rappresenta un rischio nazionale a causa dei dati personali che gestisce. Trump venerdì ha dichiarato che stava pianificando il divieto di utilizzo di TikTok negli Stati Uniti dopo aver respinto l’idea di una vendita a Microsoft.

Ma a seguito di una discussione tra Trump e l’amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella, la società con sede a Redwood, Washington, ha dichiarato domenica che avrebbe continuato i negoziati per acquisire TikTok da ByteDance e che mira a raggiungere un accordo entro il 15 settembre. (Continua sotto)

Trump ha cambiato idea a seguito delle pressioni di alcuni dei suoi consiglieri tra cui molti del partito repubblicano. Il divieto di TikTok creerebbe un “malcontento” tra molti dei suoi giovani utenti prima delle elezioni presidenziali degli Stati Uniti a novembre e probabilmente scatenerà un’ondata di cause legali. Diversi eminenti legislatori repubblicani hanno rilasciato dichiarazioni negli ultimi due giorni sollecitando Trump a sostenere una vendita di TikTok a Microsoft.

“Una vittoria per entrambe le parti”, ha commentato il senatore repubblicano Lindsey Graham in risposta alla nuova posizione di Trump domenica.

Le negoziazioni tra ByteDance e Microsoft saranno supervisionate dalla Commissione per gli investimenti esteri negli Stati Uniti (CFIUS), un pannello del governo degli Stati Uniti che ha il diritto di bloccare qualsiasi accordo, secondo le fonti, che hanno richiesto l’anonimato prima di un annuncio della Casa Bianca . Microsoft ha ammonito nella sua dichiarazione che non vi è alcuna certezza che verrà raggiunto un accordo.

“Microsoft apprezza pienamente l’importanza di rispondere alle preoccupazioni del Presidente. Si impegna ad acquisire TikTok soggetto a una completa revisione della sicurezza e a fornire benefici economici adeguati agli Stati Uniti, incluso il Tesoro degli Stati Uniti “, ha affermato Microsoft in una nota.

ByteDance e la Casa Bianca non hanno immediatamente risposto alle richieste di un commento sui colloqui con Microsoft. In una dichiarazione rilasciata domenica scorsa che non menzionava TikTok, ByteDance ha affermato di aver affrontato “difficoltà complesse e inimmaginabili” nel diventare globale.

Mentre le relazioni tra gli Stati Uniti e la Cina si deteriorano a causa del commercio, dell’autonomia di Hong Kong, della sicurezza informatica e della diffusione del nuovo coronavirus, TikTok è emerso come un punto critico nella disputa tra le due maggiori economie del mondo.

Il quotidiano China Daily, sostenuto dallo Stato, lunedì ha chiamato ByteDance vittima di una “caccia alle streghe” dagli Stati Uniti e ha affermato che Washington non ha fornito prove a sostegno delle sue affermazioni secondo cui TikTok rappresentava una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Microsoft, che possiede anche la rete professionale di social media LinkedIn, diventerebbe un importante concorrente dei giganti dei social media come Facebook e Snap Inc se la sua offerta per TikTok, che vanta 100 milioni di utenti statunitensi, avrà successo.

In base all’accordo proposto, Microsoft ha dichiarato che potrebbe rilevato le operazioni di TikTok negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in Nuova Zelanda. Ha affermato che assicurerebbe che tutti i dati privati ​​degli utenti americani di TikTok saranno trasferiti e rimarranno negli Stati Uniti.

Microsoft potrebbe invitare altri investitori americani ad acquisire quote di minoranza in TikTok, ha aggiunto la società. Circa il 70% del capitale esterno che ByteDance ha raccolto proviene dagli Stati Uniti.

Non è chiaro quanto Microsoft potrebbe pagare per TikTok. La settimana scorsa Reuters ha riferito che le aspettative di valutazione di ByteDance per l’app hanno superato i $ 50 miliardi, anche se la pressione degli Stati Uniti per la cessione potrebbe abbassare quel prezzo.

Una questione chiave nei negoziati sarà la separazione della tecnologia di TikTok dall’infrastruttura e dall’accesso di ByteDance, per alleviare le preoccupazioni degli Stati Uniti sull’integrità dei dati personali. ByteDance possiede un’app di video gemella di TikTok cinese chiamata Douyin basata sullo stesso codice usato per TikTok.

Un’idea in esame è quella di concedere a Microsoft e ByteDance un periodo di transizione per sviluppare una tecnologia per TikTok che sarà completamente separata da ByteDance, ha affermato una delle fonti.

APP SCRUTINY

Gli Stati Uniti hanno sempre più scrutato gli sviluppatori di app sui dati personali che gestiscono, soprattutto se alcuni di essi coinvolgono personale militare o di intelligence degli Stati Uniti. Non sarebbe la prima volta che la Casa Bianca decide di prendere provvedimenti per tali preoccupazioni.

All’inizio di quest’anno, la società di gioco cinese Beijing Kunlun Tech Co Ltd ha venduto Grindr LLC, una popolare app di incontri gay acquistata nel 2016, per $ 620 milioni dopo che la CFIUS aveva ordinato la cessione.

Nel 2018, CFIUS ha costretto la cinese Ant Financial a eliminare i piani per acquistare MoneyGram International Inc a causa delle preoccupazioni sulla sicurezza dei dati che potrebbero identificare i cittadini statunitensi.

ByteDance è stato valutata fino a $ 140 miliardi all’inizio di quest’anno quando uno dei suoi azionisti, Cheetah Mobile, ha venduto una piccola partecipazione in un affare privato, secondo quanto riferito da Reuters. Gli investitori della start-up includono la giapponese SoftBank Group Corp.

Fonte: Reuters



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.