Quantcast
Database Italia

TRUMP SCARICA BORIS JOHNSON DOPO LE RESTRIZIONI NATALIZIE: “LA CURA NON PUO’ ESSERE PEGGIORE DEL PROBLEMA STESSO”

Le nuove restrizioni sul coronavirus del primo ministro britannico Boris Johnson hanno fatto guadagnare al premier conservatore il disprezzo dei commentatori online. Anche il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha scaricato BoJo e il suo blocco come esempio di cosa non fare.

“È con il cuore molto pesante che devo dirvi che non possiamo continuare con il Natale come previsto”, ha detto Johnson alla nazione sabato, annunciando un nuovo divieto di incontrare familiari e amici di famiglie diverse nelle aree riservate “Tier-4” di Londra, il sud-est e Peterborough. Nel resto del paese, la mescolanza domestica sarà consentita solo il giorno di Natale stesso, piuttosto che nei cinque giorni su entrambi i lati, come inizialmente previsto.

Le restrizioni simili al Grinch di Johnson sono state introdotte in risposta a un nuovo ceppo del coronavirus che si diffonderebbe più velocemente. Tuttavia, non vi è alcuna indicazione se la nuova variante sia più mortale o resistente rispetto al ceppo precedente, e il pubblico ha martellato Johnson su Twitter per la sua mano pesante, sfogandosi per il nuovo blocco e facendo esplodere i meme sul primo ministro.

Altri post hanno suggerito che il pubblico non crede che la classe dirigente osserverà le stesse rigide regole imposte a milioni di inglesi da domenica.

“Qualcuno potrebbe dirmi dov’è Dominic Cummings in modo che io possa chiedergli un passaggio per tornare a nord-est senza prendere multe?” un commentatore ha twittato , riferendosi all’ex consigliere capo di Johnson, che ha infranto le regole di blocco del proprio governo guidando nel nord-est del paese mentre mostrava sintomi e presumibilmente “autoisolamento”

Anche il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, un alleato di Johnson, ha twittato un video dell’annuncio del leader britannico, dichiarando: “Non vogliamo avere blocchi. La cura non può essere peggiore del problema stesso!”

Poco prima, Trump ha preso di mira i mezzi di informazione negli Stati Uniti, che ha accusato di coprire ingiustamente la risposta della sua amministrazione al virus. “L’intero MONDO è gravemente ferito dal China Virus, ma se ascolti le Fake News Lamestream Media e Big Tech, penseresti che siamo gli unici” ha twittato, insieme a un altro video dell’annuncio di Johnson.

Sia il Regno Unito che gli Stati Uniti hanno approvato un vaccino contro il coronavirus prodotto dalla società farmaceutica statunitense Pfizer, mentre gli Stati Uniti hanno anche approvato un vaccino dalla società farmaceutica Moderna. Tuttavia, il lancio di massa non è previsto fino al prossimo anno. A Washington, l’esperto di malattie infettive del governo, il dottor Anthony Fauci, ha previsto un ritorno alla normalità entro l’estate 2021, mentre nel Regno Unito il ministro della Salute Matt Hancock ha emesso una previsione simile. 



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.