CybersecurityEight O’Clock in the MorningScienza e TecnologiaSocietà

UN AVATAR NELLA MENTE?

Recentemente il CEO di Tesla, Elon Musk, ha affermato che il prossimo obiettivo della sua azienda è quello di passare a una fase di sperimentazione sugli esseri umani del “Neuralink”, il chip interfaccia di connessione cervello-computer. Musk crede che Neuralink sia il futuro, rendendo possibile le interazioni umane con le tecnologie avanzate.

La dottoressa Karola Kreitmair, assistente professore di Storia della Medicina e Bioetica all’Università del Wisconsin si è detta «profondamente preoccupata da questo scomodo matrimonio tra scienza, tecnologia e una società che ha scopo di lucro». Proprio ciò che si è presentato con la questione dei vaccini a mRNA contro il Covid-19 e le conseguenze distorte di cui siamo stati testimoni nello squilibrio evidente tra le necessità di salvaguardare la salute dei singoli e profitti a nove zeri delle case farmaceutiche.

A ciò si aggiunge che l’etica che circonda tecnologie come il Neuralink è un territorio del tutto inesplorato. Questi prodotti, apparentemente destinati ad aiutare le persone con disabilità, possono essere sfruttati per trarne profitto e generare uno squilibrio verso scenari oscuri dalle conseguenze imprevedibili. Molti esperti si sono dichiarati non convinti dell’eticità di tali ricerche, esprimendo ripugnanza per l’obiettivo, dichiarato da Musk, di collegare cervelli umani ai computer. «Se l’obiettivo finale è quello di utilizzare i dati cerebrali acquisiti da questi dispositivi per altre finalità – per guidare auto, ad esempio, visto che Musk è proprietario della Tesla – allora ci potrebbe essere un mercato molto, molto più ampio», ha dichiarato il dottor L. Syd Johnson, professore associato presso il Centro di Bioetica e Scienze Umane della SUNY Upstate Medical University, nello Stato americano di New York.

La tecnologia potrebbe “cambiare la vita” a persone paralizzate ma il suo potenziale per usi commerciali solleva una nutrita e serissima lista di preoccupazioni. Il Neuralink è un sogno per il magnate sudafricano, ma un incubo per quelli come noi, che vedono in queste sperimentazioni una nuova frontiera dello sfruttamento umano del futuro, un pericoloso ponte verso il futuro distopico del Transumanesimo, dei cyborg, degli androidi e dei tecno-uomini, propagandato come avanzamento verso nuove forme di cura delle invalidità ma che, ben presto, potrebbe rivelarsi la porta di accesso alla distorsione involutiva definitiva, quella che separerà del tutto l’essere umano da se stesso e dalla natura.

Il cuore della nostra preoccupazione è l’invasione di Big-Tech all’interno della mente umana. Perché quando parliamo di cervello non ci riferiamo solo all’organo biologico in grado di impartire ordini a un corpo, ma anche alla sua funzione di mediatore con i poteri mentali, alle capacità che possiede il suo reticolo neurale, “progettato” dall’intelligenza creatrice ad immagine e somiglianza di quello universale (si legga l’intervista a Ervin Laszlo a pagina 60 su questo numero), di generare pensieri, idee, creare mondi, immaginare e provare sentimenti, fino alla capacità di ricevere informazioni da dimensioni superiori dell’esistenza, se non addirittura sperimentarle attraverso stati espansi di consapevolezza. Il pericolo di tutto ciò è che l’essere umano possa divenire un semplice strumento nelle mani di un potere che, da sempre, è impegnato a creare nuovi strumenti di sottomissione, privato della sua stessa umanità e guidato alla bisogna da un Avatar che lo controlla dall’interno della sua mente.

Adriano Forgione

Direttore delle riviste mensili

“FENIX” e “OZ-Orizzonte Zero”

Questo pezzo è l’editoriale di “OZ-Orizzonte Zero” n.11 (Febbraio 2022) a breve in edicola

È concesso in anteprima a Database Italia

I Nostri Articoli su Elon Musk

  • SFRUTTANDO IL GENOCIDIO – I NUOVI MILIARDARI

    L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sottoSOSTIENI DATABASE ITALIA Un …


  • ELON MUSK CONDUCE SATURDAY NIGHT LIVE IN TV TRA CRIPTOVALUTE (DOGECOIN), SINDROME DI ASPERGER, E TWEET CONTROVERSI

    Durante la conduzione del programma televisivo statunitense Saturday Night Live, Elon Musk ha confessato pubblicamente per la prima volta di avere la sindrome di Asperger. Ha anche affrontato i suoi controversi tweet e infine si è collegato al Dogecoin. Il miliardario Elon Musk ha annunciato durante la conduzione dello sketch show americano Saturday Night Live di avere la sindrome di …


  • ELON MUSK AFFERMA: STIAMO VIVENDO IN UNA SIMULAZIONE

    Il dibattito se tutto ciò che ci circonda, compresa la Terra e il resto dell’universo, sia una simulazione al computer è in corso da quando il filosofo svedese Nick Bostrom ha elaborato l’ipotesi. Successivamente è stato reso popolare con l’uscita del film di fantascienza “The Matrix”, in cui l’umanità è intrappolata in una realtà simulata. Il …


  • Chi é Elon Musk? La sua vita e i suoi business

    Elon Musk , (nato il 28 giugno 1971, Pretoria, Sud Africa), Originario del Sud Africa, imprenditore americano, ingegnere, designer industriale, imprenditore tecnologico e filantropo. È il fondatore, CEO, CTO e chief designer di SpaceX, early investor, CEO e product architect di Tesla, Inc., fondatore di The Boring Company; co-fondatore di Neuralink; e co-fondatore e primo co-presidente di OpenAI. …


  • Bono degli U2: “un nostro brano sarà sul chip NEURALINK di Elon Musk come ricordo precaricato”

    SAN FRANCISCO – Elon Musk ha recentemente annunciato che la sua nuova startup Neuralink sarà effettivamente in grado di dotare gli umani di un chip cerebrale aggiuntivo che sarà già precaricato con i ricordi dell’ultimo brano prodotto dagli U2. Questa informazione è stata confermata da diverse fonti ” estremamente turbate da questa scelta ” . “Avevamo bisogno di un album …


  • Elon Musk presenta “Neuralink”. Il sogno Transumanista delle Élites diventa realtà

    Il miliardario CEO tecnologico Elon Musk ha mostrato venerdì un microchip chiamato “Neuralink”, mostrando come funziona sui maiali e chiedendo poi a volontari umani di inserire il chip nel cervello. Musk ha affermato che il chip è stato impiantato in un maiale e ha mostrato il video dell’attività cerebrale dell’animale, completo di neuroni che si …


  • “Colpiremo chiunque vogliamo”: Elon Musk scatena una rivolta online con battute sul rovesciamento di Evo Morales in Bolivia

    Elon Musk, CEO di Tesla e SpaceX, ha scatenato una tempesta su Twitter dopo aver suggerito di non avere obiezioni a svolgere operazioni di cambio di regime a beneficio della sua azienda. Ovviamente molti suggeriscono che Musk stesse facendo semplicemente dell’ironia “inopportuna” ma pur sempre ironia. Una valanga di commenti provocatori sono arrivati dopo che il …


  • SpaceX di Elon Musk: già 420 satelliti in orbita, saranno 30.000. Ionosfera a rischio?

    Di Arthur Firstenberg Il 26 Maggio 2020 SpaceX, l’azienda aerospaziale statunitense di Elon Musk, ha presentato domanda presso la Commissione Federale delle Comunicazioni (FCC) degli Stati Uniti d’America per avere l’autorizzazione al lancio di 30.000 satelliti di “prossima generazione” (“Gen2”). Orbiteranno tra 328 km (203 miglia) e 614 km (380 miglia) di altitudine. Utilizzeranno frequenze da 10,7 GHz a 86 GHz. Mireranno a raggi …


  • Il capo dell’agenzia spaziale russa: “Elon Musk vuole armare lo spazio con testate nucleari.”

    Elon Musk di Davide Donateo “Il piano del miliardario Elon Musk di bombardare Marte per renderlo adatto alla vita umana sarebbe una scusa per dispiegare armi nucleari nello spazio”.Lo ha detto mercoledì il capo dell’agenzia spaziale statale russa, Dmitry Rogozin Il fondatore e CEO di SpaceX ha occasionalmente lanciato il suo controverso piano per terraformare …


[jetpack_subscription_form]

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!