Home Coronavirus IN UN VIDEO MEDICI E INFERMIERI CONTRO IL VACCINO. LA ASL LI...

IN UN VIDEO MEDICI E INFERMIERI CONTRO IL VACCINO. LA ASL LI DENUNCIA

1


Il video che vede protagonisti medici di medicina generale e farmacisti, soprattutto altoatesini, i quali insinuano dubbi sull’efficacia dei viaccini anti Covid e sui possibili effetti collaterali, oltre a fare il giro del web e a provocare l’indignazione di tanti colleghi, ha portato ad una decisa presa di posizione da parte della stessa Asl. 

Si tratta di un video bilingue, in italiano e tedesco, in cui la parola «vaccini», nei sottotitoli, appare sempre tra virgolette. I professionisti protagonisti delle riprese mettono in guardia sulla sicurezza di una vaccinazione di massa a seguito di pochi mesi di ricerca e propongono percorsi di cura alternativi.   

L’Azienda sanitaria altoatesina, dal canto suo, ha presentato una denucia per procurato allarme.  

Ecco il video

Fonte articolo: AltoAdige.it

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articleL’EX PRESIDENTE SARKOZY SCONTERÀ UN ANNO DI CARCERE AI DOMICILIARI CON IL BRACCIALETTO ELETTRONICO PER CORRUZIONE
Next articleISRAELE LANCIA IL “BRACCIALETTO DELLA LIBERTÀ ” PER IL MONITORAGGIO DEL COVID COME ALTERNATIVA ALLA QUARANTENA
5 2 votes
Article Rating
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
GIORGIO BORGATO

il finto vaccino che ci vende il governo è in fase SPERIMENTALE , dunque impossibile da imporre ed è naturale avere opinioni scientifiche qualsiasi sulla sua efficacia che resta dubbia per ammissione della stessa casa produttrice . Un bel PROCESSO LEGALE farà giustizia su tutte le angherie dell’apparato governativo ed europeo esercitate sui cittadini e su gli operatori sanitari .