Home Coronavirus Un video trapelato da Israele espone l’insabbiamento degli effetti collaterali del vaccino...

Un video trapelato da Israele espone l’insabbiamento degli effetti collaterali del vaccino Covid

28
0

Israele è stata spesso la prima nazione a riferire sull’efficacia e la sicurezza dei vaccini. I suoi dati sono stati spesso utilizzati da organizzazioni americane, come il CDC. Ora, un video trapelato ha rivelato l’insabbiamento degli effetti collaterali del vaccino Covid di Israele.

Potrebbe interessarti:

Secondo un video trapelato , i ricercatori israeliani hanno scoperto che diverse reazioni avverse che si sono verificate dopo aver ricevuto il vaccino COVID-19 sono state provocate dal vaccino di Pfizer.

Il Ministero della Salute israeliano (MoH) ha reclutato ricercatori per esaminare i rapporti sugli eventi avversi forniti dagli israeliani e i ricercatori hanno presentato i dati del nuovo sistema di monitoraggio in una conferenza ufficiale nel giugno 2022, una riunione il cui nastro è stato acquisito da un giornalista israeliano.

Secondo i ricercatori, il fenomeno del rechallenge, che si verifica quando gli effetti indesiderati si ripresentano o peggiorano dopo più dosi di vaccinazione, ha dimostrato che alcuni degli eventi sono stati provocati dal vaccino.

Secondo i ricercatori, che hanno anche riscontrato casi di rechallenge per altri eventi avversi, il 10% delle donne con problemi di mestruazione ha riportato un rechallenge positivo.

Il leader del gruppo di ricerca e pediatra, la dott.ssa Mati Berkovitch, ha affermato durante l’incontro che il rechallenge trasforma un nesso causale “da possibile a definitivo”.

Rechallenge “ci aiuta a stabilire la relazione causale”, ha affermato Sasha Zhurat, il principale presentatore dell’incontro. Il vantaggio del sistema di sorveglianza e analisi, secondo il relatore, “non consiste solo nell’identificare i sintomi, ma anche nel collegarli al vaccino”.

Il video trapelato espone l'insabbiamento 2 degli effetti collaterali del vaccino Covid di Israele
Dott.ssa Mati Berkovic. (Screenshot/Instagram tramite The Epoch Times)

Un giornalista sanitario e ricercatore di comunicazione del rischio di nome Yaffa Shir-Raz ha ricevuto il video dell’incontro attraverso una fuga di notizie. Shir-Raz ha reso disponibile al pubblico il video dell’incontro.

Il Ministero della Salute ha pubblicato un rapporto pubblico sui risultati dell’analisi dei dati circa due mesi dopo la conferenza. Il linguaggio utilizzato nella riunione e il rapporto sul nesso di causalità erano diversi.

“Il rapporto presenta tutti i casi che sono stati segnalati in prossimità della ricezione del vaccino contro il coronavirus e non indica necessariamente una relazione causale tra la ricezione del vaccino e il fenomeno segnalato”, ha affermato MoH nel rapporto.

Un portavoce ha annunciato la “creazione di una sede informativa dedicata alla lotta contro il coronavirus” in un comunicato stampa datato 19 settembre 2021.

Risfida

Il rechallenge è uno dei fattori utilizzati per valutare la causalità nella farmacovigilanza e riguarda la risomministrazione dello stesso vaccino o trattamento dopo che un evento avverso è passato per vedere se lo stesso incidente si verifica di nuovo.

Secondo il Dr. Robert Malone, che ha contribuito a creare la tecnologia dell’RNA messaggero (mRNA) su cui si basa il vaccino Pfizer, il rechallenge è una “pratica farmaceutica standard di sperimentazione clinica” che può offrire una solida prova di causalità.

Secondo Malone, “i rapporti di rechallenge nello studio israeliano non provano la causalità”. Secondo lui, basterebbe solo un processo formale di rechallenge. Tuttavia, lo studio “suggerisce e sostiene fortemente la causalità”, ha affermato.

The Epoch Times ha ricevuto un’e-mail dal dottor Harvey Risch, professore emerito di epidemiologia presso la Yale School of Public Health, in cui si afferma che i risultati dei ricercatori secondo cui gli eventi avversi sono stati causati dalle vaccinazioni “sono essenzialmente corretti”.

Ci sono state precedenti affermazioni fatte da ricercatori di altre nazioni che alcuni vaccini e particolari effetti avversi sono correlati in modo causale.

Un esperto di salute dei Centri americani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), il dottor Tom Shimabukuro, ha dichiarato durante un incontro estivo che “l’evidenza attuale supporta un’associazione causale tra la vaccinazione con mRNA COVID-19 e la miocardite e la pericardite”.

Anche il vaccino COVID-19 di Moderna utilizza la tecnologia mRNA. Esistono due tipi di infiammazione cardiaca che possono essere fatali: miocardite e pericardite.

Secondo il CDC, la maggior parte degli effetti collaterali del vaccino COVID-19 sono spesso minori e durano solo pochi giorni. Gli eventi avversi sono caratterizzati come ulteriori sintomi post-vaccinazione.

Contrariamente agli eventi avversi, che possono o meno essere correlati al vaccino, gli effetti collaterali sono condizioni mediche che è confermato essere causate da un vaccino.

“CDC continua a monitorare la sicurezza dei vaccini COVID-19 e rende le informazioni disponibili al pubblico in modo tempestivo e trasparente”, ha detto ai media via e-mail.

La vaccinazione di Pfizer è stata fornita principalmente in Israele, grazie a un accordo unico (leggi sotto) con la società farmaceutica con sede negli Stati Uniti. Le dosi di Pfizer sono arrivate rapidamente in Israele. In cambio, il paese ha concesso ai dirigenti Pfizer l’accesso a determinati dati sanitari nazionali.

Altri risultati non resi pubblici

Nel dicembre 2021, il sistema di sorveglianza israeliano è stato sottoposto a una revisione.

I dati per la presentazione di giugno sono stati raccolti tra dicembre 2021 e maggio.

Un totale di 8.000 segnalazioni sono state ricevute dal sistema di sorveglianza, ma 1.741 di esse sono state cancellate perché contenevano informazioni imprecise o ridondanti.

599 dei 6.259 rapporti presentati erano per bambini dai 5 agli 11 anni, 299 per ragazzi dai 12 ai 17 anni e 5.411 per adulti dai 18 anni in su. Il questionario è stato compilato da più donne che uomini.

Sono state scoperte un totale di 29 categorie di eventi avversi, 22 delle quali provenivano dall’opzione dello spazio vuoto del questionario. Tuttavia, sono stati esaminati solo i dati delle prime cinque categorie più segnalate: neurologico (395 segnalazioni), effetti collaterali generali (295), disturbi mestruali (282), disturbi muscoloscheletrici (279) e apparato digerente, renale e urinario ( 192).

Poiché l’opuscolo distribuito ai destinatari del vaccino afferma il contrario, molte delle reazioni collaterali riportate sono risultate di lunga durata, cosa che i ricercatori hanno osservato durante l’incontro è stata sorprendente. Inoltre, hanno detto che i rappresentanti di Pfizer hanno detto loro che Pfizer non era a conoscenza di alcun sintomo persistente.

Il video trapelato espone l'insabbiamento degli effetti collaterali del vaccino Covid di Israele 3
Yaffa Shir-Raz. (Per gentile concessione di Yaffa Shir-Raz)

Inoltre, secondo i ricercatori, hanno scoperto eventi avversi nuovi di zecca non menzionati nel foglio illustrativo, come il mal di schiena.

Il Ministero della Salute non ha spiegato come i ricercatori siano stati colti di sorpresa dalla durata degli eventi e dagli effetti collaterali nel rapporto formale che alla fine è stato reso pubblico. L’agenzia sanitaria ha anche riferito che non erano stati scoperti ulteriori incidenti.

“In conclusione, i fenomeni segnalati sono fenomeni noti nella letteratura professionale e sono stati riscontrati anche nei precedenti rapporti del Ministero della Salute, e non si è osservato un aumento di un nuovo fenomeno (nuovo segnale)”, ha scritto il Ministero della Salute.

Shir-Raz, la giornalista che ha svelato la storia della riunione interna, ha affermato che il ritardo nel riportare i risultati è dovuto al fatto che i dati non sono stati condivisi con il gruppo di esperti del Ministero della Salute, che si è riunito verso la fine di giugno per determinare se raccomandare il vaccino Pfizer per i bambini di età compresa tra 6 mesi e 5 anni.

“Abbiamo il protocollo di questo incontro, quindi sappiamo che specifica quali documenti sono stati presentati loro quando hanno preso la loro decisione, e non c’era alcuna menzione di questo studio nel protocollo”, ha detto Shir-Raz a The Epoch Times, citando un documento del Ministero della Salute ( pdf ) che ha ottenuto. “Quindi l’hanno nascosto anche ai loro stessi esperti.”

Shir-Raz, che è stata licenziata l’anno scorso per aver scritto articoli critici sulla gestione da parte del Ministero della Salute del blocco e dei dati sui decessi COVID-19, ha affermato che rivelare la storia riguardava “scoprire la verità”.

“Negli ultimi due mesi, mi sono dedicata quasi interamente solo a questa storia… Non è solo un altro problema per me, non è un altro articolo”, ha detto Shir-Raz. “Per me, è scoprire la verità. Perché non è solo locale… Ha implicazioni internazionali”.

Connessione USA

Israele è stata spesso la prima nazione a riferire sull’efficacia e la sicurezza dei vaccini. I suoi dati sono stati spesso utilizzati da organizzazioni americane, come il CDC.

Da settembre 2021, il CDC e la Food and Drug Administration statunitense hanno ricevuto dati dalla dott.ssa Sharon Alroy-Preis, un funzionario israeliano che ha affermato di essere responsabile del monitoraggio della sicurezza delle vaccinazioni. Il suo rapporto più recente è stato nell’aprile 2022.

In una delle discussioni, Retsef Levi, professore di gestione delle operazioni al MIT, ha affermato che il sistema di monitoraggio del Ministero della Salute era “veramente disfunzionale” e “non affronta in modo appropriato i principali segnali di sicurezza”.

Alroy-Preis ha espresso sorpresa in risposta. “Sono i nostri dati, ne sono responsabile, quindi so esattamente cosa ci viene riferito”, ha detto ai funzionari statunitensi.

Tuttavia, il sistema in vigore per la maggior parte del 2021 è stato successivamente sostituito quando i funzionari israeliani si sono resi conto che non era sufficiente.

Le segnalazioni potevano essere archiviate in forma anonima sul sito web del ministero con il sistema precedente. Secondo il Ministero della Salute, i rapporti non possono essere verificati in modo indipendente, rendendo impossibile eseguire valutazioni accurate dei dati.

“Con il passare del tempo è diventato chiaro che le modalità di segnalazione sul sito web del ministero, che è una segnalazione anonima in testo libero, rendeva difficile la verifica dell’affidabilità dei dati e del loro significato, la loro analisi professionale e trarre conclusioni”, il MoH lo scrive nel suo rapporto di agosto.

Tuttavia, è stato solo nell’ottobre 2021 che il ministero ha iniziato a sviluppare “un questionario identificato” con condizioni predefinite e un campo per aggiungere ulteriori informazioni sulle reazioni avverse, comprese altre condizioni che non erano state elencate nel questionario che sarebbe stato utilizzato a Berkowitz e l’analisi della sua squadra Le persone devono inserire i propri ID, altri dettagli e le specifiche dell’evento avverso nel nuovo sistema.

“C’è l’identificazione del paziente. Questo non è un rapporto anonimo”, ha detto Zhurat durante l’incontro.

Levi, nativo israeliano ed esperto di gestione del rischio, afferma che la decisione di lasciare fuori dal rapporto pubblico alcuni dei fatti significativi discussi nella conferenza è “una ricetta per distruggere” l’intero progetto del vaccino.

“Più pro-vaccino, più devi essere disturbato da qualcosa del genere”, ha detto Levi. “E il motivo è che i due fattori abilitanti più importanti per i programmi di vaccinazione … per avere successo è la fiducia e la trasparenza, che in realtà comunichi alle persone i reali rischi-benefici e consenti loro di fare scelte su ciò che vogliono fare. La seconda cosa è che ti prendi cura delle persone che sono state danneggiate dal vaccino perché nessun vaccino ha una sicurezza del 100 percento”.

“Penso che abbiamo in questo esempio… dove violiamo questi due principi molto importanti”, ha aggiunto. “Questa è una ricetta per distruggere praticamente tutti i programmi di vaccinazione, quindi più sei pro-vaccino, dovresti essere più disturbato da questo”.

Leggi il documento qui sotto :

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articleL’Arabia Saudita annuncia la scoperta di enormi giacimenti di oro e rame a Medina
Next articleATTACCO ALL’EUROPA. Gli Stati Uniti sospettati di sabotaggio dell’oleodotto Nord Stream
Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.