Quantcast
Database Italia

UNA CLAUSOLA CONTRATTUALE POTREBBE PORRE FINE ALLA “PANDEMIA” PER LUGLIO




Abbiamo trovato una clausola contrattuale tra i governi e i produttori di vaccini Covid che potrebbe porre fine alla pandemia non più tardi di questa estate.

Abbiamo appena appreso che AstraZeneca (e probabilmente altri produttori di vaccini) non possono mungere adeguatamente la loro nuova vacca da reddito prima che la pandemia sia finita. Molti dei più grandi contratti conclusi finora tra governi e produttori di vaccini stabiliscono che i profitti non verranno pagati prima che la pandemia sia ufficialmente dichiarata finita.

AstraZeneca, che ha promesso di non trarre profitto dal suo vaccino Covid-19 “durante la pandemia”, ha il diritto di dichiarare la fine della pandemia già nel luglio del prossimo anno, secondo un documento visto dal  Financial Times .

Un  comunicato stampa dell’Università di Oxford  conferma:
“Un elemento chiave della partnership di Oxford con AstraZeneca è l’impegno congiunto a fornire il vaccino senza scopo di lucro  per tutta la durata della pandemia in tutto il mondo e in perpetuo a paesi a basso e medio reddito. “

Inoltre, secondo  Sky News Australia , “AstraZeneca si è impegnata a fare il vaccino senza fini di lucro fintanto che COVID-19 sarà classificato come una pandemia, e rimarrà tale quando verrà venduto ai paesi in via di sviluppo.
Se la malattia dovesse regredire e il vaccino diventasse una difesa annuale contro COVID-19 venduto con profitto, la professoressa Gilbert, i suoi colleghi più stretti, l’università e una serie di investitori privati ​​e aziendali – inclusa la società madre di Google Alphabet – ne trarrebbero vantaggio. “

Si noti che AstraZeneca è un membro del World Economic Forum (si pensi a The Great Reset), come Pfizer, Moderna e J&J, e Google è un azionista, quindi hanno accumulato più sostegno di quanto ne possa raccogliere un paese.

Queste affermazioni sono supportate anche dai loro principali partner in AstraZeneca, Oxford Science Innovation, che afferma:
“Nell’interesse di accelerare lo sviluppo globale di vaccini, Vaccitech ha assegnato i suoi diritti al vaccino candidato all’Oxford University Innovation, per facilitare la AstraZeneca per lo sviluppo e la produzione del vaccino. Nessuna delle parti trarrà profitto dalle vendite di vaccini durante la pandemia.
Vaccitech è sostenuta da importanti istituzioni di investimento, tra cui GV (ex Google Ventures), Sequoia Capital China, Liontrust (ex Neptune), Korea Investment Partners e Oxford Sciences Innovation “.

Quindi Google è un gigante della Pharmafia che controlla anche i media e può censurare qualsiasi segnalazione scomoda sui suoi servizi e prodotti.

Il problema è che la propaganda e il porno della paura non hanno funzionato come speravano (niente funziona quando sei così squilibrato come loro) ei governi sono molto indietro rispetto al programma con vaccinazioni e altri affari correlati, da qui i blocchi prolungati in alcune parti del mondo. Se aprono in estate, perderanno ancora più clienti e non possono usare la scusa della situazione di emergenza per iniettare alle persone sostanze chimiche pericolose non testate come questi “vaccini” di mRNA.

Questo è ciò che obbliga Google e The Gang a intensificare la censura e la propaganda.
Quindi ora gli addetti ai lavori della Pharmafia (venditori di livello inferiore) ci informano che i poteri dietro questi vaccini covid stanno facendo pressioni sui governi per porre fine alla pandemia e avviare i pagamenti. Ma questo è difficilmente realizzabile ei politici si trovano tra l’incudine e il martello.

Abbiamo detto prima che questo stato di emergenza non ha fine in vista perché è una condizione necessaria per iniettare spazzatura sperimentale nelle masse credulone. Era perlopiù vero, ma abbiamo già corretto quell’affermazione perché questa nuova rivelazione potrebbe portare a quella fine.

Alcuni governi potrebbero essere in grado di guadagnare qualche mese in più, ma è molto probabile che molti non avranno quel potere e faranno qualsiasi prodezza necessaria per compiacere i loro padroni della Pharmafia.

Questo è il modo in cui potresti spiegare il recente tuffo inspiegabile anche nelle statistiche dei casi.
Come abbiamo mostrato prima, hanno una manopola che può controllare le statistiche: la soglia del ciclo di test PCR. Più alto è, più sono positivi i risultati.
Poiché la pandemia era programmata per allentarsi e il business covid per normalizzarsi dopo l’acquisizione ostile del governo degli Stati Uniti da parte di Biden / WEF, l’  OMS ha ordinato di abbassare  la soglia proprio il giorno dell’inaugurazione di Biden e questi sono i risultati immediati. Il che dimostra anche come hanno aumentato i numeri prima.

Il Financial Times entra nei dettagli:
<< Mentre alcune aziende hanno affermato fin dall’inizio di poter sviluppare il vaccino solo a scopo di lucro, altre, come AstraZeneca e Johnson & Johnson, hanno concordato di fornire dosi in base al costo almeno per il tempo la pandemia.
Il memorandum d’intesa, visto dal FT, delinea le condizioni di un accordo firmato a luglio tra AstraZeneca e Fiocruz, un’istituzione sanitaria pubblica brasiliana, per produrre almeno 100 milioni di dosi di vaccino, del valore di oltre 300 milioni di dollari. ai fini del MoU e degli “Accordi Definitivi” la pandemia sarà considerata terminata il 1 luglio 2021. Il cosiddetto “Periodo Pandemico” potrebbe essere esteso ma solo se “AstraZeneca agendo in buona fede ritiene che la pandemia di SARS-COV-2 non è finita ”, dice.

Pascal Soriot, amministratore delegato di AstraZeneca,  ha affermato in precedenza che una serie di fattori  influenzerebbe la valutazione dell’azienda su quando la pandemia sarà finita, inclusa l’analisi stessa dell’Organizzazione mondiale della sanità, ma non è stata più specifica. Ha anche rifiutato di rivelare un prezzo post-pandemia.
L’OMS ha dichiarato l’attuale epidemia una pandemia a marzo. Più di 1 milione di persone sono morte e i casi a livello globale non mostrano segni di riduzione. Anche previsioni ottimistiche prevedono che un vaccino approvato difficilmente sarà ampiamente disponibile per le campagne di vaccinazione pubbliche prima della metà del prossimo anno.
AstraZeneca ha rifiutato di rispondere a domande specifiche riguardanti la sua definizione di “periodo pandemico” o l’accordo Fiocruz.
“Fin dall’inizio, l’approccio di AstraZeneca è stato quello di trattare lo sviluppo del vaccino come una risposta a un’emergenza sanitaria pubblica globale, non un’opportunità commerciale”, ha affermato la società in una nota. “Continuiamo a operare in quello spirito pubblico e cercheremo una guida esperta, anche da organizzazioni globali, su quando possiamo dire che la pandemia è alle nostre spalle”.
Anche l’università di Oxford ha rifiutato di rispondere a domande specifiche. “I termini del nostro accordo sono confidenziali ma confermano l’impegno di Oxford per un accesso giusto ed equo al vaccino per tutta la durata della pandemia se dovesse rivelarsi efficace nei nostri studi clinici di fase 3 globali”, ha detto l’università.
Gli esperti di sanità pubblica affermano che molti degli accordi sui vaccini, compresi quelli che coinvolgono AstraZeneca, sono avvolti dal segreto, offrendo poco spazio per il controllo.

Manuel Martin, consulente per le politiche di accesso e innovazione medica presso Medici Senza Frontiere, ha detto che i termini del MoU Fiocruz hanno dato ad AstraZeneca “un livello inaccettabile di controllo su un vaccino sviluppato con fondi pubblici”. “Affidarsi a misure volontarie delle società farmaceutiche per garantire l’accesso è un errore con conseguenze fatali”, ha affermato.
AstraZeneca ha ricevuto ingenti somme di denaro pubblico per sviluppare il suo vaccino e garantire ordini a termine, compreso almeno 1 miliardo di dollari dagli Stati Uniti. Gli accordi di fornitura fino ad oggi indicano che il  vaccino, che richiede due dosi , ha un prezzo di circa $ 3 a $ 4 per dose, inferiore ai prezzi divulgati o riportati per altri potenziali vaccini.
Ellen Hoen, direttrice di Medicines Law & Policy, una campagna senza scopo di lucro per un maggiore accesso ai farmaci, ha affermato che è necessaria maggiore trasparenza.
“Nonostante tutti i discorsi sul vaccino Covid-19 che deve essere un ‘bene pubblico globale’ da parte dei leader politici che spendono miliardi in ricerca e sviluppo sul Covid-19, sembra che siano le compagnie farmaceutiche a determinare, in accordi segreti, chi otterrà l’accesso al vaccino e quando, ”ha detto. >>

Se questa tendenza continua un po ‘più a lungo, molto probabilmente significa che resteranno sul percorso e molti paesi porranno ufficialmente fine alla pandemia a partire da giugno / luglio.

E questo li costringerà a fare acrobazie più stupide che non vediamo l’ora di esporre.
Stanno già inciampando a tutti i livelli, dalla produzione e distribuzione alla ricerca. Notizie dell’ultimo minuto  dal Financial Times informano che “Gli scienziati chiedono di sapere perché il processo sospeso di AstraZeneca sul suo vaccino Covid-19 è ancora sospeso negli Stati Uniti mentre è stato riavviato altrove, temendo che possa danneggiare la fiducia del pubblico lì. Il processo è stato  inizialmente interrotto  perché un partecipante del Regno Unito ha sviluppato una grave condizione infiammatoria. Negli Stati Uniti, è stato sospeso per quasi due settimane, mentre i test in altri paesi, incluso il Regno Unito,  sono ripresi .
Ashish Jha, preside della scuola di sanità pubblica presso la Brown University, ha dichiarato: “Normalmente, le aziende non darebbero informazioni nel bel mezzo di un processo, ma questo è un caso eccezionale e dobbiamo avere una trasparenza radicale. Altrimenti, c’è il rischio che il pubblico perda fiducia nell’intero processo “.
AstraZeneca sta dicendo ai partecipanti agli studi ripresi che era improbabile che i “sintomi neurologici inspiegabili” fossero associati al vaccino o che non c’erano “prove sufficienti” per dire se fossero associati o meno, e quindi revisori indipendenti avevano raccomandato che le vaccinazioni continuassero . Gli studi clinici di solito non pubblicano dati prima di raggiungere traguardi predeterminati “.

AGGIORNAMENTO DELL’ULTIMO MINUTO: è arrivato poche ore dopo che abbiamo pubblicato questo. Ah bene…



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.