Home Salute UNA POTENZIALE CURA ECONOMICA PER IL CANCRO.

UNA POTENZIALE CURA ECONOMICA PER IL CANCRO.

0

Nel 2014, un team di ricercatori della Johns Hopkins ha cercato di far crescere tumori in alcuni gruppi di topi di laboratorio fallendo però con un gruppo. Il motivo, hanno scoperto, era che quel gruppo di topi era stato sverminato con un farmaco antiparassitario, che poi hanno appreso avere un’attività antitumorale.

Il fenbendazolo è un farmaco antiparassitario usato per sverminare animali domestici e bestiame ampiamente disponibile senza prescrizione medica che potrebbe essere un prezioso farmaco antitumorale perché interferisce con il metabolismo del glucosio. La principale fonte di carburante per le cellule tumorali è lo zucchero e quando i ricercatori nel 2008 hanno testato il fenbendazolo combinato con le vitamine, le dimensioni del tumore sono diminuite significativamente rispetto ad altri gruppi controllati.

È stato scoperto che il fenbendazolo blocca l’assorbimento di zucchero nelle cellule tumorali e uccide le cellule tumorali (cioè, induce l’apoptosi).

Joe Tippens, che appare in questo video, aveva un cancro ai polmoni al 4° stadio con metastasi su tutto il corpo con un’aspettativa di vita di non più di 3 mesi di vita. Dopo aver seguito questo protocollo per 3 mesi è, invece, guarito dal cancro:

  • 1 grammo di granulato (3 giorni di seguito, 4 giorni di riposo) di farmaco canino “Panacur C”, che contiene 222 mg di fenbendazolo
  • Vitamina E Succinato (800 UI al giorno)
  • Curcumina (600 mg al giorno)
  • Olio di CBD (25mg al giorno)

Clif High afferma di essersi curato dal cancro al colon con il fenbendazolo , pubblicando nel suo Substack:

Il mio approccio per liberarmi dal cancro, ricostruire la massa muscolare e ottenere il recupero è iniziato licenziando il mio oncologo, la cui risposta più frequente a qualsiasi domanda era “Non lo so”, e includeva anche quanto segue:

Tè Chaga , molto frequente, come agente antitumorale e immunoregolatore.

Vitamina D3+K2. 10.000 o 15.000 UI al giorno. Si scopre che avendo un livello di 95 ng/ml di livello D3, non avresti il ​​cancro al colon.

Vitamina C. Da 3 grammi a 9 grammi al giorno. Forma liposomiale.

Fenbendazolo PIÙ vitamina E che contiene un certo livello di tocotrienoli. Più è meglio è, ma devi averne un po’ per attivare il fenben.

Arresto del 100% di tutti gli zuccheri per quasi 2 anni. Ho anche ridotto l’assunzione di carboidrati a meno del 15% della mia dieta.

NO OLI DI SEMI! Quindi cucino con burro chiarificato.

Esercizio. Frequente e regolare, tutti i giorni fino quando i muscoli hanno iniziato a tornare con PureSleep, inducendo processi di sonno molto affidabili di notte. Nota che il cancro distrugge la tua capacità di dormire. Altera tutti i rapporti ormonali e i rapporti calcio-magnesio che davvero martellano la tua capacità di far riposare il corpo e la mente durante il sonno.

Questo è il protocollo di base che ho seguito. Potrebbe aiutarti a pensare a questa “malattia”, che la mia ricerca ha portato alla conclusione che il cancro è un processo in cui un evento scatenante produce le prime cellule aberranti, MA gli ormoni dello stress e altre condizioni DEVONO essere presenti per favorire la loro crescita piuttosto che l’espulsione dal corpo.

Il fenbendazolo è un farmaco sicuro con pochi effetti collaterali che era già stato ampiamente testato nella sua capacità di antiparassitario.

Questo articolo non sostituisce il consiglio del medico.

 Le informazioni contenute nell’articolo hanno esclusivamente scopo informativo rappresentano le opinioni degli intervistati, in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento. Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un medicinale è necessario consultare il proprio medico.

SOSTIENI DATABASE ITALIA (QUI) o sulla pagina dedicata (qui)

Database Italia è attivamente preso di mira da forze potenti che non desiderano che sopravviviamo. Il tuo contributo, per quanto piccolo, ci aiuta a restare a galla. Accettiamo pagamenti volontari peri contenuti disponibili gratuitamente su questo sito Web

SOSTIENI DATABASE ITALIA

Previous articleIl bilancio è in fiamme, i soldi vanno via a fiumi: l’economia tedesca è al collasso a causa delle sanzioni
Next articleRELAZIONE AGGIORNATA DEL DR. DEL GADO SUL REALE CONTENUTO DEI VACCINI.