Database Italia

UNA RETE PER INTRAPPOLARE L’ANIMA. LA SOUL-NET CI RICICLA NELLA MATRIX?


L’idea di una rete per catturare l’anima o SOUL-NET

che ci aspetta alla morte – e ci tiene in Matrix – è un’idea cupa e altamente inquietante, ma che credo debba essere considerata da tutti i ricercatori seri della cospirazione mondiale. I veri liberi pensatori vogliono sapere esattamente dove finisce la tana del coniglio della cospirazione. Fino a che punto arriva la soppressione? Passata questa vita? Oltre questo pianeta? Bene, la risposta potrebbe essere sì per entrambi. Dopo aver trascorso anni di ricerca attraversando i molti strati di corruzione politica, corporatocrazia, sorveglianza, attacchi false flag, banche centrali, OGM, geoingegneria, sionismo, stirpi degli Illuminati, agenda delle radiazioni, UFO ed ET, intervento alieno e altro ancora, ti rendi conto che la vera fonte della soppressione è all’incrocio tra coscienza e cospirazione .

Perché? Perché la cospirazione consiste nel sopprimere la tua idea di Chi Sei . Si tratta di convincerti che non sei niente, nessuno. Si tratta di convincerti che sei solo una macchina biologica, adatta a fungere da ingranaggio di una macchina o come dicono i Pink Floyd solo un altro mattone nel muro. La scienza ufficiale fino ad oggi nega ancora l’esistenza della coscienza solo perché non riesce a gestirla con i 5 sensi. La sua soluzione semplicistica è ignorare tutto ciò che non può misurare.

Ci sono molti ricercatori che non saranno in grado di contemplare questo argomento, o si rifiuteranno di affrontarlo, perché si scontra con i loro sistemi di credenze, come i sistemi di credenze religiose (l’aldilà è il paradiso o l’inferno, o le 100 vergini, ma non una rete di anime ), sistemi di credenze scientifiche/materialistiche (non esistono cose come un’anima o una coscienza) o vari altri sistemi di credenze (non esistono cose come alieni o extraterrestri, ecc.). Se hai letto fino a qui, probabilmente sei pronto ad andare oltre quei sistemi di credenze, avendo realizzato che sono impostati per creare una falsa dicotomia, e per limitarti e toglierti potere. Probabilmente ti sarai anche reso conto che i veri manipolatori al timone della cospirazione sono entità non fisiche, che varie religioni e culture hanno riferito come Arconti (nella tradizione gnostica), Djinn o Jinn (nell’Islam), Demoni (nella Cristianità ), il Mud Shadow (nei libri di Carlos Castaneda) o con altri nomi.

Che cos’è la trappola della reincarnazione / la rete per la cattura dell’anima / la SOUL-NET?

L’idea è che alla morte, la nostra anima o coscienza si separi dal corpo e poi subisca un processo in cui la sua memoria viene cancellata e viene riciclata – reincarnata – in un altro corpo per ripetere lo stesso processo. In questo modo la Terra diventa un  vero e proprio pianeta prigione dal quale è molto difficile fuggire. La rete dell’anima è posta lì come una griglia energetica artificiale (non la griglia energetica naturale delle linee energetiche del Pianeta Terra) per impedire a qualsiasi anima di passare. Pertanto, la Terra rimane un sistema chiuso in cui nascono costantemente nuove persone allo scopo di alimentare l’economia e generare emozioni (negative) di cui gli Arconti si nutrono, senza ricordare Chi Sono o quale sia la situazione reale. La rete dell’anima assicura che il pianeta rimanga un terreno di pesca per gli Arconti per innescare le nostre emozioni (cosa che fanno abilmente attraverso i media, la guerra, la paura e altri metodi di inganno) in modo che possano nutrirsi. Come ha detto Don Juan nell’ultimo libro di Castaneda, Il lato attivo dell’infinito , siamo come humaneros , allevati come bestiame in una fattoria da sfruttare.

Ricorda anche la serie di film Matrix . Morpheus mostra a Neo la scioccante verità e cioè che siamo cresciuti come fonte di cibo per i Controllori. Mostra a Neo un simbolo della batteria. Sebbene questo sia un buon simbolo, una batteria implica un accumulo di energia . In realtà, agiamo come generatori di energia per gli Arconti, quindi un generatore che vedi in un cantiere potrebbe essere un simbolo più accurato.

Tuttavia, poiché siamo esseri potenti, gli Arconti non possono semplicemente fare affidamento sulla forza per tutto questo. Devono indurci a darci il consenso. Come lo fanno? Come ci fanno entrare volontariamente nella rete dell’anima? Con il trucco della luce bianca…

La SOUL-NET si affida al trucco della luce bianca

Ci è stato detto attraverso varie fonti che la luce bianca alla morte è qualcosa verso cui dirigersi. I film di Hollywood come Ghost lo promuovono. Le persone che hanno sperimentato OBE (Out of Body Experiences) lo menzionano.

Ma cosa succede se, come hanno suggerito David Icke, Wayne Bush e altri, la luce bianca alla morte – e la luce stessa (in questo contesto) – è il trucco? E se la luce fosse la fonte dell’inganno? Dopotutto, gli Illuminati e le altre Società Segrete adorano Lucifero, il Portatore di Luce. Michael Tsarion parla dell’armamento occulto della luce . Cameron Day parla del perché non è più un operatore di luce, a causa della falsa dualità e della falsa “luce”. E se il discorso New Age sulla “luce” fosse un’altra trappola? E se la luce fosse la fonte del pianeta prigione di Matrix? E se la luce fosse il meccanismo per la rete dell’anima?

Sembra lontano? Lo è, quindi permettetemi ora di introdurre le varie fonti, vecchie e nuove, che suggeriscono questo concetto. Quando fonti indipendenti, soprattutto di epoche diverse, escono tutte con la stessa idea, è un buon segno che l’informazione abbia validità.

ET contatta Simon Parkes

Simon Parkes è un incredibile contattista ET moderno. Se ascolti le sue interviste, è chiaro che è un uomo razionale e equilibrato, che ricopre persino una posizione nel governo locale in Inghilterra. Parkes afferma che l’  intervento alieno e la manipolazione genetica si sono  verificati prima nella storia dell’umanità, dove il nostro DNA è stato manomesso e le nostre capacità psichiche represse. Questo è stato fatto in modo che nessuno potesse sfidare le guardie carcerarie (gli Arconti). Parkes menziona anche il trucco della luce bianca e della rete dell’anima.

Intervista Neruda di WingMakers #5

La storia di WingMakers è una creazione sorprendente, piena di storie della storia dell’umanità, poesia, dipinti e musica, a cui vale la pena dare un’occhiata. Per me, una delle storie più potenti – che sono scritte come finzione ma sembrano completamente reali – è l’ intervista a Neruda n., dove apprendiamo come tutti noi umani – che siamo coscienza divina e infinita – siamo rimasti intrappolati all’interno di corpi fisici che muoiono. L’inganno è avvenuto attraverso la cospirazione di 3 razze aliene separate (gli Annunaki, la Razza del Serpente e i Siriani) che hanno trovato un modo per ingannare gli Atlantidei (i nostri antichi antenati) per farli abitare in vasi biologici (il corpo umano). Parte dell’inganno coinvolge Anu, il re rettiliano degli Annunaki, che governa l’umanità come re e crea piani di esistenza per assicurarsi che non ne usciamo mai, incluso il piano di reincarnazione della rete dell’anima.

Il mondo come “Maya” (Illusione)

Un tema nel buddismo e nell’induismo è che questo mondo è Maya o illusione (cioè la matrice). Un altro insegnamento buddista è che la vita contiene sofferenza, e che la reincarnazione è un ciclo infinito di sofferenza (la ruota del Samsara ) che può essere spezzato solo attraverso la pratica spirituale (cioè l’elevazione della propria coscienza). Sebbene alcune persone possano vederlo come pessimista, si adatta esattamente a ciò che conosciamo come la più grande cospirazione e la rete dell’anima. Il millenario Libro tibetano dei morti è un manuale di istruzioni per i monaci su come prepararsi al punto di morte e raggiungere la liberazione evitando la reincarnazione.

Val Valerian

Val Valerian è un ex agente della CIA (vero nome John Grace) che ha iniziato a scrivere dell’idea di una rete dell’anima negli anni ’90, prima della trilogia di film di Matrix. Nei suoi libri scrive:

“Sono loro gli alieni grigi che aspettano nella luce quando un essere umano muore. L’essere umano viene quindi riciclato in un altro corpo e il processo ricomincia da capo… Da qui la trappola della luce e del tunnel alla morte. Scansionando qualcuno che desiderano riciclare mentre si avvicina alla morte, gli alieni scoprono che la persona a cui era vicino è morta. Proiettano l’immagine della persona (s) nel tunnel di luce bianca e l’immagine ti ondeggia in profondità. Se SCEGLI di seguire puoi essere intrappolato e inviato a un’altra incarnazione di loro scelta… queste entità vedono la Terra come una grande fattoria.

— Val Valerian, Matrix II e Matrix V

Tanaath della Legione d’Argento

Tanaath della Legione d’Argento parla anche dell’esistenza della rete dell’anima o trappola della reincarnazione. Lo descrive come una penna progettata per assomigliare a qualsiasi cosa l’individuo o l’anima si aspetterebbero dall’aldilà. Ad esempio, se tu fossi un cristiano e ti aspettassi di vedere San Pietro a Pearly Gates, lo vedresti; se fossi musulmano, potresti vedere 100 vergini. Fa anche riferimento al fatto che i tuoi ricordi vengono cancellati prima di essere rimandato sulla Terra per reincarnarsi.

Ci sono molte altre persone che conoscono (o credono) l’esistenza della rete dell’anima.

La cosa interessante è che la rete dell’anima , la raccolta dell’anima e la trappola dell’anima siano tutti giochi di carte magici, libri o videogiochi. L’idea di una rete dell’anima è diffusa nella coscienza pubblica. La domanda rimane: l’umanità è abbastanza pronta per affrontarla e indagarla? Riusciranno abbastanza persone a comprendere la grandezza della rete dell’anima – che la reincarnazione forzata in un pianeta prigione è l’ultima schiavitù – e aumentare la consapevolezza su di essa?

Opinione dell’editore

Il Libro tibetano dei morti, rivela che la luce è solo una delle due polarità della dualità e che al di là della luce esiste una luce “chiara” di consapevolezza oltre il tempo e lo spazio, il pensiero e l’emozione, una neutralità pacifica. È indescrivibile, ma è sia luce che oscurità o né luce né oscurità, un tipo di cosiddetto vuoto che è un termine fuorviante che evoca l’immagine del vuoto perché è non-dualità: simultaneamente niente eppure tutto.

È stato paragonato a un grembo materno o pre-creazione contenente tutte le potenzialità. Perché dovremmo scegliere di rivolgerci a una luce esterna o a una figura autoritaria quando, come suggeriscono tutte le discipline, i nostri corpi astrali sono fatti di luce traslucida e liquida e siamo connessi a tutto? E, cosa ancora più importante, che stiamo vivendo un sogno e abbiamo il potere di manifestare qualsiasi realtà attraverso la nostra intenzione focalizzata! Allora perché dovremmo voler consegnare quella sovranità a un altro essere? E come ci ha mostrato la fisica quantistica, c’è un’energia infinita presente in ogni punto zero quantistico. Ciò significa che l’Infinito è dentro di noi. Tutto quello che dobbiamo fare è focalizzare l’attenzione verso l’interno. Da una prospettiva più ampia, la luce bianca è un’illusione poiché tutto è parte di noi e noi siamo parte di tutto. La natura della realtà è olografica. È coscienza, consapevolezza. La coscienza manifesta ciò che percepiamo come realtà.

Sono cresciuto a pane e Castaneda e penso che sia importante indagare su argomenti come la natura della realtà, coscienza o consapevolezza, luce e oscurità, dualità e non-dualità, e quale scopo serve la vita sulla Terra. Ed è esattamente ciò che intendo rispettosamente fare. Sono arrivato alla conclusione che la luce probabilmente non è davvero ingannevole per noi di per sé. Ma, piuttosto, come Spiriti eterni, infiniti, abbiamo scelto di dimenticare la nostra vera natura divina e giocare a nascondino, fingendo di non essere “dio”. Sapere tutto quello che c’è da sapere su tutto probabilmente diventa “noioso” dopo un po’, se c’è una cosa come la noia per uno spirito eterno. Dopo aver manifestato ogni piacere immaginabile per eoni, potrebbe piacere essere sorpreso di tanto in tanto per capire e apprezzare ciò che siamo veramente. Quindi, per farlo, sperimentiamo in forma limitata ciò che non siamo . In un certo senso, stiamo ingannando noi stessi o ci lasciamo ingannare perché vogliamo ancora giocare e non siamo ancora pronti per svegliarci.

Consiglio la lettura di: https://www.databaseitalia.it/suona-lultima-sveglia-lestinzione-per-lumanita-non-e-mai-stata-cosi-vicina/

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

5 1 vote
Article Rating
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments