Database Italia

USA Elezioni 2020: Sting Operation disclosure

Steve Pieczenik, esperto di intelligence, psichiatra, editore e scrittore, conosciuto a livello internazionale anche in Italia per aver collaborato alle indagini sul caso Moro in qualità di funzionario del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d’America. Il Dr. Pieczenik ha confermato una notizia che i soldati digitali, che supportano la diffusione delle news occultate e/o censurate dal mainstream collaborazionista, avevano anticipato con estrema cautela.

In data 5 novembre, Steve Piezcenik, intervistato da Owen Shroyer,  nella trasmissione War Room ha confermato la veridicità dell’operazione strategica che prende il nome di STING OPERATION.

Pieczenik ha spiegato che ogni scheda elettorale è stata contrassegnata da filigrane nascoste e tracciabili in modo che potessero essere verificate se necessario e inoltre ogni scheda elettorale presenta un codice di crittografica QFS blockchain (Quantity Financial System) che consente di monitorare l’ubicazione di ogni singola scheda e pertanto chi ne sia in possesso, e quindi ricostruire lo spostamento di ognuna. 

Link al Video (censurato su Youtube): www.banned.video/watch?id=5fa480cc65f2d419a08b54e2

Le schede elettorali ufficiali sono controllate dal Dipartimento per la sicurezza interna (Departement Homeland Security), il punto focale di una operazione “STING“, letteralmente pungiglione,  è di non rivelare la propria contromisura. Il controllo del DHS è stato pianificato in anticipo per identificare i truffatori e perseguirli…quindi attendiamo prossimi sviluppi.

A supporto delle interessanti informazioni confermate dal Dr.Piezcenik e dell’esistenza di questa contromisura tecnologica di monitoraggio (tracking) delle schede elettorali è possibile visionare l’infografica direttamente sul sito CISA : Cybersecurity Infrastructure Security Agency.

L’infografica in modo sintetico spiega che le schede elettorali sono dotate di codici identificativi come: codici QR, codici identificati unici (channel code) e a supporto della veridicità di tale informazione è possibile consultare anche l’ordine esecutivo firmato nel settembre del 2018 dal Presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump, a questo indirizzo

Trump, già in data 22 giugno 2020, sul proprio Twitter aveva espresso di temere della possibilità di eventuali brogli elettoriali scrivendo: Elezioni 2020 truccate: milioni di schede elettorali per voti postali sarannno stampate da paesi stranieri e da altri. Sarà lo scandolo dei nostri tempi.

STING OPERATION
Il Presidente degli Stati Uniti, coadiuvato dalla propria amministrazione, ha pianificato ed attuato una strategia per proteggere e garantire la legalità delle USA elezioni 2020 fin dal 2018, come anticipato nelle gocce di informazione (Qdrops) pubblicate nella bacheca Q-alerts.

In data 11 novembre 2018 era stato pubblicato il Q-drop 2479 che condivideva indicazioni su brogli elettorali, successivamente un mese dopo, il 12 dicembre 2018 è apparso un Q-drop 2610 in cui si faceva riferimento ad una frode delle votazioni che poteva essere esposta prima di gennaio e che il Voter ID era basato su un accorgimento di intelligence per evitare la frode con l’aggiunta dell’indicazione 2020+safeguarded.

COS’E’ Q e QANON
E’ necessario chiarire cosa sia Q e cosa sia QAnon.

Molto probabilmente avrete sentito parlare di QAnon o movimento QAnon, termine coniato dal mainstream collaborazionista del regime del pensiero unico che, come ampiamente dimostrato negli ultimi 30 anni, si limita a riportare notizie senza assicurarsi della veridicità della stessa e tantomeno approfondirne l’essenza, scimmiottando il comportamento di uno studente adolescente dotato di brillante intelligente, ma che non si applica, dimostrando pertanto: negligenza e pigrizia.

Per cui permettetemi di illuminarvi : il movimento QAnon non esiste, è una invenzione del mainstream…distratto e superficiale. Detto ciò condivido il significato di Q ed Anon, che sono due termini distinti e non compatibili e non unificabili.

indica il livello di accesso autorizzato alle informazioni privilegiate, in inglese Q clearance (https://en.wikipedia.org/wiki/Q_clearance), in pratica è il nulla osta di sicurezza necessario del Dipartimento dell’Energia (DOE) per accedere ai dati: Top Secret accesso precedentemente limitato ed informazioni di sicurezza nazionale. I dati limitati (RD) sono definiti nell’Atomic Energy Act del 1954 e riguardano le armi nucleari e i relativi materiali. L’autorizzazione L, L clearance, di livello inferiore è sufficiente per l’accesso ai dati segreti precedentemente limitati (FRD) e alle informazioni sulla sicurezza nazionale, nonché ai dati riservati, precedentemente limitati e alle informazioni sulla sicurezza nazionale.
L’accesso ai dati limitati è concesso solo in base alla necessità di conoscere il personale con autorizzazioni adeguate.

Un’autorizzazione Q è equivalente ad un’autorizzazione TOP SECRET del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Citazione: 
Per l’accesso ad alcune informazioni classificate, come informazioni Compartimentate sensibili (SIC) o programmi di accesso speciali (SAP), requisiti aggiuntivi o condizioni speciali possono essere imposti dal proprietario delle informazioni anche se la persona è altrimenti ammissibile a ricevere un nulla osta di sicurezza o un’autorizzazione di accesso basata sulla reciprocità.

Chiunque possieda un’autorizzazione Qattiva è sempre classificato come in possesso di una posizione critica-sensibile della Sicurezza Nazionale (livello di sensibilità 3).Inoltre, la maggior parte degli incumbent Q-cleared avrà responsabilità collaterali che li designano come Livello 4: Personale Speciale sensibile alla sicurezza nazionale.

Il termine Anon è il diminutivo di Anonymous, il nickname che in automatico viene assegnato dalle piattaforme 4chan/8chan.

Le informazioni rilasciate da chi ha l’accesso alle informaizoni privilegiate di livello Q non è un unico individuo bensì sono molteplici che rilasciano le informazioni su una determinata bacheca online al fine di consentire  a chiunque di poterle leggere, analizzare, discuterle, comprenderle e condividerle…si perchè  sono gocce di informazione di intelligence e pertanto meritano un approccio analitico.

In prima battuta i Q-drops,le gocce di informazioni di Q,disseminate da colui/coloro che ha/hanno il livello Q di accesso alle informazioni furono condivise sulla piattaforma 8chan e successivamente per consentire un più agevole accesso e fruibilità ad un pubblico maggiore è stata sviluppata una bacheca online per raccogliere e consultare tutti i Q-drops. La bacheca online è questa: https://qalerts.app

Le informazioni condivise spesso preannunciavano eventi anche di mesi prima e/o si intrecciano con altre, i drops vanno analizzati, discussi, verificati e poi condivisi.

Pertanto ora vi sarà chiara la confusione, volontaria o involontaria, e la palese approssimazione delle notizie in merito riportate ed attuata dai giornalisti del mainstream.  Sinceramente forse bisognerebbe cominciare a chiedersi se siano stati superficiali anche su altre notizie, chiedersi se questa questa sia diventata la prassi o solo una tantum.
La responsabilità della professione del giornalista di riportare la notizia nuda e cruda, bella o brutta, è enorme perchè le diffonde ad una intera nazione costituita da milioni di concittadini e pertanto si rischia di infrangere il codice etico deontologico se non addirittura infrangere la legge riportando notizie false, tendenziose o addirittura manipolate…

Autore: Il Ficcanaso



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments