Database Italia

USA, IL 40% DEI MARINES RIFIUTA IL VACCINO. I DEM CHIEDONO A BIDEN DI RENDERLO OBBLIGATORIO PER I MILITARI


Il 40% dei membri del servizio del Corpo dei Marines si è rifiutato di ricevere il siero contro il coronavirus, come mostrano i nuovi dati forniti ai media. La rivelazione arriva mentre i legislatori democratici spingono per rendere obbligatorio il vaccino per i soldati.

Circa 75.500 marines hanno accettato di essere vaccinati a partire da giovedì, mentre circa 48.000 hanno rifiutato la vaccinazione, ha riferito la CNN. Ciò pone il tasso di rigetto al 38,9%, leggermente superiore al tasso del 33% per l’intero esercito dato dagli ufficiali della difesa.

La portavoce dei marine, il colonnello Kelly Frushour, ha spiegato che i marines potrebbero rifiutare l’iniezione per una serie di motivi.

Frushour ha sottolineato la necessità di “costruire la fiducia nei vaccini” tra i militari, aggiungendo che le truppe riluttanti possono sempre “cambiare idea e farsi vaccinare quando si presenta la prossima opportunità”.

Altri 102.000 o giù di lì Marines, comprese le truppe in servizio attivo e di riserva, sono ancora in linea per l’immunizzazione e non hanno avuto la possibilità di accettare o rifiutare.

Il tasso di rigetto è stato molto più alto in alcune basi, come Camp Lejeune, un’importante installazione dei marine nella Carolina del Nord, dove il 57% dei membri del servizio si è rifiutato.  

In una lettera inviata alla Casa Bianca il mese scorso, un gruppo di legislatori democratici guidati dal rappresentante della California Jimmy Panetta ha sostenuto che i soldati non vaccinati rappresentano una “minaccia critica per la nostra sicurezza nazionale e salute pubblica”, chiedendo al presidente di emettere una rinuncia a prevalere le regole – così come il “consenso informato” delle truppe. 

“Vaccinare ogni membro del servizio idoneo migliorerà la preparazione e avrà un impatto immediato e positivo sulle comunità in cui prestano servizio”, ha scritto Panetta nella lettera, che è stata co-firmata da sei Democratici alla Camera. 

Richiedere al Dipartimento della Difesa di ottenere il consenso informato prima della vaccinazione non è solo dannoso per la nostra sicurezza nazionale, ma è contrario ai migliori interessi dei membri del servizio, delle loro famiglie, comunità e colleghi.

Ai membri del servizio non è consentito rifiutare altre vaccinazioni completamente approvate. 

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.
Fai una donazione seguendo il link sicuro qui sotto
SOSTIENI DATABASE ITALIA



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

I commenti sono chiusi.