Database Italia

VACCINOPOLI. IL GRANDE TABÙ DELLA SCIENZA MEDICA


A cura Di Damiano Mazzotti

“Vaccinopoli” è un saggio del dottor Domenico Mastrangelo che descrive i reali benefici e i rischi poco conosciuti della vaccinazione (introduzione del Prof. Giulio Tarro, Edizioni Madaat, 2021, 430 pagine effettive, https://www.sindacatosuomi.it/vaccinopoli-html, link per acquistare il libro).  

Domenico Mastrangelo affronta il misterioso tabù della mancanza di un vero esame critico nella valutazione scientifica dei vaccini, e tratta con estrema lucidità un tema controverso e scottante. Perché si può parlare liberamente degli effetti collaterali più o meno dannosi di un farmaco, ma non si può parlare apertamente dei piccoli e dei grandi danni vaccinali? In Italia vige addirittura una legge che proibisce a qualsiasi medico di sconsigliare qualsiasi vaccino obbligatorio a qualsiasi paziente, con la minaccia della radiazione dall’Ordine dei Medici. Il vaccino sembra essere diventato l’unico metodo di prevenzione delle malattie in molte nazioni occidentali. Per fortuna nei paesi politicamente evoluti come la Svezia la Vitamina D viene aggiunta nel latte per rafforzare il sistema immunitario (in Svezia le ore di luce solare a disposizione sono poche). 

Negli ultimi anni la Medicina ufficiale ha trascurato di prevenire molte malattie attraverso una migliore alimentazione e la promozione dell’assunzione di preparati vitaminici vari (soprattutto A, B, C, D). Da molti decenni le multinazionali farmaceutiche hanno attivato  un condizionamento cognitivo professionale inconscio, e hanno pilotato i risultati di molti studi attraverso il finanziamento della quasi totalità delle ricerche mediche (in molti casi sono state condannate per vera e propria corruzione). Troppi medici sembrano aver dimenticato che la salute inizia da una buona alimentazione. In effetti la maggior parte delle malattie iniziano dall’intestino (Ippocrate). 

La vera Scienza ha sempre coltivato l’arte del dubbio, mentre lo scientismo “è la fede cieca e dogmatica nella scienza. Ma questa fede cieca nella scienza è estranea allo scienziato autentico” (Karl Popper, citato a p. 20). Nessuno sembra valutare in maniera obiettiva due fenomeni critici delle attuali somministrazioni vaccinali: “ma quando mai accade, che nella realtà quotidiana, un bimbo sia contagiato da tre virus simultaneamente?” (si tratta di virus inattivati); che effetti ha, a lungo termine, l’iniettare gli antigeni per via intramuscolare, evitando le naturali barriere della pelle e delle mucose? Inoltre, perché non sono mai stati fatti dei veri studi scientifici nell’arco della vita, per confrontare la salute a lungo termine dei vaccinati e dei non vaccinati?

Non è facile rispondere a queste domande perché l’immunizzazione è un fenomeno molto complesso e in parte sconosciuto, ma la scienza vaccinale ha lasciato in sospeso delle questioni fondamentali da troppi decenni, ed è giunto il momento di affrontare il duro faccia a faccia con la realtà. In ogni caso molte ricerche hanno dimostrato l’effetto di immunosoppressione di alcuni vaccini, o viceversa l’emergere di malattie autoimmuni in alcuni vaccinati, anche adulti, come è accaduto nel caso di numerosi militari multivaccinati (https://autoimmunity-network.com). 

I vaccini moderni sono composti da innumerevoli sostanze chimiche (da alcune decine a oltre duecento), ed è stato dimostrato che gli adiuvanti vaccinali a base di alluminio e formaldeide possono comportare alcuni gravi problemi. Ad esempio “secondo l”American Academy of Pediatrics, l’alluminio interferisce con vari processi metabolici e cellulari, nel sistema nervoso centrale ed in altri tessuti” (p. 115; https://pediatrics.aappublications.org). Oltretutto molti vaccini vengono somministrati prima dei due anni di età, quando il microbiota intestinale dei bambini non si è completamente stabilizzato, e quindi anche il sistema immunitario è ancora immaturo (p.181). Nella maggior parte dei casi le vaccinazioni non danno una protezione completa e duratura (vanno ripetute), e l’immunizzazione naturale è quasi sempre molto superiore all’immunizzazione ottenuta attraverso una vaccinazione. 

Inoltre bisogna riflettere sul fatto che molti virus hanno vari ceppi piuttosto diversificati. Prendendo come esempio le sindromi influenzali bisogna chiarire che solo il 17 per cento delle sindromi appartiene ai quattro principali ceppi influenzali. Il restante 83 per cento delle sindromi è costituita da decine e decine di altri ceppi microbici parainfluenzali di vario genere (p. 280).

Per quanto riguarda il vaccino contro l’influenza è molto interessante il risultato di una ricerca molto recente, eseguita direttamente dall’esercito degli Stati Uniti: “i soggetti ai quali era stato somministrato il vaccino antiinfluenzale, mostravano un aumento del 36 per cento della suscettibilità al coronavirus, rispetto ai non vaccinati” (p. 296). Questo fatto potrebbe spiegare i gravi fenomeni virali di Bergamo e Brescia, avvenuti dopo un secondo piano di vaccinazioni di massa attivato a metà gennaio 2020 (forse si trattava di un nuovo vaccino quadrivalente antiinfluenzale; https://www.agoravox.it/Il-grande-mistero-virale-di.html).

Chi conosce bene la storia, sa che in realtà molti vaccini sono stati diffusi quando le principali malattie si erano ridotte grazie alle migliori condizioni igieniche, alla migliore alimentazione e alla forte riduzione del grande inquinamento dovuto alla prima rivoluzione industriale. La scomparsa delle fogne a cielo aperto e la costruzione di sistemi di distribuzione di acqua potabile sono stati i veri grandi successi di igiene pubblica che hanno consentito la riduzione della mortalità infantile di circa il 90 per cento dei casi (in “Malattie, vaccini e la storia dimenticata”; vedere la nota finale). 

D’altra parte “Ogni test diagnostico presenta falsi positivi e falsi negativi, e pertanto, nessun test diagnostico è mai sufficientemente accurato, per il semplice fatto che la Medicina non è Matematica e in Medicina non esistono realtà assolute, ma solo realtà relative; in altre parole, in Medicina, nulla è vero o falso al 100 per cento” (p. 373). Quindi andrebbe elaborato un calcolo delle probabilità caso per caso, differenziando tra persone sane e sintomatiche. I test effettuati sulle persone asintomatiche sono quasi sempre inattendibili o poco significativi. Quindi testare le persone sane è un procedimento antiscientifico che serve a far incassare soldi facili a pochi privilegiati (si svuotano le casse degli Stati, che sono ulteriormente ricattati a livello finanziario). 

Del resto “il potere della Scienza Medica si è basato sulla paura della malattia, e, in particolare, sulla paura della malattia infettiva” (p. 229, Peter Duesberg). Le grandi case farmaceutiche internazionali aumentano tutti gli anni i loro profitti grazie all’imperante marketing della paura, diretto o indiretto (esempio: https://ilsimplicissimus2.com/2021/06/22/la-balla-delle-varianti). 

Dopotutto le persone sane non fanno guadagnare nessuno, tranne nel caso dei vaccini. I vaccini sono l’unica preparazione farmaceutica che consente di far soldi con le persone sane, cioè la stragrande maggioranza o la quasi totalità della popolazione. In un mondo saturo di beni e di servizi, e in forte crisi, la vaccinazione è diventata il grande business del futuro, che promette ricavi stratosferici mai visti prima. E cosa sappiamo davvero di queste ultime tipologie molto innovative di vaccinazione sperimentale? Il Prof. Giovanni Frajese, medico endocrinologo universitario, vive al di fuori delle seduzioni televisive, ed è molto realista: https://www.byoblu.com/2021/06/18/ecco-perche-non-vaccinero-mia-figlia-il-potente-discorso-del-professor-giovanni-frajese.

Comunque nella parte finale del libro vengono riportate alcune delle principali condanne a carico di AstraZeneca e Pfizer. Sono state citate anche delle sanzioni a carico di altre case farmaceutiche. Ad esempio “Merck ha patteggiato il pagamento di oltre 7 miliardi di dollari, per i danneggiati dal farmaco Vioxx” (https://www.fronteampio.it/il-caso-vioxx-il-farmaco-che-uccise-decine-di-migliaia-di-pazienti, p. 149). Chiaramente le multe sono irrisorie rispetto ai guadagni incassati con i vari crimini. In effetti le multe servono solo a ripulire la coscienza di molti giudici. In galera non ci finisce nessuno e la vita dei pazienti viene messa di nuovo a rischio da altri farmaci inopportuni, trasformati in veleni legalizzati a causa della scarsa vigilanza e della corruzione pubblica e privata. 

In conclusione l’autore non vuole stabilire nessuna verità, ma cita gli studi controcorrente poco conosciuti e riporta molte ricerche trascurate dalla medicina scientifica ufficiale, oggi decisamente troppo condizionata dagli ingenti finanziamenti provenienti dalle grandi multinazionali farmaceutiche (https://ilsimplicissimus2.com/2021/06/21/faccia-come-il-covid-152300).  

Domenico Mastrangelo si è laureato in Medicina con 110 e lode, lavora all’Università di Siena, e nel corso della sua quarantennale carriera si è occupato di Ematologia, Oncologia, Farmacologia Clinica e Oftalmologia (affezioni tumorali e diagnosi prenatale delle affezioni tumorali). Per valutare vari approfondimenti: https://www.scienzemedicolegali.it/documenti/curriculum/cv-mastrangelo.pdf; https://www.byoblu.com/2021/04/06/vaccinopoli-fra-business-farmaceutico-e-scienza-etica-domenico-mastrangelo. Mastrangelo è anche un grande esperto di vitamina C, una sostanza terapeutica molto versatile, utile per prevenire e per curare molte infezioni più o meno gravi: https://www.byoblu.com/2020/05/18/fake-news-e-chi-dice-che-la-vitamina-c-non-serve-contro-il-virus-domenico-mastrangelo-byoblu24 (la vitamina C non ha nessun effetto collaterale); https://www.auretitalia.org/2020/08/05/il-caso-vitamina-c-e-covid-19 (vitamina C e Covid-19).

Nota personale – In passato e nel presente, sostanze come l’olio di cannella hanno dimostrato di avere dei grandi effetti antibatterici e antivirali. Il succo della pianta di aloe ha dei buoni effetti antiinfiammatori (https://www.my-personaltrainer.it/fitoterapia/aloe-vera.html). Inoltre anche l’olio di oliva ha dei poteri antibatterici molto utili e aiuta la rimarginazione delle ferite, anche nel caso delle ustioni solari. Per approfondire la scienza degli oli essenziali (con l’esperienza personale di Red Ronnie come utilizzatore): https://www.youtube.com/watch?v=rwTumrk5UB0. Per approfondire le riflessioni di un medico molto saggio, padre dell’impostazione della medicina moderna: https://www.lalungavitaterapie.it/sir-william-osler-un-grande-medico. Per guardare un documentario molto emozionante: https://www.youtube.com/watch?v=LuzkTK4uYaY (Vaxxed 2).

Nota civica – “Negare l’informazione è l’essenza della tirannia. Il controllo sul flusso delle informazioni, è lo strumento principale della dittatura” (Bruce Coville, scrittore americano). In India e in molti altri paesi è stato utilizzato un farmaco molto potente per la cura della sindrome Covid-19, ma la mannaia della censura è calata impietosamente sui media occidentali, proprietà di pochi miliardari: https://twitter.com/sharylattkisson, https://sharylattkisson.com/2021/06/read-study-ivermectin-can-lead-to-large-reductions-in-covid-19-deaths (giornalista investigativa). Per approfondire alcune nozioni accademiche di storia della medicina e di storia della salute pubblica: https://twitter.com/elenaconis, http://www.elenaconis.com/contact-us.html. L’utilizzo della vitamina C rappresenta una cura poliedrica conosciuta dal 1930, quando Jungeblut scoprì che le massicce dosi di Vitamina C inattivavano molti virus, molti batteri e anche alcune tossina (p. 201). Nel 1947 Frederik Klenner curò con successo 41 polmoniti, scoprendo la migliore  via di somministrazione a seconda del tipo di paziente (endovenosa, intramuscolare, orale; p. 202). Naturalmente la vitamina C non è stata promossa perché non interessa alle grandi multinazionali farmaceutiche: non è brevettabile e quindi i margini di guadagno sono sempre stati ridottissimi.  

Nota finale – Nel libro “Malattie, vaccini e la storia dimenticata” le considerazioni finali sono queste: “I primi lavori del dottor Robert Watt mostravano che, sebbene sembrasse che ci fosse stato un calo dei decessi dopo l’introduzione del vaccino, le morti per cause diverse erano aumentate. Il tasso complessivo di mortalità relativo ai bambini resto invariato” (p. 434). Quindi è evidente che “le affermazioni della maggior parte degli autori riguardo gli effetti salvavita dei vaccini siano nettamente esagerate, mentre i rischi e i danni da vaccino siano sempre negati o minimizzati” (p. 426). Così “la vaccinologia, come viene descritta al pubblico di oggi, equivale a scrivere religione sul dorso dell’ignoranza” (p. 439, Suzanne Humphries, Roman Bystrianyk, 2018; https://www.altrainformazione.it/wp/2017/05/21/vaccini-cosa-non-conosciamo-storiatabelle-e-grafici-mai-visionati). A causa dei grandi interessi finanziari in ballo le cure di molte malattie vengono spesso ignorate o trascurate: https://www.youtube.com/watch?v=j-v71772Qfo (grande manifestazione di protesta a Milano); https://www.youtube.com/watch?v=1pFs9qBsQuE (Prof. Remuzzi). Per avere maggiori informazioni sui vaccini sperimentali (a cura del Dr. Gregory Poland della Mayo Clinic Cancer Center): https://www.youtube.com/watch?v=Yg_VsBjAMUs (2021). 

https://www.focus.it/scienza/salute/nobel-per-la-medicina-2015-ecco-i-vincitori

https://rumble.com/vifrwz-12th-june-us-senate.-you-must-watch-and-share..html (il parere di alcuni senatori americani) 

https://www.youtube.com/watch?v=Zu_CfTl6VwM (le accuse della Dr.ssa Barbara Balanzoni) 

https://boscoceduo.it/percentuali (alcuni numeri sui risultati delle prime “vaccinazioni” Sars-2) 

https://www.youtube.com/watch?app=desktop&v=bOEobcCkFpw (i virus e l’opinione di Matteo Martini, laureato in chimica farmaceutica) 

https://www.facebook.com/100050212641678/videos/340452340919744 (uno stralcio di una riunione italiana alla napoletana a cura del famoso chirurgo Roy de Vita) 



Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments