Home Coronavirus Vaiolo delle scimmie? I dati del governo degli Stati Uniti dimostrano che...

Vaiolo delle scimmie? I dati del governo degli Stati Uniti dimostrano che “i vaccini” Covid-19 aumentano il rischio di soffrire di herpes zoster di almeno il 4925%

0
Vaiolo delle scimmie reazione avversa ai vaccini?

Tutti i casi da SADS a “Monkeypox” a “long COVID” non sono altro che narrazioni di insabbiamento di eventi avversi in perfetto stile PSYOP, con la coagulazione del sangue che in realtà è la coagulazione dell’amiloide.

Da THE EXPOSÉ

Vaiolo delle scimmie ; o il nuovo nome che l’OMS sta cercando urgentemente di trovare per farlo sembrare più spaventoso, sta per diventare la parola del giorno nei media mainstream ora che il pubblico è dalla questione Ucraina.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha convocato una riunione di emergenza e molto probabilmente annuncerà un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale per la presunta malattia entro la fine di giugno.

Tutti gli stati membri inclusi USA, Regno Unito, Canada, Europa, Australia ecc. saranno legalmente obbligati ad agire e rispondere.

Ma i dati resi disponibili dal governo degli Stati Uniti suggeriscono che il presunto focolaio di “vaiolo delle scimmie” potrebbe non essere quello che sembra. La malattia è quasi impossibile da distinguere dalla varicella e dal fuoco di Sant’Antonio, e i dati del governo degli Stati Uniti rivelano che la vaccinazione contro il Covid-19 aumenta il rischio di sviluppare l’herpes zoster almeno del 4925% scioccante.

Secondo uno studio scientifico pubblicato nel 1988 , è praticamente impossibile distinguere tra vaiolo delle scimmie e varicella. E la varicella è causata dal virus varicella-zoster e, proprio come il suo parente stretto, il virus dell’herpes simplex, diventa un residente permanente nel corpo.

E come l’altro suo cugino, l’herpes genitale , la varicella può rimanere silenziosa per molti anni, nascondendosi all’interno delle cellule nervose e può riattivarsi in seguito, provocando il caos sotto forma di un disturbo atroce della pelle, l’herpes zoster, che è un’eruzione cutanea vesciche e bruciante.

Fonte

Ora, i dati messi a disposizione dal governo degli Stati Uniti , ma più specificamente dai Centers for Disease Control (CDC) suggeriscono che non stiamo affatto assistendo a un’epidemia di vaiolo delle scimmie, ma stiamo invece assistendo a un insabbiamento dell’herpes zoster indotto dal vaccino Covid-19 come già detto nel video a cura de “Il Ficcanaso” su Database Italia qui
FAKE MEDIAPOX: MENZOGNE PER COPRIRE DANNI SIERI COVID-19? VIDEO

Secondo il database del CDC Wonder Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) , a partire dal 3 giugno 2022, il CDC ha elaborato 18.026 segnalazioni relative a infezioni da herpes e fuoco di Sant’Antonio che si sono verificate come reazioni avverse alle iniezioni di Covid-19.

E la stragrande maggioranza di questi rapporti è stata il risultato delle iniezioni di mRNA Covid-19 di Moderna e Pfizer. Il vaccino vettore virale Janssen ha avuto solo 693 segnalazioni di infezioni da herpes/fuoco di Sant’Antonio. Mentre il vaccino Moderna ne ha avuti 5.321 e la Pfizer ne ha colpiti 12.507.

Nel frattempo, secondo lo stesso database VAERS, il CDC ha ricevuto solo 1.052 segnalazioni relative a infezioni da herpes/fuoco di Sant’Antonio che si sono verificate come reazioni avverse a tutti i vaccini influenzali disponibili tra gli anni 2008 e 2020.

Questa cifra da sola mostra che c’è stato un aumento del 1.614% degli eventi avversi correlati all’herpes/fuoco di Sant’Antonio a causa delle iniezioni di Covid-19.

Molti cercherebbero di sostenere che questo aumento è semplicemente dovuto al fatto che sono state somministrate così tante iniezioni di Covid-19. Ma chiunque sostenga questo sarebbe del tutto in errore perché i dati ufficiali del CDC mostrano che tra il 2008 e il 2020 sono state somministrate quasi 3 volte più vaccinazioni antinfluenzali rispetto alle iniezioni di Covid-19 somministrate a partire dal 3 giugno 2022.

Secondo il CDC, tra il 2008 e il 2020 sono stati somministrati 1,7 miliardi di vaccini antinfluenzali.

Ma secondo “Our World in Data”, solo 588,04 milioni di sieri Covid-19 sono stati somministrati negli Stati Uniti al 27 maggio 2022.

Ora che conosciamo queste cifre, possiamo usarle per calcolare il tasso di eventi avversi correlati alle infezioni da herpes/fuoco di Sant’Antonio per 1 milione di dosi somministrate.

I risultati sono i seguenti –

Sulla base dei dati ufficiali disponibili dal 2008 al 2020, si sono verificati 0,6 eventi avversi relativi alle infezioni da herpes/fuoco di Sant’Antonio per 1 milione di dosi di vaccino antinfluenzale somministrato negli Stati Uniti.

Ma sulla base dei dati ufficiali disponibili fino al 3 giugno 2022, si sono verificati 30,7 eventi avversi relativi alle infezioni da herpes/fuoco di Sant’Antonio per 1 milione di dosi di vaccino Covid-19 somministrato negli Stati Uniti.

Tuttavia, è importante notare che il CDC ha ammesso di ritenere che solo dall’1 al 10% degli eventi avversi venga effettivamente segnalato a VAERS, quindi i tassi per 1 milione di dosi potrebbero essere significativamente più alti per entrambi i sieri.

Ma i dati disponibili mostrano che il tasso di eventi avversi relativi alle infezioni da herpes/fuoco di Sant’Antonio per 1 milione di dosi di iniezione di Covid-19 somministrate è del 4.925% superiore al tasso di eventi avversi relativi alle infezioni da herpes/fuoco di Sant’Antonio per 1 milione di dosi di vaccino antinfluenzale somministrato .

Pertanto, questi dati ufficiali del governo degli Stati Uniti dimostrano che la vaccinazione contro il Covid-19 aumenta il rischio di sviluppare l’herpes zoster almeno del 4.925% .

Il Comitato di Emergenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità si riunirà giovedì 23 giugno 2022 per valutare se il presunto focolaio di vaiolo delle scimmie rappresenti un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale.

Ma sembra che potrebbero effettivamente incontrarsi per dichiarare un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale entro la fine di giugno 2022 per l’herpes zoster indotto dal vaccino Covid-19.

Clicca Qui
Previous articleDA VEDERE: Confrontiamo i vaccinati con i non vaccinati
Next articleCINA, PER SVENTARE LE PROTESTE CONTRO ALCUNE BANCHE IL GOVERNO CAMBIA I CODICI SANITARI ELETTRONICI DEI PARTECIPANTI DA VERDI A ROSSI.