Deep StateEight O’Clock in the MorningIntelPolitica

VENTI DI GUERRA – GLI USA RIVELANO PIANI PER UN MASSICCIO SCHIERAMENTO DI TRUPPE AI CONFINI CON LA RUSSIA

Joe Biden sta valutando la possibilità di paracadutare soldati e attrezzature al confine russo.

Il New York Times ha riferito che Joe Biden sta valutando la possibilità di schierare truppe, aerei e navi da guerra nei Paesi baltici e nell’Europa orientale come mezzo per dissuadere la Russia dall’invasione dell’Ucraina.

Citando fonti anonime, il quotidiano afferma che la Casa Bianca sta attualmente riflettendo su un piano per schierare tra le 1.000 e le 5.000 truppe, con il potenziale per aumentare di dieci volte questo numero se la situazione dovesse peggiorare. Secondo quanto riferito, le opzioni sono state presentate al presidente dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti sabato, in un incontro a Camp David, e si presume che Biden potrebbe prendere una decisione questa settimana.

I piani per un possibile dispiegamento americano in Europa arrivano quando la Russia è accusata di ammassare più di 100.000 soldati al confine con l’Ucraina e molti credono che un’incursione militare sia dietro l’angolo. Il Cremlino ha ripetutamente negato la possibilità di un’incursione, sostenendo di avere il diritto di spostare i militari sulla propria terra come meglio crede.

Non è stato menzionato il dispiegamento di truppe americane nella stessa Ucraina.

Le nazioni occidentali, compresi gli Stati Uniti, hanno avvertito Mosca delle terribili conseguenze in caso di invasione dell’Ucraina, comprese severe sanzioni economiche che potrebbero paralizzare l’economia russa. Mercoledì scorso, Joe Biden ha ammesso che ci sono divergenze di opinione sul modo migliore per punire il Cremlino, ma ha promesso che il blocco NATO guidato dagli Stati Uniti avrebbe “imposto severi costi alla Russia e all’economia russa”.

“Non è che abbiano tutte queste meravigliose scelte là fuori”, ha detto Biden. “Non è solo una passeggiata per la Russia. Militarmente, hanno una schiacciante superiorità rispetto all’Ucraina, ma pagheranno un prezzo molto alto”.

L’anno scorso, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha definito le accuse secondo cui la Russia sta pianificando di attaccare “infondate e sbagliate”.

“La Russia non ha mai pensato e non lo sta facendo ora e nè elaborerà mai piani per attaccare nessuno”, ha detto. “La Russia è un paese pacifico, interessato a buone relazioni con i suoi vicini”.

Intanto Il Dipartimento di Stato americano ha anche consigliato agli americani di “considerare la partenza” dal paese utilizzando voli commerciali

Alle famiglie dei diplomatici statunitensi è stato ordinato di lasciare l’Ucraina, mentre alcuni membri del personale dell’ambasciata sono stati autorizzati a partire su base “volontaria” , secondo un avviso di viaggio aggiornato che ribadiva le affermazioni di una “continua minaccia di azione militare russa”. 

“Ci sono rapporti che dicono che la Russia sta pianificando un’azione militare significativa contro l’Ucraina”, ha affermato domenica il Dipartimento di Stato , aggiungendo di aver “autorizzato la partenza volontaria dei dipendenti statunitensi ad assunzione diretta (USDH) e ordinato la partenza dei familiari idonei (EFM).”

Ai cittadini americani è stato consigliato ancora una volta di non recarsi in Ucraina, mentre a quelli già nel paese è stato detto di “considerare la partenza ora utilizzando opzioni di trasporto commerciali o altre opzioni di trasporto disponibili privatamente”. Il più alto avviso di “Livello 4: non viaggiare” per l’Ucraina è in vigore sul sito Web del Dipartimento di Stato da più di un mese.

[jetpack_subscription_form]

Davide Donateo

Fondatore e Direttore Responsabile di Database Italia.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!