EconomiaPolitica

Vladimir Putin prevede un “cambiamento delle élite” in Occidente

Gli errori economici stanno portando l'UE verso una maggiore disuguaglianza e un'ondata di radicalismo, ha dichiarato Putin.

Vladimir Putin prevede un “cambiamento delle élite” in Occidente. Gli errori economici stanno creando nell’UE le condizioni per un aumento delle disuguaglianze, un’impennata del radicalismo e, infine, un “cambiamento delle élite”, ha avvertito venerdì il presidente russo Vladimir Putin.

Intervenendo alla sessione plenaria del Forum economico internazionale di San Pietroburgo (SPIEF), il leader russo ha sostenuto che tutti gli attuali discorsi in Occidente sulla cosiddetta “inflazione di Putin” sono stati concepiti “per coloro che non sanno leggere e scrivere”.

Il termine è stato usato in precedenza dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden e dal primo ministro del Regno Unito Boris Johnson.