Bersaglio MobileCoronavirusDeep State

YOUTUBE CENSURA MEDICO CHE CURA MALATI DI COVID A CASA. PRO-VAX & BIG-TECH oltre ogni Vergogna!!! (video qui)

Fonte originale: articolo di Redazione Gospa News

Questa sinceramente non ce l’aspettavamo! Ci aspettavamo l’annunciata dittatura sanitaria sui vaccini obbligatori del premier Mario Draghi, progenitore della distruzione dell’Italia per aver contribuito al cambio lira-euro quando era direttore del Ministero del Tesoro, e la pantomima della Lega nella protesta sui Green Pass che un po’ sta al governo complice delle Big Pharma e un po’, per salvare i voti rimasti, fa polemica finta contro il Green Pass in una vacua commissione parlamentare dopo averlo approvato coi suoi ministri nel Consiglio dei Ministri.

Invece YouTube è riuscita a stupirci confermando il nostro ultimo articolo sull’accordo tra il Ministero della Salute e Google, che è al tempo stesso proprietaria di YouTube ma anche finanziatrice delle Big Pharma dei vaccini. Industrie farmaceutiche che senza il terrorismo pandemico non farebbero soldi.

Non potrebbero terrorizzare il mondo intero e pertanto non riuscirebbero ad imporre il loro piano mefitico di una società transumanista basata sui microchip e sul depopolamento mondiale in poche mosse. Ogni parola di questa riflessione è ampiamente documentata con indiscutibili fonti scientifiche nel ciclo d’inchieste WuhanGates da cui ha preso ispirazione l’omonimo libro.

Ebbene udite, udite! YouTube ha censurato il video del medico milanese Andrea Stramezzi, pubblicato sul canale di Gospa News grazie al consenso dell’interessato, che ha guarito oltre 1.250 malati di Covid-19 senza il bisogno del vaccino. L’articolo completo lo potete leggere nell’inchiesta sulle terapie domiciliare ignorate dal governo e dalle autorità sanitarie nazionali che sono state oggetto di una denuncia per strage di stato da parte del biologo nutrizionista Franco Trinca e dell’avvocato Alessandro Fusillo.

Il breve filmato aveva già ottenuto sulla pagina YouTube di Gospa News più di 3mila visualizzazioni in pochi giorni e molteplici commenti di ringraziamento e solidarietà che rinnoviamo al dottor Stramezzi per il suo coraggio di esporsi in un momento di così grave censura del pensiero scientifico differente. Un pensiero radicato sulle cure domiciliari efficaci divergenti dall’immunizzazione globale pianificata da Bill Gates e e dalle Big Pharma, come risulta dall’accordo di “cartello” del 20 settembre 2020 sottoscritto dalla Bill & Melinda Gates Foundation.

Buona visione del video sottostantedepositato quale prova alla Procura della Repubblica di Bergamo e di Perugia, e da noi ora riproposto, finché non ci chiudono. Sosteneteci acquistando il libro WuhanGates con tuta la storia del complotto criminale dietro la pandemia.

 Il breve video del medico chirurgo milanese Andrea Stramezzi censurato da YouTube perché ha curato i malati di Covid-19 senza bisogno del vaccino

La rimozione del video è avvenuta a distanza di qualche giorno dalla pubblicazione di un articolo polemico su Open da parte del sedicente fact-checker indipendente David Puente. In data 27 agosto, infatti, Gospa News ha pubblicato il suo articolo sul canale YouTube. Due giorni dopo è apparso sul giornale online di Enrico Mentana l’articolo dal titolo “La strana storia del medico che prescrive farmaci contro il Covid-19 a un paziente che non ha mai visitato”.

Già dal titolo si evince la faziosità dei toni di Open, media che nel nome evoca la Open Society Foundation di George Soros ripetutamente lodato da Mentana che per anni lo aveva duramente criticato quale speculatore sulla lira nel 1992. Come evidenziato in precedenti inchieste Soros è fortemente coinvolto anche nella speculazione sulle Big Pharma che hanno sviluppato altre costosissime cure antiCovid come Gilead, proprietaria dell’antinfiammatorio Remdesivir.

Come testimoniato anche dalla dottoressa Roberta Ricciardi, luminare della miastenia che ha guarito migliaia di pazienti con il cortisone prescrivendolo al telefono, non è affatto necessario visitare un paziente Covid in quanto la sintomatologia e la patologia sono ormai ben note. Inoltre moltissimi medici di base, proprio per evitare di essere contagiati, durante le fasi più acute della pandemia hanno prescritto le cure domiciliari a distanza. Da ciò è evidente la faziosità dello scritto di Open fin dal titolo.

L’attacco contenuto nell’articolo (link qui) si basa sulla “trappola” creata ad arte da un giornalista RAI, tv controllata dal governo italiano, che si è finto malato, presentandosi pure con un’identità fasulla, per ricevere una cura. Il testo di Puente, personaggio di cui abbiamo già parlato per aver contestato persino un comunicato ufficiale degli americani CDC (Centers of Disease and Prevention) sul prossimo ritiro dei tamponi PCR negli USA perché ritenuti inaffidabili, si fonda sulla contestazione di una ricetta nella quale il medico Stramezzi ha prescritto vari farmaci in associazione tra loro tra cui antibiotici, aspirina ed enterogermina (semplici fermenti lattici) come terapia contro il Covid.

Non abbiamo le capacità mediche per sindacare sull’efficacia di tale mix di farmaci come peraltro non le ha nemmeno Puente, laureato in scienze multimediali, che non solo non è un giornalista ma per di più ,oltre a lavorare per una piattaforma mediatica vicina a Soros, è stato per sua stessa ammissione organizzatore degli eventi del Movimento 5 Stelle, lo schieramento di maggioranza che insieme al Partito Democratico ha sostenuto le contestatissime linee guida del Ministro della Salute Roberto Speranza per la cura del Covid a base di “paracetamolo e vigile attesa” definite “mortifere” dal biologo Trinca nella sua denuncia per strage di stato. Ecco perché ospitiamo volentieri la rettifica dello stesso dottor Andrea Stramezzi. 

«Il giornalista non si è finto paziente, ma è venuto in possesso di una mia prescrizione, che illegalmente, un farmacista veneto ha inoltrato a qualcuno. Io visito a casa i pazienti nel raggio di 100 km, mentre gli altri li curo in telemedicina, (come fanno i MMG, e le varie associazioni o comitati di Medici) raccogliendo anamnesi remota, prossima e parametri, spesso in accordo col loro Medico di base – ci scrive il dottor Andrea Stramezzi – Quella prescrizione era fatta ad hoc per una paziente malata, tenendo conto della sua età, delle sue patologie, dei suoi fattori di rischio, dei suoi sintomi, parametri, della fase di infezione che attraversava e del tempo trascorso dal primo sintomo. L’associazione di quei farmaci, a quella paziente, non solo non è stata dannosa ma la ha guarita totalmente. Detta prescrizione di farmaci, non è né preventiva, né adottabile da qualsiasi paziente. Il rischio di terapie fai-da-te, per averla improvvidamente pubblicata è serio. Qualsiasi strumentalizzazione di quella prescrizione è evidentemente scorretta. Anche se vengo definito un “dentista”, io sono un Medico Chirurgo, laureato con 110 e Lode (30 e Lode in Malattie Infettive; 30 e Lode in Malattie Infettive Tropicali e Sub-Tropicali; due anni di Specialità in Igiene e Medicina Preventiva e di Comunità). Ho trattato a casa, oltre 1.300 pazienti, dal Marzo 2020 e ho lavorato tre mesi in un Ospedale Covid».

La sua serietà professionale è stata poi rimarcata dal commento della giornalista Francesca Benvenuti Arborio di Gattinara. «Non vedo lo scandalo. Tutti i medici fanno ricette on line e in particolare i medici ASL che raramente visitano e che in piena epidemia si tenevano davvero a distanza prescrivendo Tachipirina e vigile attesa ai loro in teoria assistiti. Infine sembra che il futuro appartenga proprio alla tele medicina – afferma la giornalista – Quindi perché mai il dott Stramezzi che si è fatto una vasta esperienza sul campo curando malati sin dalla prima ora non dovrebbe fare ricette anti Covid a malati che ricorrono a lui anche se, per ovvi motivi di numeri, non riesce ad andare a casa di tutti? Lo conosco bene e, anche se io e tutta la mia numerosa famiglia siamo vaccinati, mi fiderei di lui per le cure se dovessimo ammalarci lo stesso. Non mi risulta che sia no vax ma che semplicemente pensi che le cure esistono. Molti medici in tutto il mondo la pensano come lui e non credo vadano ottusamente demonizzati ma, al contrario ascoltati e aiutati nello studio e sperimentazione delle cure. Aggiungo infine che il dott Stramezzi ha guarito tre persone a me vicine, di cui una molto grave,quando ancora la campagna vaccinale non era iniziata e che, attualmente, si consulta e studia con colleghi di tutto il mondo che suppongo non siano tutti degli imbecilli che rischiano vita e scomuniche per divertimento»

Crediamo di non dover aggiungere altro a riprova di un vero complotto mediatico contro chiunque dissente dalla propaganda per l’imposizione di vaccini ormai rivelatisi inutili ad evitare contagi, ospedalizzazioni e decessi ma soprattutto considerati loro stessi estremamente pericolosi per molteplici reazioni avverse anche letali.

Redazione Gospa News
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

Fabio G. C. Carisio

Fabio Giuseppe Carlo Carisio, classe 1967, è giornalista pubblicista dal 1991. Ha diretto vari giornali locali piemontesi ed è stato corrispondente per i quotidiani Il Giornale e Libero. Nel 2018 ha fondato il webmedia di informazione giornalistica cristiana Gospa News. Dal 2019 è autore sul sito americano di gepolitica ed intelligence militare Veterans Today. Le sue investigazioni internazionali sono state pubblicate su Reseau International, Sputnik Italia, Maurizio Blondet e altri portali di contro-informazione. Alcune inchieste sono state tradotte in varie lingue e pubblicate su siti cinesi, russi, bulgari, mediorientali e latino americani. https://gospanews.net

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
inella

è un paese finito e corrotto,più chiaro di cosi,le persone non devono essere guarite!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ma è possibile che nessuno, oppure troppo pochi si facciano delle domande,io sono veramente allibita.

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!