CoronavirusDeep StateEight O’Clock in the MorningSocietà

YUVAL HARARI (IL GURU DEL WEF) SPIEGA COSA FANNO DAVVERO I VACCINI COVID

Rivediamo quello che sappiamo sulle nuove terapie di alterazione genetica del COVID che le distingue davvero dai vaccini reali.

Non ti impediscono di contrarre il COVID.
Non ti impediscono di diffondere il COVID.
Non limitano la gravità del COVID se vieni infettato.
In effetti, non fanno nulla di ciò che dovrebbero fare i vaccini . Ciò solleva una domanda profonda: cosa fanno?

C’è un professore di storia israeliano che ha profondamente influenzato Klaus Schwab e il cartello globale degli oligarchi transumanisti – ed è più che felice di dirci cosa fanno effettivamente questi “vaccini”. È il principale pensatore, l’arci-guru, del set del dittatore della Silicon Valley. Il suo nome è Yuval Harari.

In una conferenza globalista, ha spiegato esattamente a cosa è servita la pandemia di COVID per le élite globaliste : “COVID è fondamentale perché questo è ciò che convince le persone ad accettare, a legittimare, la sorveglianza biometrica totale. Se vogliamo fermare questa epidemia, non dobbiamo solo monitorare le persone, dobbiamo monitorare ciò che sta accadendo sotto la loro pelle“.

Yuval Harari ha detto cose simili anche in molte altre conferenze e seminari: “Forse tra un paio di decenni, quando le persone si guarderanno indietro, la cosa che ricorderanno dalla crisi del COVID è: questo è il momento in cui tutto è diventato digitale. Questo è stato il momento in cui tutto è stato monitorato: abbiamo deciso di essere sorvegliati tutto il tempo. Non solo nei regimi autoritari ma anche nelle democrazie. Questo è stato il momento in cui la sorveglianza è andata sotto la pelle”.

Vedi? Il COVID non è il rilascio “accidentale” di un’arma biologica derivata da un coronavirus di pipistrello cinese: in realtà è un’opportunità per i governi e le società globali di creare un sistema di sorveglianza totale in tutto il mondo che alla fine controllerà ogni essere umano.

Sembra fantascienza. Non lo è . Ci sono ingredienti segreti nei vaccini COVID (1)come l’ossido di grafene (che i media mainstream ti dicono essere una teoria del complotto ovviamente!) Che possono trasmettere dati all’esterno del corpo, come la frequenza cardiaca.

Cosa fanno davvero i vaccini COVID? Inaugurano l’era della sorveglianza totale.

Il professor Harari ha spiegato questa nuova e terrificante realtà (che vuole introdurre nel mondo) al World Economic Forum del 2018, dove le nostre élite corrotte hanno abbracciato l’idea che sarebbero stati i padroni immortali del mondo mentre hanno reso schiavo il resto di noi nella loro nuova “dittatura digitale”.

Il professor Harari non è solo nella sua depravazione: dai un’occhiata a cosa sta lavorando DARPA . Inutile dire che la DARPA (e il Pentagono più in generale) non è realmente nel settore sanitario e non potrebbe essere meno interessata a “curare i corpi” in modo più efficace. Questa è semplicemente la copertura, la scusa, per l’intrusione radicale in ogni ambito della vita umana che si può solo chiamare: tecnofascismo totalitario.

Nemmeno Harari è un vero umanista, non ha alcun amore per l’umanità. Né è veramente interessato alla conservazione della democrazia. È lo pseudo-profeta di un governo mondiale che schiavizzerebbe l’umanità per sempre usando una versione del sistema di credito sociale della Cina comunista per tenere le masse sotto controllo.

Ad esempio, il professor Harari prevede un futuro in cui le macchine che abbiamo creato non saranno più utilizzabili per gli esseri umani (a causa dell’intelligenza artificiale) e quindi “entro il 2050 potrebbe emergere una nuova classe di persone: la classe inutile. Persone che non sono solo disoccupate, ma non in grado di lavorare”. Perché dovremmo permettere un tale futuro? La premessa della domanda non è qualcosa che Harari spiega per ovvi motivi. Perché dovrebbe? È dalla parte delle macchine.

La tecnologia trasformerà la folla di Davos in dei e la classe operaia in contadini da eliminare come tanti “mangiatori inutili”. Dopotutto, noi umani “dovremmo abituarci all’idea che non siamo più anime misteriose”. Siamo “animali hackerabili”, quindi Harari vuole che ti prepari per essere hackerato.

Il modo migliore per descrivere la visione del mondo di Harari è che è un nichilista, ma il nichilismo non coglie davvero quanto oscuro e pericoloso sia il suo pensiero: “Per quanto possiamo dire da un punto di vista puramente scientifico, la vita umana non ha assolutamente alcun significato . Gli esseri umani sono il risultato di ciechi processi evolutivi che operano senza scopo. Le nostre azioni non fanno parte di un piano cosmico divino, e se il pianeta Terra dovesse esplodere domani mattina, l’universo probabilmente continuerebbe a fare i suoi affari come al solito. Per quanto possiamo dire a questo punto, la soggettività umana non mancherebbe. Quindi qualsiasi significato che le persone attribuiscono alle loro vite è solo un’illusione”.

Persone come Harari che credono che nulla sia reale e che tutto sia permesso sono le persone più pericolose di tutte: la moralità tradizionale per loro è semplicemente un costrutto a cui obbediscono solo i deboli. L’ateismo di Harari vuole toccare l’abisso ed evocare l’oscurità. Anche il suo pessimismo è pessimista. Per lui la vita non ha senso. Il libero arbitrio è un’illusione. Dio non esiste. Le religioni sono tentativi palesemente assurdi di creare un significato. La verità è una finzione: solo il potere è reale. L’umanità non è tanto da compatire quanto è controllata da una razza superiore di ricchi e potenti che (senza sorpresa) si divertono a pagare tasse esorbitanti per ascoltare il professor Harari discutere del loro futuro come dei sulla terra.

Yuval Harari ha solo un punto debole, ed è per gli animali destinati alla nostra alimentazione. Apparentemente è un vegano: “I polli e i bovini domestici possono benissimo essere una storia di successo evolutivo, ma sono anche tra le creature più miserabili che siano mai vissute. L’addomesticamento degli animali è stato fondato su una serie di pratiche brutali che sono diventate sempre più crudeli con il passare dei secoli”.

“Riduciamo in schiavitù l’umanità e risparmiamo i polli” è un messaggio strano perché polli e bovini sono animali che dovrebbero essere risparmiati dal punto di vista di Harari – ma poi anche gli umani sono animali (Harari lo dice ancora e ancora) ma non meritiamo alcuna simpatia in ultima analisi.

Non si può fare a meno di notare l’evidente odio per se stessi contenuto in queste contraddizioni filosofiche elementari che ogni bambino di 5 anni noterebbe all’istante. Harari non è un grande pensatore. Non è nemmeno uno storico scadente. È l’avatar dal polso inerte di una cabala globalista (Bill Gates, Klaus Schwab, Larry Fink) che cerca di distruggere le democrazie occidentali per governare dietro le quinte come tanti Maghi di Oz.

Queste persone sono, in altre parole, i nemici di tutta l’umanità.

SOSTIENI DATABASE ITALIA

[jetpack_subscription_form]

Articoli correlati

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!