Analisi Geo-Politiche non convenzionali

Zelensky pronto a discutere con Putin di Crimea e Donbass.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha osservato che la Crimea e il Donbass rappresentano una questione complessa per tutti. Questo problema deve essere risolto dopo che l’Ucraina avrà ricevuto garanzie di sicurezza, ha aggiunto. Zelensky ha anche annunciato la sua disponibilità a discutere i suddetti territori con il presidente russo Vladimir Putin, riferisce RIA Novosti.

Secondo Zelensky, le garanzie di sicurezza sono la priorità assoluta per un compromesso tra Russia e Ucraina.

“Credo che questa sia una storia molto difficile per tutti, sia la Crimea che il Donbass. Per trovare una via d’uscita, bisogna fare questo primo passo, di cui ti ho parlato: le garanzie di sicurezza, la fine della guerra. Allo stesso tempo, bisogna essere d’accordo sul fatto che stiamo risolvendo i problemi dei territori temporaneamente occupati”, ha affermato Zelensky.

Secondo Zelensky, l’Ucraina ha bisogno di calmarsi per quanto riguarda la sua intenzione di diventare un membro della NATO, perché l’alleanza non è pronta per questo.

“Ci sono paesi membri della NATO che vogliono essere garanti della nostra sicurezza. Non possono garantirci il 100% di adesione all’alleanza, ma sono pronti a fare tutto ciò che l’alleanza vuole fare qualora ne diventassimo membri “, ha detto Zelensky.

Questo è un normale compromesso per tutti:

  • per l’Occidente, che non sa cosa fare con l’Ucraina sulla questione NATO,
  • per l’Ucraina che vuole garanzie di sicurezza,
  • e per la Russia, che non vuole che la NATO si espanda.

All’inizio di marzo, il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov ha affermato che le Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk (DPR e LPR) erano stati indipendenti e sovrani. L’Ucraina e altri paesi devono riconoscerlo, ha aggiunto. Secondo Peskov, la Crimea è una regione russa sia de facto che de jure.

Vladimir Medinsky, il capo della delegazione russa ai colloqui con l’Ucraina, ha affermato che Mosca e Kiev si sono avvicinate il più possibile nel discutere un accordo sullo status neutrale dell’Ucraina. Ci sono sfumature nelle posizioni degli accordi relativi alle garanzie di sicurezza per l’Ucraina, che Kiev riceverà se alla fine decidesse di rifiutarsi di aderire all’alleanza.

Medinsky ha anche affermato che i negoziati russo-ucraini sulla smilitarizzazione dell’Ucraina sono a metà strada.

I FATTI E I MISFATTI DIETRO LA GUERRA IN UCRAINA – LEGGI


[jetpack_subscription_form]

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Caro Utente, stai utilizzando AdBlock... e ti capiamo! Anche noi lo usiamo. Ma il nostro sito ha bisogno di queste pubblicità per rimanere in vita. Disattiva Ad-Block oppure sottoscrivi un Abbonamento a Database Italia a soli 3€ al mese per rimuovere tutte le pubblicità!