Quantcast
Database Italia

ZUCKERBERG VIOLA LE SUE STESSE REGOLE, I DUBBI SUL VACCINO SVELATI IN UN VIDEO



Una teleconferenza settimanale interna su Facebook trapelata grazie a Project Veritas mostra il CEO Mark Zuckerberg violare le regole attuali della sua piattaforma, affermando di non conoscere gli effetti a lungo termine del vaccino per il Covid-19 e se questo possa modificare il DNA e l’RNA delle persone”.

James O’Keefe di Project Veritas spiega che il filmato trapelato è di luglio 2020 e mostra Zuckerberg esprimere opinioni che oggi violerebbero la sua stessa politica.

“Un po ‘di cautela su questo perché semplicemente non abbiamo dati sugli effetti collaterali a lungo termine se questo possa modificare sostanzialmente il DNA e l’RNA delle persone”, si sente dire Zuckerberg nel filmato trapelato.

La scorsa settimana Facebook ha dichiarato che amplierà gli sforzi per rimuovere le “false affermazioni” sul vaccino COVID-19. La politica ufficiale di Facebook afferma inoltre che rimuoverà specificamente qualsiasi contenuto che “afferma che il vaccino COVID-19 cambia il DNA delle persone”. Ma come Zucky? Quello che vale per te non vale per noi?

O’Keefe presenta una successiva intervista con Zuckerberg e il dott.Anthony Fauci che ha avuto luogo nel novembre 2020, dove si sente Zuckerberg esprimere una visione opposta contro l’idea che il vaccino possa cambiare il DNA di qualcuno.

“Solo per chiarire un punto, la mia comprensione è che questi vaccini non modificano il tuo DNA o RNA. Quindi questo è solo un punto importante da chiarire”, dice Zuckerberg nell’intervista.

Solo poco tempo prima era trapelata anche una riunione interna in cui Nick Clegg, a capo degli affari globali di Facebook esprimeva apertamente a Mark Zuckeberg le sue preoccupazioni sulla rinuncia ai principi democratici da parte della Big Tech.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai! Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, i blocchi delle pubblicità ad intermittenza e in ultimo l’immotivata chiusura del conto Pay Pal uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

SOSTIENICI


Segui Database Italia su Google News: Database Italia

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments